22 Giugno 2021

Zingonia Verdellino-Castiglione Eccellenza: Piccinardi asso piglia tutto, Micheletti e Lambiase non bastano ai gialloverdi

Le più lette

Eccellenza B, tante riconferme e poche novità in panchina; per il San Domenico Savio spunta Cascino

Questa annata particolare di Eccellenza è ormai terminata, ma già tutte le società hanno già la testa alla prossima...

Vis Nova-Folgore Caratese Under 14: Lampariello sorride per la grande prova dei suoi, quanti dubbi per Morgandi

Sorride la Folgore Caratese di Lampariello che nel test match contro la Vis Nova di Morgandi trova una vittoria...

Inter-Milan Under 18: la fotogallery del derby dei classe 2003 deciso da Peschetola e Fabbian

Ecco gli scatti più belli del derby Under 18 andato in scena domenica mattina a Interello. Il match è...

Partita spettacolare e con il risultato incerto fino all’ultimo. Si può riassumere così la gara tra Zingonia Verdellino e Castiglione, conclusasi per 2-3 in favore degli ospiti, che guadagnano 3 punti preziosi in ottica classifica, permettendogli di avere un po’ più di respiro e meno pressioni. Chi rimane a bocca asciutta sono i ragazzi bergamaschi guidati dal Luzzana, i quali sono bravi a condurre la gara per un tempo a non arrendersi di fronte ai gol, ma che di fronte alle occasioni create da loro stessi non sanno sferrare il colpo vincente. Il rammarico dello Zingonia è più per il risultato stesso che per la prestazione messa in campo. Una prestazione che ha prodotto bel gioco, tante iniziative e buon palleggio.

 

L’antipasto nel primo tempo. I pochi spettatori ammessi alla partita non sono di certo rimasti delusi da quello che le due squadre hanno messo in campo. Tante occasioni da una parte e dall’altra e con belle giocate, che però non hanno portato ad alcuna rete. Chi ha contribuito a mantenere il risultato in bilico è stato sicuramente Piccinardi, estremo difensore del Castiglione che in più di una circostanza ci ha messo una pezza, o per meglio dire un guantone, sventando le minacce degli attaccanti in maglia bianca, come al 17’ quando Baldrighi ricevendo palla su assist di Lizzola e, lasciato libero di tirare, conclude a botta sicura con il numero uno bresciano pronto a parare. Piccinardi che è chiamato nuovamente all’intervento al 27’ su tiro di Lizzola servito da Micheletti dalla destra, evitando così una rete che ormai dagli spalti davano per cosa fatta. I rossoblù dal canto loro non si sono sottratti alle conclusioni costruendo le loro azioni attraverso i piedi e le giocate di Mangili e Salomoni, con Ekuban che va vicino al gol in un paio di occasioni.

 

Scorpacciata di gol nella ripresa. Il secondo tempo si apre nuovamente con le due compagini a sfidarsi a viso aperto e ad aprire le danze dei gol è il Castiglione che al 7’ si porta in vantaggio con Mangili, il quale con un tiro potente da fuori area trova la rete. Il parziale si arricchisce quattro minuti più tardi, quando Ekuban ubriaca la difesa, finta e ipnotizza i centrali, si sposta sulla sinistra e conclude a rete portando i suoi sullo 0-2. La reazione di carattere da parte dei bianchi arriva nemmeno un minuto dopo: Micheletti dalla destra si porta a ridosso dell’area, da dove fa partire un tiro che va a insaccarsi sul secondo palo non lasciando scampo a Piccinardi e accorciando le distanze. Distanze che però al 15’ si allungano nuovamente: dal calcio piazzato di Fantoni dalla destra indirizzato in area è Narcelli a svettare più in alto di tutti e con un colpo di testa anticipa Sangalli e segna il terzo gol per gli ospiti. I padroni di casa non ci stanno e continuano a macinare il loro gioco, ma al 20’ è Mantellini a divorarsi una rete arrivando a tu per tu con Piccinardi, il quale è bravo a non abbassarsi prima del dovuto e a sventare il gol degli avversari. La rete però è solo rimandata, tre minuti dopo infatti ci pensa Lambiase a riaprire i giochi, trovando un super gol dalla distanza su cui il pur bravo Piccinardi non può proprio arrivarci, con la palla che lo scavalca infilandosi all’angolo alto alle sue spalle. I bresciani sul finale di partita hanno anche l’opportunità di dilagare, ma Morselli nell’arco di tre minuti non riesce ad approfittare della difesa sbilanciata e a concretizzare altrettante azioni. A tempo ormai scaduto e nei minuti di recupero però è lo Zingonia Verdellino ad avere il rimpianto più grande: dalla punizione al limite dell’area di Lamera scaturisce il calcio di rigore per fallo di mano di Fantoni, dal dischetto si presenta Mantinelli che però calcia su Piccinardi, bravo a parare e a non far passare la palla in porta. Il Castiglione si porta a casa la vittoria grazie anche e soprattutto al suo portiere. I ragazzi di Luzzana hanno invece forse qualche rimpianto di troppo. Occorre ripartire dal buon gioco espresso in campo.

IL TABELLINO

ZING.VERDELLINO-FC CASTIGLIONE
RETI (0-2, 1-2, 1-3, 2-3): 7’ st Mangilli (C), 11’ st Ekuban (C), 12’ st Micheletti (Z), 15’ st Narcelli (C), 23’ st Lambiase (Z).
ZING.VERDELLINO (4-4-2): Sangalli 6, Noris L. 6.5 (32’ st Cugini 6), Marino 6, Lamera 6, Raccagni 6.5, Carminati 6, Micheletti 7 (25’ st Sala 6), Chimenti 6 (35’ st Bonacina sv), Lizzola 6 (17’ st Mantellini 5.5), Baldrighi 7.5, Gullotta 6 (17’ st Lambiase 7). A disp.: Grossi, Gaverini, Noris E., Sangalli D. All. Luzzana 6.
CASTIGLIONE (4-3-3): Piccinardi 8, Cigala 6.5, Maggioni 6.5 (26’ st Canziani 6), Mangili 7.5, Chiarini 6 (17’ st Silajdzija 6), Guagnetti 6.5, Narcelli 6 (36’ st Russo sv), Fantoni 7, Ekuban 6.5, Salomoni 6.5 (43’ st Deader sv), Ghirardi 6 (31’ st Morselli 6). A disp.: Segna, Bellesi, Shima, Colosio. All. Vaccari 6.5.
ARBITRO: Scifo di Nuoro 7.
ASSISTENTI: Adragna di Milano 6.5. Monopoli di Milano 6.5. 
AMMONITI: Chiarini (C), Marino (Z).

LE PAGELLE

ZING.VERDELLINO

Sangalli 6 Sul terzo gol ci ha messo del suo volendo andare coi pugni e anticipando l’uscita favorisce la rete.
Noris L. 6.5 Ha un bel da fare, il compito non è dei più facili, ma se la sa cavare bene in difesa e altrettanto in attacco.
32’ st Cugini 6 Si cala subito nella bagarre della gara.
Marino 6 Giocate semplici, non pretenziose e senza esagerare. Si fa guidare dalla calma. Bene anche nel curare l’uomo.
Lamera 6 Cerca il dai e vai, si fa vedere per dare una mano facendo da scarico.
Raccagni 6.5 Si fa tanto per in difesa togliendo le castagne dal fuoco in più di un’occasione.
Carminati 6 Rimane l’ultimo uomo della difesa. Cliente difficile con cui avere a che fare e da superare.
Micheletti 7 Si propone bene, è bravo a dialogare e a servire i suoi compagni. Dà più di un grattacapo ai difensori avversari.
25’ st Sala 6 Entra bene in partita, fa il suo dovere.
Chimenti 6 Sostanza in mezzo al campo e buone idee, che però non si trasformano in azioni concrete.
Lizzola 6 Fa più un lavoro di sponda per la squadra per farla salire.
17’ st Mantellini 5.5 Si mangia un gol clamoroso nel corso della ripresa e negli ultimi istanti di gara sbaglia il rigore che sarebbe potuto valere il pareggio.
Baldrighi 7.5 è il quid in più della squadra; soluzione in attacco e certezza a centrocampo. È il migliore dei suoi.
Gullotta 6 Pronto in agguato sia per provare personalmente il tiro sia per mettere i suoi compagni in condizione di segnare.
17’ st Lambiase 7 Dà la scossa in attacco e trova anche un gol d’applausi, che però non basta.
All. Luzzana 6 Dà ordine alla squadra che gioca in modo semplice ma con le idee ben chiare.

ZING.VERDELLINO CASTIGLIONE - BALDRIGHI
Baldrighi, Zingonia Verdellino, crea le occasioni più pericolose per i suoi.

CASTIGLIONE
Piccinardi 8 Incita i suoi, nel primo tempo tiene viva la gara e sul finale di partita para pure un rigore.
Cigala 6.5 Tiene testa come meglio può ai suoi avversari. Bene nella corsa e nel recupero palla.
Maggioni 6.5 Fa buona guardia al pallone, mettendosi tra l’uomo e la sfera.
26’ st Canziani 6 Esegue il compito che gli viene affidato giocando semplice.
Mangili 7.5 Non disdegna la conclusione personale e difatti trova pure il gol che apre le danze proprio con un tiro dalla distanza.
Chiarini 6 si fa vedere in mezzo al campo. È costretto a rischiare qualcosa per non far passare i bergamaschi.
17’ st Silajdzija 6 Chiamato a fare il lavoro di interdizione come il compagno, se la cava.
Guagnetti 6.5 Bravo a togliere il tempo all’avversario, non si fa sorprendere. Diga difensiva, dà sicurezza al reparto.
Narcelli 6 Alterna giocate interessanti a qualche incertezza in mezzo al campo. Si riscatta con la rete.
Fantoni 7 Indietreggiato e schierato in difesa, partecipa al terzo gol con la sua punizione.
Ekuban 6.5 Sempre vigile in attacco, pronto a seguire e a finalizzare l’azione, crea scompiglio nel reparto difensivo avversario.
Salomoni 6.5 Un po’ troppo precipitoso in alcuni frangenti, ma dai suoi piedi partono spunti molto interessanti.
Ghirardi 6 Lavora in sordina, rimane il più avanzato di tutti in attesa del pallone giusto.
31’ st Morselli 6 Si divora in tre minuti tre possibili gol. Al posto giusto e al momento giusto. Manca però l’incisività sotto porta.
All. Vaccari 6.5 Ribalta l’inerzia della gara nel secondo tempo. I suoi ragazzi colpiscono e al tempo stesso resistono agli assalti.

ARBITRO: Scifo di Nuoro 7. Bravo nella direzione di gara, agevolato anche dal comportamento delle due squadre.

ZING.VERDELLINO CASTIGLIONE - LUCA VACCARI
Luca Vaccari, tecnico del Castiglione, riconosce i meriti dei bergamaschi e plaude ai suoi per la vittoria in trasferta.

LE INTERVISTE

A fine gara il tecnico dei bergamaschi Alberto Luzzana parla così della partita: «C’è rammarico per la prestazione, nel primo tempo dovevamo chiuderla. Sotto di due reti nel secondo tempo siamo stati bravi a rimetterci in gioco. La fortuna non ci ha assistito in occasione del calcio di rigore sul finale. Il merito comunque va anche al Castiglione, che è una squadra buona anche se ha solo un punto. Il risultato oggi serviva, purtroppo abbiamo preso tre gol uno dietro l’altro. Il nostro obiettivo rimane sempre quello di fare bene, perché le altre squadre lo sanno, noi non siamo qui per far le belle statuine».

Così invece Luca Vaccari, tecnico del Castiglione: «Loro sono un’ottima squadra, noi altrettanto. Secondo me oggi è stata una partita di cuore al cardiopalma. I miei ragazzi sono stati bravi, la vittoria è stata meritata e ci teniamo questi tre punti stretti. Dopo tre sconfitte e un pareggio ci voleva proprio. Siamo molto contenti, ripeto, i ragazzi hanno fatto una bella figura e noi ci teniamo a fare bene».

ZING.VERDELLINO CASTIGLIONE - ALBERTO LUZZANA
Alberto Luzzana, allenatore dello Zingonia Verdellino, ha qualche rimpianto di troppo, ma sa che i suoi possono e devono fare di più.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli