25 Giugno 2021

Zingonia Verdellino-Lemine Almenno Eccellenza: Baldrighi-Mantellini si scatenano dopo il canto del Gallo

Le più lette

Offanenghese Eccellenza: Cazzamalli è il primo innesto per Lucchi Tuelli

L'Offanenghese inizia la costruzione della rosa per la prossima stagione con un primo grande colpo. In giallorosso arriva infatti...

Dove siamo stati Regionali: scopri quali partite abbiamo seguito direttamente sul campo

Per la sesta settimana consecutiva abbiamo assistito a un weekend ricco di test match. Anche in questi due giorni...

LG Trino-La Biellese Eccellenza: Kambo scaccia la paura ma non evita lo spareggio, sarà “finale” con l’RG Ticino

È successo di tutto. Partiamo da ciò che conta di più, ovvero il risultato. Il 2-2 finale tra LG...

Bella partita, giocata senza risparmiarsi da due ottime formazioni come lo Zingonia Verdellino e il Lemine, che vede uscire vincitori i padroni di casa con i gol di Baldrighi e Mantellini che hanno ribaltato il gol di Gallo. Nel primo tempo si sono viste delle ottime azioni mentre nella ripresa le occasioni sono più scaturite perché le quadre si sono allungate.

 

Botta e risposta. Si parte subito facendo sul serio, il ritmo è di quelli dei bei tempi e non da due formazioni che sono tornate da poco ad allenarsi. A rendersi pericoloso per prima è il Lemine Almenno, al 10′ discesa sulla sinistra di Capelli, rientro sul destro e conclusione respinta a mani aperte da M. Sangalli. Sono gli ospiti che sembrano aver carburato meglio con azioni in velocità che danno poco respiro allo Zingonia Verdellino. È, infatti, proprio il Lemine Almenno a sbloccare la partita al 18′ con una discesa imperiosa di Gallo che scambia con Lazzarini e di piatto destro supera M. Sangalli. Bellissima l’azione giallonera, con qualche responsabilità del centrocampo dei verdi che ha concesso troppo spazio all’attaccante del Lemine Almenno. Risposta praticamente immediata dello Zingonia Verdellino, che prima al 19′ sfiora il palo con un tiro a rientrare di M. Micheletti e al 21′ pareggia con un sinistro a fil di palo di Baldrighi, irraggiungibile per Verdi inutilmente proteso in tuffo I padroni di casa hanno preso fiducia dalla rete del pareggio di Baldrighi e al 30′ Gullotta va vicinissimo a realizzare la rete del sorpasso; il suo destro a girare dal limite va a una spanna dal palo della porta del Lemine Almenno. Sono ancora i padroni di casa a essere sugli scudi al 41′, girata di sinistro di Mantellini, superba la risposta di Verdi con un tuffo dalle movenze feline. Negli ultimi minuti del primo tempo le due formazioni pensano a proteggere il risultato di parità e a preservare le energie per il secondo tempo, che si prospetta difficile per il ritmo mantenuto nei primi 45 minuti. L’ottimo signor D’Andria di Nocera Inferiore, una direione all’inglese la sua, manda Zingonia Verdellino e Lemine Almenno al riposo sul giusto punteggio di parità 1-1 e senza osservare nemmeno un minuto di recupero.

 

Decide Mantellini. Si rientra in campo con due novità per lo Zingonia Verdellino, Alberto Luzzana inserisce Panza al posto di Lamera e Lorenzo Noris in luogo di Gullotta, mentre Pierluigi Zambelli ripropone gli stessi undici dei 45 minuti iniziali per il Lemine Almenno. A rimettersi in moto più velocemente sono gli ospiti, al 5′ Gallo spara di destro sull’esterno della rete da ottima posizione, graziando M. Sangalli. Non si nasconde sull’altro fronte lo Zingonia Verdellino e Baldrighi è sempre il più caldo tra i padroni di casa; al 11′ il suo destro dal limite è ribattuto in angolo da un difensore giallonero che si immola per la causa. Ancora Baldrighi va a un centimetro dalla doppietta personale e dal 2-1, servito in area dal nuovo entrato Lizzola batte a colpo sicuro di destro, palo scheggiato. Il gol del sorpasso per lo Zingonia Verdellino è ormai maturo e tutto accade al 29′: cross da destra di Baldrighi e Mantellini fa valere i suoi centimetri e insacca di testa, non lasciando scampo all’ottimo Verdi. Le energie sono finite e lo Zingonia Verdellino riesce a difendere il vantaggio e a intascare altri tre punti al cospetto di un buon Lemine Almenno.

 

IL TABELLINO

ZINGONIA VERDELLINO-LEMINE ALMENNO 2-1
RETI: 18′ Gallo (L), 21′ Baldrighi (Z), 29′ st Mantellini (Z).
ZINGONIA VERDELLINO (4-3-3): M. Sangalli 6.5, Gaverini 7 (41′ st Sala sv), E. Micheletti 7, Lamera 6 (1′ st Panza 6.5), Raccagni 6 (10′ st Enrico Noris 6.5), Carminati 6.5, M. Micheletti 7 (19′ st Lizzola 6.5), Chimenti 6, Mantellini 7, Baldrighi 7.5, Gullotta 6.5 (1′ st Lorenzo Noris 7). A disp.: Taiocchi, Bonacina, Macaione, Sala, D. Sangalli. All. Luzzana 7.
LEMINE ALMENNO (4-4-2): Verdi 7, S. Fratus 7 (23′ st Acerbis 6), Pelegrinelli 6.5 (41′ st Pesenti sv), Bulla 6, L. Fratus 6.5, Dell’Orto 6 (19′ st Tassetti 6), Gotti 6.5, Invernici 6 (30′ st Longoni 6), Gallo 7, Lazzarini 6.5 (41′ st Mosca sv), Capelli 7.5. A disp.: Tavola, Tassetti, Tironi, Sinigaglia, L. Pesenti. All. Zambelli 6.5.
ARBITRO: D’Andria di Nocera Inferiore 6.5.
ASSISTENTI: Maraboli di Monza e Tonti di Brescia.
AMMONITI: Lamera, Carminati (Z), Lazzarini, Invernici, Bulla (L).

 

LE PAGELLE

ZINGONIA VERDELLINO
M. Sangalli 6.5 Piazzamento e sicurezza nelle uscite per il 22enne estremo difensore dei verdi.
Gaverini 7 Giocatore ben più maturo della sua età, capace in ugual maniera di difendere e lamciari sulla fascia (41′ st Sala sv).
E. Micheletti 7 Brucia letteralmente l’erba della parte sinistra del campo, non mette di correre fino al 94′.
Lamera 6 Si affida all’esperienza quando manca un po’ condizione fisica .
1′ st Panza 6.5 Porta alla partita una ventata di freschezza e un’ottima intesa con i suoi compagni del reparto offensivo.
Raccagni 6 Non ha un bel cliente di fronte, lo sgusciante Gallo, e si arrangia come può; anche lui esce per finite batterie.
10′ st Enrico Noris 6.5 Si piazza al centro della difesa e non fa complimenti; ottimo innesto in corsa.
Carminati 6.5 È più attento difensivamente del compagno di reparto, per questo motivo si merita mezzo punto in più.
M. Micheletti 7 Fino a quando resta nella partita è uno dei migliori in campo; unisce giocate tecniche a un’ottima mobilità.
19′ st Lizzola 6.5 Un altro cambio azzeccato da Luzzana, non fa rimpiangere M. Micheletti, anche lui offre degli ottimi spunti tecnici ed è in ottima forma.
Chimenti 6 Perno centrale del centrocampo verde a cui fornisce la sostanza.
Mantellini 7 Nel primo tempo gioca più per la squadra facendo al boa, nella ripresa si mette in proprio e risolve la partita.
Baldrighi 7.5 Un bel gol, l’assist per Mantellini, un palo e un altro gol fiorato: cosa si vuole di più? Il migliore in campo.
Gullotta 6.5 Quando accelera e va in dribbling la difesa giallonera fa fatica a fermarlo.
1′ st Lorenzo Noris 7 Parla lo stesso linguaggio tecnico dei compagni del reparto avanzato, arma tattica.
All. Luzzana 7 Squadra che ha già i suoi meccanismi; azzecca i cambi.

 

LEMINE ALMENNO
Verdi 7 Compie un vero miracolo sulla girata di Mantellini, parata che vale il prezzo del biglietto.
S. Fratus 7 Calciatore dai mezzi da categoria superiore, quando parte nelle sue cavalcate non lo si ferma.
23′ st Acerbis 6 È meno intraprendente del compagno che sostituisce ma fa il suo).
Pelegrinelli 6.5 Sostanza e corsa in una giornata in cui non era semplice per il caldo arrivato all’improvviso. (41′ st Pesenti sv).
Bulla 6 Dove si piazza lui si fa fatica a passare, però è un po’ troppo nervoso nella ripresa e si becca l’ammonizione.
L. Fratus 6.5 Lotta da tempi antichi del calcio con Mantellini, due armadi in movimento.
Dell’Orto 6 Uno degli altri lottatori della formazione ospite, non gradisce la sostituzione e non fa nulla per nasconderlo.
19′ st Tassetti 6 Si piazza un po’ più avanti del compagno e partecipa all’infruttifero assalto finale.
Gotti 6.5 Centrocampista che unisce qualità a quantità, anche lui un moto perpetuo per novanta minuti più recupero.
Invernici 6 È il meno appariscente dei compagni di reparto, lo puntella comunque con costrutto.
30′ st Longoni 6 Si mette largo a destra e spinge per quello che può, visto che ha forze fresche.
Gallo 7 Da applausi l’azione del gol, con una cavalcata di 50 metri; anche nella ripresa si rende pericoloso.
Lazzarini 6.5 Fa girare i gialloneri con giocate di fantasia, come lo scambio con Gallo che porta al gol (41′ st Mosca sv).
Capelli 7.5 Quando punta l’avversario non c’è modo di fermarlo, gli manca soltanto il gol.
All. Zambelli 6.5 Finché le energie ci sono i suoi ragazzi sciorinano un buon calcio.

 

ARBITRO
D’Andria di Nocera Inferiore 6.5 Fischia poco ma sbaglia anche poco.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli