26 Gennaio 2021

Casati Arcore – Speranza Agrate Promozione: Provvidenza Bonissi, Labate da oscar

Le più lette

Idrostar Under 16: mentalità e insegnamento sono i pilastri del tecnico Davide Vergani

La cosa più importante per un allenatore di calcio è certamente l'essere consapevole dell'importanza del ruolo che va a...

Sestri Levante Gozzano Serie D, i corsari fermano la capolista: Allegretti risponde a Puricelli

A Sestri Levante vince l'equilibrio. Nel match di cartello della sedicesima giornata di Serie D, i "corsari" fermano la...

Le prime voci delle società varesine: «Solidarietà a De Carli, della sua rimozione non sapevamo nulla»

Da venerdì, giorno in cui è stato pubblicato il Comunicato che ha designato Lorenzo Bianchi come nuovo Delegato di...

Non poteva finire in modo migliore il 2019 della Speranza Agrate, che chiude il girone d’andata a quota 33 punti riuscendo a strappare i tre punti nel fortino del Casati Arcore. Una vittoria meritata quella dei rossoverdi che ottengono una piccola rivincita dopo il playoff pareggiato, e dunque perso, proprio in casa degli arcoresi. Che la partita fosse intensa e tutta da vivere lo si capisce fin dai primi minuti di gioco dove, su un campo che si presta maggiormente ad una battaglia che ad una partita di calcio, la gara inizia subito con un buon ritmo. Le squadre s’affrontano a viso aperto mettendo subito in mostra tanto carattere e tanto agonismo. Per attendere la prima occasione da rete non bisogna attendere moltissimo, visto che al 10′ Sare scappa sulla destra e arriva sul fondo dove mette in mezzo un velenoso pallone rasoterra che arriva sui piedi di Verderio che, disturbato da un attento Pettenati, calcia alto da ottima posizione. La risposta dei rossoverdi non si fa attendere e al 16′ è Labate il grande protagonista. Il portierino scuola Vimercatese Oreno è infatti autore di una prodezza sul tentativo da distanza ravvicinata di Pettenati, bravo a colpire a rete dagli sviluppi di una bella punizione tagliata da sinistra battuta da Masella. Questi due sono gli unici grandi squilli della prima frazione di gara, che per la restante mezz’ora rimane piacevole senza però regalare al folto pubblico presente grosse occasioni da rete. Nella ripresa si intuisce fin dai primissimi minuti che la Speranza vuole con più foga la vittoria. Già al terzo di gioco gli ospiti sfiorano il vantaggio con Farina che, dopo una bell’azione personale di Crippa, da ottima posizione in area calcia in diagonale, ma il suo tiro termina di poco a lato. Il Casati non vuole, però, permettere agli agratesi di prendere il controllo del campo e due minuti più tardi si rendono pericolosi anche loro. A far correre un brivido ai supporters rossoverdi ci pensa Borsotti che, dagli sviluppi di un calcio di punizione, viene colpevolmente lasciato troppo solo dalla difesa ospite, ma al momento del tiro il capitano biancoverde si fa cogliere un po’ di sorpresa e calcia alle stelle da ottima posizione. Nel momento di maggior equilibrio del match, ecco che l’inerzia si sposta improvvisamente dalla parte dei ragazzi di Pizzi, visto che al 14′ la formazione di Davide Bosis resta in dieci a causa dell’ingenua – e troppo fiscale – espulsione di Crimaldi. Da qui la Speranza diventa padrona del campo e inizia a collezionare occasioni. La sfida inizia ad essere un duello tutto personale tra Bonissi e Labate. Al 24′, infatti, l’attaccante (nonché capitano) rossoverde riceve palla sull’out di destra, doppio dribbling in area e da posizione centrale libera un destro angolato sul quale il portierino di casa si supera e manda in corner. Due minuti più tardi però non basta a Labate tutta la sua buona volontà per fermare il tentativo di Bonissi. Infatti dagli sviluppi di un bel cross di Masella da destra, il capitano rossoverde con una torsione molto strana sul secondo palo chiama ancora una volta il portiere di casa al miracolo. Il colpo di reni di Labate devia la palla sul palo, che ritorna in campo e sulla ribattuta Bonissi è il più veloce di tutti e insacca. A gara sbloccata il match diventa molto nervoso, con il Casati che si riversa in avanti alla ricerca del pari, senza però mai riuscire seriamente ad impensierire Brambilla. Sul versante opposto la Speranza abbassa un po’ il baricentro alla ricerca del colpo della sicurezza in cotropiede, ma in più occasioni la difesa di casa è attenta e salva i risultati. Malgrado gli sforzi dei padroni di casa, però, nel finale il risultato non cambia e così, grazie alla rete di Bonissi, la formazione di Pizzi può portarsi alla sosta da prima della classe. 33 punti non sono un bottino niente male, anzi… La passata stagione la Vis Nova, poi campione, girò la boa con lo stesso numero di punti. Vista la grande concorrenza riuscirà la formazione agratese ad arrivare fino in fondo? Nel 2020 sarà di certo un altro campionato!

CASATI ARCORE 0
SPERANZA AGRATE1
RETE: 26′ st Bonissi (S).
CASATI ARCORE (4-4-2): Labate 7.5, Montrasio 7, Redaelli 6.5, Galbiati 6.5, Corbetta 6, Borsotti 6.5, Verderio 6 (22′ st Coltro 5.5), Crimaldi 5, Sare 6.5, Hoxha 5.5 (17′ st Draisci 6), Caponetto 6 (31′ st Sierra 6). A disp. Antignano, Verderio, Mozzanica, Zorloni. All. Bosis 6.
SPERANZA AGRATE (4-4-2): Brambilla 6, Masella 6.5, Farina 6.5, Pettenati 7, Trabattoni 6.5, Di Gioia 7 (42′ st Moretti sv), Crippa 6.5, Pioggia 6, Bonissi 7.5 (31′ st Ceppi 6.5), Riolo 6.5 (36′ st Fresta sv), Sclapari 6.5 (25′ st Marchese 6.5). A disp. Tabarelli, Battisti, Mastinu, Carollo, Commissario. All. Pizzi 7.
ESPULSI: 14′ st Crimaldi (C), 49′ st Coltro (C).
ARBITRO: Terribile di Bassano del Grappa 5.5.

PAGELLE CASATI ARCORE

Casati Arcore, Promozione
Casati Arcore, Promozione

Labate 7.5 Il portierino scuola Vimercatese, dopo i due rigori parati la scorsa stagione ai rossoverdi, estrae dal cilindro un’altra prestazione monstre. Con le sue parate evita al Casati un passivo decisamente più pesante.
Montrasio 7 Marcare Bonissi già di per sé non è compito facile. Marcare Bonissi quando questi è decisamente in giornata è impresa quasi impossibile, ma lui ci riesce alla grande limitando parecchio l’attaccante rossoverde.
Redaelli 6.5 Prestazione ordinata e concreta. Non regala grossi acuti durate i novanta minuti di gioco, ma sbaglia davvero molto poco.
Galbiati 6.5 Nonostante un terreno di gioco non proprio perfetto, non rinuncia mai a “creare” gioco. La sua qualità in mezzo al campo e qualcosa di fondamentale per la squadra di Bosis.
Corbetta 6 Dietro fa un ottimo duo con Corbetta. Centralmente la squadra di casa concede poco, merito anche della sua concentrazione.
Borsotti 6.5 Giganteggia al centro della difesa spazzando via ogni minaccia aerea che transita dalle sue parti. Nel finale diventa attaccante aggiunto per cercare il pareggio, senza però la giusta fortuna.
Verderio Leonardo 6 Pronti via e subito si divora un gol che sembrava già fatto. Mette in scena una gara molto intelligente, priva di strappi, ma con tanto ripiegamento.
Crimaldi 5 Sulla prima ammonizione poco da dire. Sulla seconda, probabilmente, l’arbitro è stato troppo fiscale, ma lui troppo irruento. Lascia i suoi in dieci nel momento più delicato del match.
Sare 6.5 Con la sua rapidità e agilità è di gran lunga il pericolo numero uno per la difesa rossoverde. Ingaggia con Pettenati un gran bel duello, dove però ad avere la meglio è il difensore ospite.
Hoxha 5.5 Davanti è quasi impalpabile. Si fa notare solo per un timido tiro sul finale di primo tempo. Troppo poco per un giocatore con le sue qualità.
Caponetto 6 Prova tutto sommato convincente per l’ultimo giovane arrivato in casa Casati. Non fa nulla di eccezionale, ma non sembra soffrire le grandi gare: questo è un ottimo inizio.
All. Bosis 6.5 Malgrado un terreno complicato la sua squadra non rinuncia mai a tessere gioco. Probabilmente è mancato un po’ di peso là davanti per pungere una difesa molto solida.

PAGELLE SPERANZA AGRATE

Brambilla 6 Praticamente mai chiamato in causa con interventi complicati. Pecca un po’ nel gioco con i piedi da terra.
Masella 6.5 Un treno a destra. Attacca e difende con continuità. Da un suo bel cross nasce l’azione fortunosa che porta Bonissi al gol.
Farina 6.5 Altra gara da ex per lui visto il suo passato. Nel primo tempo è probabilmente il migliore tra le fila rossoverdi, dove si distingue soprattutto in fase difensiva. Nella ripresa cambia l’equilibrio della squadra e lui abbassa il tiro.
Pettenati 7 Sare è di certo un cliente molto complicato viste le sue qualità. Ma l’esperto centralone rossoverde se la cava egregiamente limitando in ogni modo l’ex Aurora Olgiate.
Trabattoni 6.5 L’ultima scoperta di Pizzi. Ridisegnato centrale vista l’assenza di Commissario, il veterano rossoverde classe 1998 mette a segno un’altra partita convincente.
Di Gioia 7 Grande prova in mezzo al campo. Amministra con qualità il pallone, malgrado il campo, e mette sempre sul rettangolo verde tanto tanto agonismo.
Crippa 6.5 Prova in crescendo per il 2001 ex Pro Sesto, che partita dopo partita diventa sempre più uomo fondamentale per Pizzi.
Pioggia 6 Questa è la sua partita. Quello di Arcore è il suo campo. In mezzo al campo mette tanto tanto agonismo bloccando sul nascere molte occasioni biancoverdi.
Bonissi 7.5 Come spesso gli capita nel primo tempo è quasi un corpo estraneo, ma nella ripresa mette i piedi sulla riga laterale e inizia un’altra partita. Il duello con Montrasio è bellissimo, ma alla fine lo vince lui. Il gol, è vero, è molto fortunato ma meritato per il capitano rossoverde.
Riolo 6.5 Evento più unico che raro, l’esperto attaccante rossoverde gioca quasi per intero i 90 minuti. La sua presenza in campo si sente eccome, i compagni del reparto offensivo ringraziano per alcune palle spaziali messe a disposizione dei compagni.
Sclapari 6.5 Circa sei mesi fa realizzava il gol del momentano vantaggio nel playoff contro il Casati. Ieri il talentino scuola Speranza non ha segnato, e forse per Pizzi e compagni è stato meglio così visto il risultato.
All. Pizzi 7 Gara come al solito sofferta e preparata molto bene. La squadra cresce con il passare dei minuti e chiude il girone d’andata con 33 punti: nuovo record rossoverde.

 


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli