Clamoroso, Jeda torna a giocare: ecco in quale squadra sarà l’anno prossimo

Le più lette

Terza Categoria, cambiata la designazione di Città di Varese-Oratorio Cuvio. Dirige Martini: quei rigori facili e uno scambio di persona

Sarà Mattia Aurelio Martini l'arbitro di Città di Varese-Oratorio Cuvio. Arbitro promettente ma nelle partite decisive alquanto sfortunato

Mazzo-Mariano Under 15: prodezza di Perego, sollievo gialloblù

Un tiro potente e fulminante che si infila sotto l’incrocio dei pali. Quello di Perego è un gol meraviglioso...

Folgore Caratese – Varesina Under 15: sorride D’antuono per un pareggio d’oro; rammarico e rabbia per Piccoli e i suoi

Pareggio senza reti tra Folgore Caratese e Varesina che non si fanno male e raccolgono un punto ciascuna. La...

Dopo i roboanti arrivi di Baldo e Di Gioia, il Muggió di Francesco Natobuono aggiunge al suo roaster un’altra stella. Infatti, a distanza di più di un anno dalla sua ultima partita ufficiale, l’ex fantasista di Cagliari e Lecce – che sembrava avesse chiuso al calcio giocato in maglia Orange, con la Vimercatese Oreno – riprende gli scarpini lasciati appesi al chiodo e torna al calcio giocato. Per chi non lo avesse capito, Jeda Capucho Neves – per tutti semplicemente Jeda – sarà l’arma in più dell’attacco di Natobuono e dei suoi leoni.

Una scelta che ha lasciato praticamente tutti spiazzati, non tanto perché fino a pochi giorni fa Jeda, classe 1979, era un ex giocatore che aveva deciso di smettere, ma perché la passata stagione aveva iniziato la sua avventura da allenatore, visto che guidava la formazione della Vimercatese, assieme all’ex Manara Giulio Invernizzi, militante nel campionato di Eccellenza. Sicuramente una prima avventura in panchina al quanto complicata che ha portato la società brianzola ad interrompere prematuramente il rapporto con il tecnico. Nella seconda parte di stagione, Jeda si era anche cimentato nel ruolo di commentatore televisivo con SportItalia nel Campionato Primavera.

Eppure agli addetti ai lavori sembrava quasi impossibile che Jeda potesse ritornare a giocare, anzi si stava cercando di capire quale poteva essere la sua nuova avventura in panchina, con la domanda: rimane sulle prime squadre o proverà a farsi esperienza nei settori giovanili? Ora per porsi questa domanda bisognerà aspettare almeno un’altra stagione. Intanto è sicuro che il Muggió abbia deciso di allestire una grande squadra che sembra essere decisamente competitiva in vista del prossimo campionato di Promozione.

Con l’esperienza di Jeda e Di Gioia, con la classe in avanti di Raimondo, aspettando la qualità di Baldo, che possano essere i leoni brianzoli la vera sorpresa della prossima stagione? Per ancora un mese continueranno le giuste speculazioni, ma settembre è oramai alle porte e dopodiché la palla passerà al campo, unico giudice in grado di esprimere un giudizio.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

Privacy Policy Cookie Policy