L’Altabrianza vuole continuare la scalata

423
Altabrianza, Playoff Girone B
Altabrianza, Playoff Girone B

Superato il primo scoglio dei playoff, in Promozione entra nel vivo la corsa verso l’Eccellenza. Domani pomeriggio fari puntati sulla super sfida di Arcore, tra il sorprendete Casati di Davide Bosis e la ritrovata Altabrianza di Pietro Guadagno.

La squadra comasca biancoblù è, con grandi probabilità, la squadra più in forma del Girone B, passata dalle stalle alle stelle in men che non si dica e forte candidata per un pass verso l’Eccellenza. I ragazzi di Anzano, partiti ad agosto con grandi aspettative, malgrado una flessione nella parte centrale di stagione, nell’ultimo mese hanno inanellato una serie di successi più che convincenti che l’hanno di fatto candidata ad essere l’avversaria più temibile che i biancoverdi di Arcore potessero trovare in questa fase ad eliminazione diretta: i due risultati utili su tre sono un buon punto di partenza per i padroni di casa, che però sanno di dover affrontare una squadra che, a detta dello stesso tecnico arcorese settimana scorsa al termine della sfida con la Speranza, «centra davvero poco con la categoria».

Dopo la vittoria sul Luciano Manara di settimana scorsa, definita dal tecnico Guadagno «La miglior partita giocata quest’anno», i biancoblù arrivano all’attesissimo match sulle ali dell’entusiasmo e pienamente convinti delle loro potenzialità. «Stiamo molto bene – afferma Gudagno – in questo periodo. Dopo un periodo di difficoltà in cui abbiamo perso vari giocatori importanti (Galtarossa su tutti ndr), da un mese a questa parte abbiamo trovato la giusta quadratura in campo, ed i risultati sono arrivati di conseguenza. La nostra forza in questo momento è la tenuta mentale: stiamo molto bene di testa e questo è quello che conta. A questo punto della stagione il fisico conta meno, l’importante è scendere in campo pronti a dare tutto per ottenere il risultato». Malgrado i due risultati su tre non sembrano far star tranquillo il Casati, il tecnico biancoblù non intende per nulla sottovalutare l’avversario: «Se sono arrivati fino a qua – aggiunge Guadagno – vuol dire che meritano di essere qui. Già nella partita in casa nostra nel ritorno in campionato, dove avevamo chiuso il primo tempo in svantaggio, il Casati ci aveva messo forte in difficoltà. Sicuramente il campo, che non è perfetto, loro lo conoscono bene e sanno come gestirlo. Noi proprio per questo motivo dovremmo fare una partita diversa rispetto al solito: magari giocheremo più di attesa e con meno pressing alto. Sarà di certo una gara diversa rispetto a quella fatta settimana scorsa a Barzanò, dove malgrado la pioggia abbiamo giocato comunque su un campo sintetico che ci ha permesso di giocare il nostro calcio».

Intanto, se l’Altabrianza dovrà fare a meno di alcuni suoi pilastri a causa infortuni, anche il Casati non potrà disporre della sua rosa al completo, vista la sicura assenza di Nova – espulso nella gara contro la Speranza – e con grandi probabilità Bosis dovrà anche fare a meno di Galluccio, uscito all’intervallo settimana scorsa a causa di un fastidio fisico. Malgrado tutto, però il loro bomber, il loro trascinatore, il loro leader, lo spietato bomber che con i suoi 20 gol ha condotto la squadra brianzola fino al secondo posto alle spalle della Vis Nova, e che con il suo istinto settimana scorsa ha eliminato gli agratesi sarà presente al 100% al match pronto per far continuare a sognare il Casati. Stiamo parlando di Stefano Mantellini, capocannoniere del Girone B, che domani sarà la prima preoccupazione dell’Altabrianza. «Mantellini – conclude Guadagno – è un giocatore fantastico. Sa farti male in tanti modi, di testa, di piede e anche da fermo. Sicuramente la nostra difesa sarà attenta, ma un giocatore come lui può fare la differenza in qualsiasi modo e in qualsiasi momento».

Al match, mancano ora meno di 24 ore e gli ingredienti per una sfida intensa e spettacolare ci sono tutti. Alla fine chi la spunterà: le motivazioni comasche o il sogno monzese? Al campo l’ardua sentenza.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.