14 Agosto 2020 - 02:38:54

Lissone – Arcadia Dolzago: Pellegrino pennella su punizione, Morrone pari nel finale

Le più lette

Il format dei campionati c’è, le graduatorie di ripescaggio delle giovanili ancora no

Il Comitato Regionale ha deliberato il format dei campionati per la stagione 2019/20 non solo per le prime squadre...

Svelati i gironi di Prima Categoria, ecco le neopromosse e le ripescate

A pochi giorni dalla formulazione dei gironi di Eccellenza e Promozione, ecco svelati i sette gironi di prima categoria...

Superoscar, ecco il calendario. Una formula snella che non toglierà nulla al fascino della manifestazione

Dopo il passaggio di consegne fatto da Roberto Gagna e Pier Giorgio Frassinelli (ne abbiamo parlato in questo articolo)...

I punti cominciano a pesare doppio e questo vale sicuramente per il match tra Lissone e Arcadio Dolzago valevole per la sesta giornata di ritorno del girone B di Promozione. Sembrava che il Lissone potesse incamerare i tre punti e fare un bel balzo in classifica, allontanandosi dalla zona calda, grazie alla punizione calciata magistralmente da capitan pellegrini al 38′ del primo tempo e, invece, in piena “Zona Cesarini”, al 42′ della ripresa, l’Arcadia Dolzago ha raggiunto il pareggio con Morrone. Uno pari, quindi, il verdetto del campo, che si possono tradurre con due punti persi per il Lissone e un punto piuttosto fortunato per l’Arcadia Dolzago. E’ la formazione ospite a partire meglio e al 7′ Stefanoni lanciato in contropiede spara in diagonale, il pallone attraversa tutto lo specchio della porta di Citterio e muore sul fondo. Dopo tanto gioco a centrocampo e nessun pericolo per i due portieri, al 38′ il Lissone sblocca il risultato con una punizione calciata perfettamente da capitan Pellegrino, Salvi tocca ma non può evitare che la palla entri in porta. Resta il gol del vantaggio lissonese di Pellegrino e poco più di un primo tempo teso, vista l’importanza della posta in palio, tra Lissone e Arcadia Dolzago. Il riposo non ferma l’impeto del Lissone che al 4′ cerca il colpo del ko con Galtarossa lanciato in area, grande intervento in scivolata di Maggi che vale come un gol. Al 42′ quando la partita sembra avviarsi verso una tranquilla vittoria per il Lissone c’è il pareggio dell’Arcadia Dolzago, cross in mezzo, pallone rimpallato che resta in mezzo all’area, Morrone è libero di battere a rete e per Citterio non c’è nulla da fare. Si riparte dal dischetto di centrocampo e il Lissone può tornare subito avanti, in una mischia in area Salvi toglie dalla testa di Lucente un facile pallone da ribadire in porta di testa. Nei minuti di recupero l’Arcadia Dolzago mette in campo tutta la grinta che gli è mancata sino al gol, ma una vittoria sarebbe stata troppa grazia e una punizione severissima per il Lissone. Con questo punto il Lissone sale a 25 punti e resta ancora a tiro delle formazioni in zona playout, dove resta l’Arcadia Dolzago quartultima a 21 punti dopo aver staccato la Concorezzese.

LISSONE 1
ARCADIA DOLZAGO 1
RETI: 38′ Pellegrino (L), 42′ st Morrone (AD).
LISSONE (4-4-2): Citterio 6, Scandolara 5, Galimberti 6, Motta 6.5, Khawanda 7, Brunati 6, Lucente 6.5, Pellegrino 7, Galtarossa 6.5, Ciotta 6.5 (33′ st Sala sv), Bolis 6 (5′ st Biancardini 6). A disp.: Mauri, Valdez, Orlandi, De Vecchi, Casiraghi, Borsetti. All. Corti (squal.) 6.5.
ARCADIA DOLZAGO (4-3-3): Salvi 6, Puricelli 6, Viganò 6 (5′ st Popescu 6), Pirola 5.5 (25′ st D. Perrino sv), Maggi 6.5, Barillà 6 (22′ st Martinoia 6), Stefanoni 6, Raba 6 (19′ st Tabi Bove 5), Bance 5.5, Ghezzi 5 (38′ st Molteni sv), Morrone 6.5. A disp. Tomasin, G. Perrino, Cesana, Riva. All. De Gaetano 5.5.
ARBITRO: Pigozzi sez. Lomellina 6.5.

PAGELLE LISSONE

Citterio 6 Giornata piuttosto tranquilla, senza parate di particolare rilevanza. Non si può opporre a Morrone.
Scandolara 5 Veniva da una serie di ottime prestazioni, stranamente nervoso è l’unica nota stonata in casa Lissone.
Galimberti 6 Sulla fascia sinistra sceglie un giusto compromesso tra difesa e offesa.
Motta 6.5 Gioca con costrutto un buon numero di palloni in mezzo al campo.
Khawanda 7 Senza fronzoli e barocchi, non sbaglia un intervento, monumentale.
Brunati 6 Resta in copertura a centrocampo, anche se i suoi dirimpettai non danno fastidio.
Lucente 6.5 Sulla sinistra è sempre un bel vedere quando stoppa e rientra sul destro.
Pellegrino 7 Ormai a suo agio al centro della difesa, regala una perla su calcio di punizione. Galtarossa 6.5 Centrattacco vecchio stampo a cui piacciono i duelli rusticani con i difensori, non si tira mai indietro.
Ciotta 6.5 Si muove bene lungo tutto il fronte dell’attacco a sostegno di Galtarossa e ogni tanto si mette in proprio (33′ st Sala s.v.).
Bolis 6 Prestazione senza particolari slanci, comunque sufficiente (5′ st Biancardini 6).
All. Corti (squal.) 6.5 Da bordo campo per la squalifica trasmette sempre il suo carattere, non basta per vincere.

PAGELLE ARCADIA DOLZAGO

Salvi 6 Decisivo quando con la manona toglie il pallone dalla testa di Lucente a due minuti dal novantesimo.
Puricelli 6  Sta molto sulle sue e non commette errori particolari.
Viganò 6 L’unico minorenne in campo, compirà 18 anni a settembre, regge con autorevolezza il campo (5′ st Popescu).
Pirola 5.5 Qualche errore di troppo sia a centrocampo sia quando viene spostato in difesa nella ripresa (25′ st D. Perrino s.v.).
Maggi 6.5 Fa a sportellate con Galtarossa e salva in scivolata su un tiro a botta sicura del n. 9 lissonese; intervento che vale un gol.
Barillà 6 Non va molto per il sottile ed è la sua forza; si guadagna la pagnotta (22′ st Martinoia s.v.), Stefanoni 6 Parte a mille con alcune incursioni ficcanti sulla sinistra; cala nella ripresa quando è arretrato a centrocampo.
Raba 6 Non ha particolari picchi di rendimento, però non demerita nel complesso (19′ st Tabi Bove 5).
Bance 5.5 Evanescente, insiste nei dribbling anche dove non c’è lo spazio fper passare.
Ghezzi 5 Non ci mette la giusta cattiveria, dovrebbe far girare la squadra ma non lo fa (38′ st Molteni s.v.).
Morrone 6.5 Fino al 42′ della ripresa è da “6”, mezzo punto in più per aver segnato la rete del pareggio.
All. De Gaetano 5.5 Non riesce a dare la scossa a una squadra apatica, di buono c’è solo il risultato.

Gianluca Casiraghi

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli