Promozione, esonerato Landini al Città di Sangiuliano

Le più lette

Under 19 Milano: Andrea Marangoni, diventato tecnico per “scherzo” e adesso vuole i professionisti

Sta vivendo una stagione incredibile la Lombardia Uno e dopo diciassette giornate guida il girone A della categoria Under...

Under 15 Serie C, la Top 11 del girone A: il re assoluto è Andrea Catani

Settimana scorsa ci siamo imbattuti con la Top 11 del girone B. Questa volta, invece, è tempo di stilare...

Andrea Marconi, dal Milan al Como vincendo di qua e di là, fino alla D con la Folgore Caratese

Andrea Marconi ha vissuto la sua carriera fra Serie C, divisa fra C1 e C2, e Serie B. Da...

Matteo Landini non è più l’allenatore del Città di Sangiuliano. A comunicarlo è stata la stessa società attraverso una nota pubblicati sui propri canali ufficiali. Ciò che maggiormente ha inciso sulla decisione della società non sono state le due sconfitte pervenute, ma bensì lo stato psicofisico della squadra, protagonista di due prestazioni non all’altezza della qualità dell’organico allestito. Dispiaciuto per la decisione presa dalla società, l’ormai ex tecnico del Città di Sangiuliano ha commentato: «Quando un allenatore viene esonerato alla prima giornata c’è poco da dire. Ringrazierò sempre la famiglia Luce per i due anni bellissimi in cui abbiamo ottenuto un risultato incredibile. Il gruppo c’è ed è forte, non tarderanno ad arrivare i risultati». Principale attore nella costruzione della rosa gialloverde, il direttore sportivo Vito Cera ha dichiarato in merito: «Dopo quest’avvio in entrambe le gare ho notato due prestazioni che non hanno convinto, atteggiamento e condizione fisica due fattori su tutti. Mi è spiaciuto per il mister, a livello umano è una grande persona, non ne ho conosciuto a fondo l’aspetto calcistico. La colpa non è solo sua, ma purtroppo nel calcio il primo a pagare è l’allenatore. La prossima partita di coppa sarà gestita da me (Direttore Sportivo, ndr), e dal direttore generale Andrea Luce. Contiamo di avere il nuovo allenatore entro fine settimana. Non per forza sarà un profilo esperto, potrebbe trattarsi di un allenatore giovane, volenteroso con voglia di far bene». Anche il direttore generale Andrea Luce, ha espresso il suo pensiero riguardo l’esonero di Landini, queste le sue parole: «È sicuramente una decisone sofferta, ma condivisa. Purtroppo nel calcio il primo a pagare è sempre l’allenatore. Dispiace soprattutto per i due anni vissuti insieme in cui sono stati raggiunti dei risultati importanti». Matteo Landini lascia dopo due stagione alla guida della squadra, nelle quali ha ottenuto due promozioni. Portando la società dalla Seconda Categoria alla Promozione.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

Privacy Policy Cookie Policy