martedì 2 Giugno 2020 - 10:14:04

Promozione, in casa Villa capitan Beltramini si racconta a 360 gradi

Le più lette

Virtus Ciserano Bergamo Under 17, il tecnico Diego Guizzetti si racconta tra passato, presente e futuro

Ci spostiamo a est per sbarcare in casa Virtus Ciserano Bergamo Under 17. Conosciamo meglio Diego Guizzetti, storico tecnico...

Pro Sesto, C siamo quasi! Jacopo Colombo: «Fare le promozioni è una decisione che ci rende giustizia». Confermato Parravicini

«Ci siamo quasi». Questo il primo pensiero di tutto il mondo della Pro Sesto, dopo le linee guide pubblicate...

Terza Categoria, domani il supplemento digitale sulla stagione del Città di Varese

Se a Varese i colori biancorossi hanno trovato dignità il merito è di giocatori e società del Città di...

Si ispira alle vecchie guardie rossonere del Milan ancelottiano ed è così che si presenta ai microfoni di Sprint e Sport il capitano del Villa, Marco Beltramini prendendo spunto in campo dai vari campioni che hanno fatto la storia del Milan come Seedorf, kakà e Pirlo. Il capitano dei bianconeri ha giocato nel Villa fin dalla giovane età, facendo tutta la trafila delle giovanili arrivando poi in Prima squadra. Parlando del suo amore per il calcio e per il Villa dai suoi inizi: «Il Villa per me è come una seconda famiglia, gioco qui da sempre, sono cresciuto nel settore giovanile, ho sempre fatto tutte le categorie anche con qualche presenza anticipata in Prima squadra». Oggi baluardo della squadra bianconera si porta dietro 6 anni di esperienza con il Villa tra la Prima squadra e la trafila delle giovanili: «Essere il capitano è un grande orgoglio, cerco di essere il punto di riferimento per tutti i miei compagni». Insomma un fatto di orgoglio per Beltramini. Il Villa in questo momento è in zona playoff, anche se a inizio a stagione i bianconeri  erano partiti con l’intento di raggiungere i play off anche se si trovavano primi in classifica e con un briciolo di speranza  innescato nei ragazzi di Altarelli: «L’obbiettivo rimane lo stesso che ci siamo prefissati in preparazione, fare meglio dell’anno scorso, dove per un punto non siamo riusciti ad accedere ai playoff». Vedendo comunque i risultati positivi, ci si aspetta un salto di qualità da parte del Villa che essendo una esperta della categoria, può auspicare negli anni avvenire al fatidico, salto di qualità e si spera in un salto di categoria, migliorando la squadra e la società: «Sicuramente il Villa può puntare in alto, la strada è quella giusta, certamente ci sono delle cose che devono migliorare per poter fare quel salto in più, nessuno si deve sentire arrivato». Per quanto riguarda il futuro per Beltramini però è quasi sicuramente a tinte bianconere: «Il futuro non so cosa abbia in serbo per me, sicuramente il mio presente dice che sono fortunato ad essere in questa squadra dove ho amici veri, i quali sono la mia seconda famiglia». Un messaggio d’amore platonico e calcistico ai suoi compagni e alla sua squadra a cui tiene molto, dove è molto presente la sua appartenenza alla maglia del Villa e ne fa orgoglio indossare i panni del condottiero in campo. 


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

Privacy Policy Cookie Policy