13 Luglio 2020 - 23:07:35

Promozione, Speranza-Concorezzese il derby è già iniziato

Le più lette

Legnano Serie D, scelto il portiere: dalla Castellanzese ecco Christian Colnaghi

Christian Colnaghi è il nuovo portiere del Legnano. Classe 2000, nell'ultima stagione ha giocato nella Castellanzese ed è un...

Calvina Under 19, ecco l’allenatore: tutti gli indizi portano al nome di Massimo Ugolini

Non avrà sicuramente paura del freddo vista la sua precedente avventura in Russia, con sé un bagaglio d'esperienza che...

Calciomercato Benarzole: Lorenzo Brondino nuovo rinforzo per Merlo

Rinforzo per le fasce in arrivo da Fossano: il Benarzole chiude l'acquisto di Lorenzo Brondino. Dopo una vita passata a...

Promozione Speranza Concorezzese – Messa in archivio la nona giornata è già tempo di proiettarsi a domenica, visto che in Promozione B l’attenzione è rivolta ad un dei derby brianzoli più caldi di tutti: Speranza Agrate-Concorezzese. Quasi un testa coda vedendo la classifica, con gli agratesi in vetta e i biancorossi che, dopo un avvio folgorate, nelle ultime giornate hanno fatto un po’ fatica. Ma vediamo come le due squadre hanno iniziato il loro avvicinamento al match.

QUI CONCOREZZESE –  Si rimette al lavoro la Concorezzese, reduce dal pareggio interno contro l’ACD Brianza. Allenamento composto da un’attivazione tecnica, a cui sono seguiti diversi lavori aerobici, sotto forma di partitelle a tema, e un situazionale atto a migliorare la fase di finalizzazione. Un periodo non felicissimo per i biancorossi, che, dopo una partenza ampiamente positiva, hanno avuto un piccolo periodo di flessione con il trittico di sconfitte contro Luciano Manara, Arcadia Dolzago e Castello Cittò di Cantù. Una situazione che comunque non preoccupa il tecnico Nava, fiducioso sulle potenzialità dei suoi ragazzi:  «Nelle prime cinque gare siamo partiti bene, senza mai perdere e andando oltre le aspettative. Poi è arrivata la sconfitta contro l’Arcadia Dolzago che forse ha minato un po’ le nostre certezze. Nonostante ciò nell’ultima sfida ho visto già dei miglioramenti. È vero che abbiamo ancora qualche scoria da smaltire, ma siamo in ripresa. Alla fine, secondo me, abbiamo sbagliato solo una partita. Adesso è fondamentale alzare la testa e continuare a credere pienamente in quello che stiamo facendo».
La prossima sfida sarà contro la Speranza Agrate, il derby contro l’attuale capolista del girone. Una gara sentita ma che il tecnico vuole affrontare nella maniera giusta: «È vero che è un match speciale, ma dobbiamo viverla come una partita normale. Il nostro motto è quello di procedere step by step, per cui cercheremo di darle il giusto peso. Noi dobbiamo prima pensare a noi stessi, al nostro gioco e a quello che vogliamo proporre in campo. Il tutto lavorando bene in settimana. Poi domenica ci andremo a giocare questo bello scontro».
Una filosofia importante, il credo di una squadra che ha sposato a pieno il progetto proposto dal proprio allenatore: «Siamo all’interno di un percorso di crescita. Siamo partiti molto forte, ottenendo subito degli ottimi risultati, anche se poi abbiamo avuto un piccolo calo. Aldilà di tutto noi cerchiamo sempre di proporre il nostro stile di gioco. A volte ci riusciamo e a volte no. Forse al momento ci manca qualcosa negli ultimi trenta metri, infatti arriviamo bene fino a quel punto, ma quando dobbiamo concludere facciamo ancora un po’ di fatica. Secondo me, in questo momento della stagione, ci serve un episodio che ci sblocchi, facendo tornare in noi le stesse certezze che avevo ad inizio stagione».
Infine piccolo bollettino medico. Da valutare le condizioni di Bosisio, sicuramente out per la sfida di domenica così come anche Corsaro, mentre per Parma si cercherà un recupero in extremis. Notizia positiva il rientro di Bianchi, tornato in gruppo dopo un lungo stop di due mesi, a cui si sono aggiunti quello di Bonfanti e di Zangari.

QUI SPERANZA – Certamente la formazione guidata da Gianmaria Pizzi si presenta alla grande sfida in una condizione mentale e di classifica migliore rispetto ai biancorossi. La sconfitta interna contro il Cabiate due domenica fa e la seguente eliminazione in Coppa ai rigori contro l’AzzanoGrassobbio poteva interrompere il sogno rossoverde, ma la formazione agratese ha saputo rispondere con forza nell’ultimo match, vinto per 2-0 sul campo del sempre ostico Lissone. L’ambiente è sereno e gli allenamenti di questa sera lo hanno confermato in pieno. I ragazzi di Pizzi sono partiti con un classico lavoro aerobico di attivazione, seguito poi da tanta palla. Possesso e sviluppo verticale della manovra gli obiettivi messi in campo dal tecnico per la preparazione di questo allenamento. Oltre al pallone quello che certo non è mancata è l’intensità, alta dall’inizio alla fine a testimonianza di come il match di domenica ricopra una certa importanza.
Quello di domenica sarà dunque il primo derby che la Speranza, in Promozione, vive da prima della classe. L’unica situazione analoga risale a qualche anno fa ai tempi della Prima Categoria, un ricordo non proprio felice per Pizzi: «Quell’anno avevamo fatto 8 vittorie consecutive e per centrare la nona eravamo andati a Concorezzo. Vincevamo 1-0, poi loro hanno  pareggiato la partita nel finale. Poi sempre quell’anno nel ritorno in casa vincemmo 4-0 da noi, e anche in quell’occasione eravamo primi della classe». Come conferma lo stesso tecnico, dopo la brutta settimana passata, la vittoria di Lissone ha infuso nuova linfa ai suoi ragazzi: «Dopo i due passi falsi tra campionato e Coppa, ci voleva subito la grande prestazione di Lissone che è quella che in questo momento ci dà un po’ di serenità. Grazie alla prova di domenica i ragazzi mi hanno fatto capire che, dopo le sconfitte, si sono rialzati alla grande». Cosa importante in questo momento per la Speranza è capire che tipo di contraccolpo, positivo o negativo, può avere questa partita. Su questo punto Pizzi è stato molto chiaro: «Intanto non voglio pensare alla sconfitta, ma voglio pensare che domenica prossima al termine del match siamo là in alto con 24 punti. Però sappiamo bene che sarà una partita scomoda, al di là del derby. Questo perchè la Concorezzese è una squadra molto solida e di qualità. Vero che adesso vengono da un momento di difficoltà, ma ci sta lo hanno affrontato tutti. Da giovedì inizieremo a preparare bene la partita. Dobbiamo stare attenti perchè sono una squadra che gioca a calcio, con un tecnico molto preparato a cui voglio fare i complimenti per il lavoro che sta svolgendo. Sono sicuro che loro cercheranno in tutti modi di metterci in difficoltà».
Capitolo infortunati anche in casa Speranza. Nell’allenamento odierno differenziato per Pettenati, reduce da una botta a Lissone. La sua presenza domenica, al momento, non pare essere in discussione. Diversa è la situazione di Masella, oggi lasciato completamente a riposo e tenuto sotto stretta osservazione. Le sensazioni attorno a lui sono buone, ma per avere certezze bisognerà aspettare almeno giovedì.

Valerio Amati – Marco Pantaleo


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli