17 Maggio 2021

Vighignolo-Accademia Vittuone Promozione: debutto vincente per la squadra di Amato, decidono i gol di Ghidoli e Bottara

Le più lette

Alessandria-Giana Erminio Primavera 3: orgoglio e passione, dopo due cocenti sconfitte Rebuffi sorride grazie alla tripletta di Filipi

Gagliarda prova dell'Alessandria che riscatta così le due prove opache contro Como e Pro Sesto, quest'ultima capolista del girone....

Orobica C.B.-Cesena Serie B Femminile: squillo di Porcarelli, poi Foti nel finale riaccende la lotta per la salvezza.

Si dividono la posta in palio Orobica e Cesena, con le locali che hanno creato diverse situazioni pericolose ma...

Castiglione-Valcalepio Eccellenza: Montalbano regala i tre punti a Delpiano nel finale con una splendida rovesciata

Vittoria sofferta da parte della Valcalepio al Lusetti di Castiglione, la squadra di Manini non ha demeritato ma nel...

Successo al debutto in campionato per l’Accademia Vittuone di Amato, che, dopo il passaggio del turno in Coppa Lombardia, si impone per 2-1 sul campo del Vighignolo, certificando l’ottimo inizio di stagione. Il primo tempo si apre immediatamente con due fuochi d’artificio; alla prima occasione utile, infatti, gli ospiti vanno subito avanti con Ghidoli, bravissimo a finalizzare con un bel mancino l’azione iniziata da Arioli e proseguita nel mezzo da Bottara, autore dell’assist. Ma passano solo due minuti e il Vighignolo reagisce: splendida imbucata di Bonsignore per l’inserimento di Lavano, che scappa alle spalle di Bottara e, davanti a Frigione, lo batte con un bel destro a incrociare. Dopo i botti iniziali, la partita si assesta sui binari dell’equilibrio: l’Accademia Vittuone cerca di imporre il proprio possesso, ma non riesce a trovare varchi utili perché la squadra di Martino si chiude dietro la linea della palla con linee molto vicine e ben organizzate. I padroni di casa, infatti, cercano prevalentemente di far male in contropiede, senza però mai arrivare in maniera concreta dalle parti della porta difesa da Frigione. Gli ospiti si limitano a cercare tiri dalla distanza, che però non impensieriscono mai Croce, e le due squadre, schierate a specchio, di fatto si annullano. Al rientro dagli spogliatoi, dopo l’intervallo, la squadra di Amato appare però subito più decisa nel cercare di far male al Vighignolo. Le trame di gioco si fanno più fluide, complice il salire di livello di alcuni giocatori chiave come Ghidoli e Gemmi, che in mezzo al campo cominciano a mostrare più qualità. La squadra di casa, invece, abbassa ulteriormente il baricentro, non riuscendo mai a ripartire e concedendo sempre palla all’Accademia Vittuone. Le occasioni arrivano così con grande continuità fin dai primi minuti della ripresa: la prima vede Barbieri, dopo soli due minuti, rubare palla in pressing a Croce, ma non riuscire poi a calciare a porta sguarnita. È poi Fedeli, pochi minuti dopo, a sfiorare la rete con un destro dal limite che lascia l’illusione del gol; tocca ancora a Ghidoli, in successione, non riuscire a inquadrare la porta col mancino dopo un’ottima azione collettiva. Non riuscendo a fare male centralmente, l’Accademia Vittuone inizia poi a provarci dagli esterni, soprattutto a destra: prima è Romano, dopo iniziativa personale, a mettere al centro un cross su cui Bottara sfiora la rete di testa. Poi è lo stesso Bottara a non inquadrare incredibilmente lo specchio a porta sguarnita dopo un’uscita maldestra di Croce. Lo stesso numero 6, alla terza occasione, regala però il successo agli ospiti: cross di Razzini e colpo di testa di Bottara che inquadra l’angolino non lasciando scampo al portiere di casa. È il gol del meritato successo ospite, dopo un secondo tempo completamente dominato e dopo numerose occasioni importanti da rete. Nel finale, infatti, il Vighignolo non trova le energie né fisiche né mentali per cercare il pareggio e la squadra di Amato può così festeggiare i primi tre punti del proprio campionato.

 

vighignolo acc vittuone promozione
Il tecnico dell’Accademia Vittuone Amato, oggi tre punti al debutto in campionato

 

IL TABELLINO

 VIGHIGNOLO-ACC. VITTUONE 1-2

RETI: 5’ Ghidoli (AV), 7’ Lavano (V), 35’ st Bottara (AV).

VIGHIGNOLO (3-5-2): Croce 5.5, Lavano 6, Dell’Orto 6, Turconi 6, Romano 6.5, Tanzi 6, Bassetti 6 (22’ st Bascapè 6), Bonsignore 6.5 (15’ st Crippa 6, 46’ st Palmitessa sv), Ruggeri 6, Maccarone 5.5 (40’ st Malnati sv), Scotti 5.5. All. Martino 5.5. A disp: Pagazzi, Brugnuolo, Bosoni, Piccinni, Agosto.

ACC. VITTUONE (3-4-1-2): Frigione 6, Abate 6 (13’ st Razzini 7), Arioli 6.5 (46’ st Moretti sv), Barbieri 5.5 (40’ st Granata sv), Benardi 7, Bottara 7, Fedeli 6 (26’ st Castiglioni 6.5), Foresti 6.5 (38’ st Balashi sv), Gemmi 6.5, Ghidoli 7, Pepe 6.5. All. Amato 7. A disp: Saracchi, Amato, Lovati, Polesini.

ARBITRO: Gabbio di Crema 7: sempre vicino all’azione, deciso nei suoi interventi. Cartellini tutti corretti.

ASSISTENTI: Greco di Seregno; Filipponi di Vimercate.

AMMONITI: Ruggeri (V), Romano (V), Crippa (V), Castiglioni (AV).

 

 

LE PAGELLE

VIGHIGNOLO

Croce 5.5 Sfiora la frittata, lasciando a Barbieri una ghiotta occasione non sfruttata. Esce poi male su un cross che vede Bottara divorarsi un gol. Nessuna colpa sulle reti subite, ma un forte senso di insicurezza.

Lavano 6 È vero, è lui a trovare la rete per i suoi. Ma i gol ospiti nascono entrambi dalla sua parte: non riesce mai a contenere Bottara, che sforna gol, assist e sfiora altre reti.

Dell’Orto 6 Primo tempo ordinato e senza sbavature; soffre nella ripresa, con gli ospiti che attaccano spesso dalla sua parte.

Turconi 6 Non è responsabile sui gol subiti, nella ripresa va però in affanno di fronte agli attacchi dell’Accademia Vittuone.

Romano 6.5 Il più positivo del pacchetto arretrato: va spesso in anticipo, riuscendo in più di un’occasione ad avere la meglio.

Tanzi 6 Buon primo tempo, nella ripresa soffre le avanzate degli attaccanti ospiti.

Bassetti 6 Da mezz’ala, non effettua mai un inserimento. Buona sostanza, cala però nella seconda frazione (22’ st Bascapè 6 Sostituisce nelle mansioni il compagno, entra quando la squadra è in difficoltà).

Bonsignore 6.5 Splendido il filtrante per Lavano in occasione del pareggio; tanta fisicità, nella ripresa soffre come tutti i compagni
15’ st Crippa 6 Buona intensità, deve correre tanto e vede poco il pallone. (46’ st Palmitessa sv).

Ruggeri 6 Tanto lavoro sporco su palloni alti e lunghi, va al tiro solo una volta senza però centrare lo specchio.

Maccarone 5.5 È colui che dovrebbe accendere la luce in fase offensiva. È però troppo frettoloso e sbaglia quasi sempre tempo di giocata e soluzione (40’ st Malnati sv).

Scotti 5.5 Da seconda punta, non riesce mai a dialogare coi compagni, sbaglia molto spesso la giocata e non riesce mai a calciare.

All. Martino 5.5 Dopo un buon primo tempo, la squadra si abbassa troppo e lascia sempre l’iniziativa agli avversari, fino al gol che condanna alla sconfitta.

 

ACC. VITTUONE

Frigione 6 Non deve compiere nessuna parata di rilievo, non può nulla sul gol di Lavano.

Abate 6 Non spinge quanto potrebbe, non arriva mai sul fondo per crossare. Dietro nessuna sofferenza.
13’ st Razzini 7 Poco coinvolto, ha però una palla buona e la trasforma nell’assist per il gol vittoria di Bottara.

Arioli 6.5 Molto mobile davanti, soffre la fisicità dei difensori avversari. Ha il merito di recuperare palla e avviare l’azione del gol di Ghidoli (46’ st Moretti sv).

Barbieri 5.5 Bravo nel rubare palla a Croce, si divora però il gol a porta vuota. Nessun altro tentativo verso la rete (40’ st Granata sv).

Benardi 7 Sempre concentrato, chiude ogni varco alle possibili ripartenze avversarie. Prova di grande spessore.

Bottara 7 Il gol del Vighignolo arriva dalla sua parte e lui si fa sorprendere. Sforna però l’assist per Ghidoli e, dopo essersi divorato un gol a porta vuota, ha la forza per trovare la rete della vittoria.

Fedeli 6 Sfiora il gol con un missile dalla distanza; si fa però notare poco, lasciando il palcoscenico ad altri compagni.
26’ st Castiglioni 6.5 Entra con grande intensità, cresce col passare dei minuti e forma una buona diga in mezzo al campo.

Foresti 6.5 Terzo a sinistra della difesa di Amato, contiene bene le avanzate avversarie da quella parte (38’ st Balashi sv).

Gemmi 6.5 Dà qualità alla manovra in mezzo al campo, trovando sempre con lucidità l’uomo giusto a cui affidarsi.

Ghidoli 7 Trova la rete con un gran mancino, dà l’impressione nel primo tempo di rallentare troppo la manovra dei suoi. Cresce molto nel secondo tempo, andando vicino anche alla doppietta.

Pepe 6.5 Schierato al centro della difesa, non soffre mai, anche perché il Vighignolo dalle sue parti arriva raramente.

All. Amato 7 Primo tempo in cui la squadra non riesce a costruire; dà però la scossa all’intervallo e nella ripresa i suoi ragazzi sfiorano a più riprese la rete, fino a trovare il meritato successo.

 

vighignolo acc vittuone promozione
Bottara dell’Accademia Vittuone, autore del gol partita

 

LE INTERVISTE

Il tecnico del Vighignolo Martino a fine partita commenta con amarezza la sconfitta della sua squadra: «Abbiamo creato troppo poco per poter pensare di portare a casa la partita. Nella ripresa ci siamo abbassati troppo e abbiamo pagato il nostro atteggiamento». L’inizio di stagione non è stato positivo, manca ancora la prima vittoria e Martino a riguardo aggiunge: «Dobbiamo crescere a partire dagli allenamenti in settimana, in cui serve maggiore intensità. Solo così possiamo migliorare».

Di diverso umore ovviamente l’allenatore dell’Accademia Vittuone Amato, che commenta così l’ottimo avvio stagionale, con annesso passaggio del turno in Coppa Lombardia: «Siamo una squadra ancora in costruzione e il cammino è lungo, stiamo però facendo un ottimo lavoro. Oggi abbiamo meritato la vittoria: non era facile contro un avversario così chiuso, ma abbiamo creato tanto». Sulle ambizioni della squadra per questa annata, si esprime poi così: «È ancora presto per pensare a degli obiettivi, dobbiamo concentrarci su una partita alla volta. I ragazzi sono giovani ma hanno tanto entusiasmo, questo sicuramente è un buon segnale».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli