Cassina, Samuele Valerio sta meglio: scongiurato un secondo intervento

Il dramma del portiere del Cassina, infortunatosi a causa di uno scontro fortuito nella partita contro il Paina di domenica scorsa

532
Samuele Valerio
Samuele Valerio, portiere del Cassina

Grande spavento domenica pomeriggio sul campo del Cassina nella sfida tra i rossoverdi ed il Paina, in quello che era un vero e proprio big match per il Girone U di Seconda categoria di Monza. Verso la metà della ripresa un lancio lungo della difesa biancazzura si trasforma in dramma. Il portiere di casa, Samuele Valerio esce per appropriarsi del palla, ma il suo compagno di squadra Seminario non lo sente ed interviene. Nello spazzare via il pallone il difensore colpisce sul costato il suo portiere che cade subito a terra.

Portato via dal campo in Codice Rosso all’ospedale San Raffaele di Milano, i medici immediatamente hanno compiuto un’operazione di esportazione della milza al portiere. Lunedì mattina è stata effettuata allo sfortunato portiere una tac per capire se anche il rene è stato interessato dallo scontro, e fortunatamente gli esiti non hanno riscontrato alcun danneggiamento all’organo. Intanto, però, il tecnico del Paina Nicolas Candiani, sentito proprio sulla vicenda, ha affermato come dal campo non c’è stata subito la percezione della gravità della situazione. «Dalla panchina – afferma il mister biancazzurro – si è sentito da subito un rumore sordo proveniente dallo scontro, ma dalla dinamica pensavo fosse qualcosa di inerente alle costole e non avevo immaginato ad una situazione del genere».

Che però lo scontro avesse portato a conseguenze più gravi è stato un qualcosa che dal campo è stato percepito in un secondo momento. «Ci siamo resi conto – aggiunge il mister – che era successo qualcosa di grave nel momento in cui i soccorsi, dopo circa 20 minuti, hanno lasciato il campo a sirene spiegate». Via social, il Cassina si è stretta al proprio portiere a cui augura una pronta guarigione. Anche noi di Sprint e Sport speriamo di poter ritrovare al più presto il “portierone” ex Carugate e Brugherio, a difendere la propria porta, ma visto che sappiamo che la riabilitazione sarà lunga ci limitiamo ad augurargli un grosso in bocca al lupo!

CLICCA QUI PER SCARICARE LA NOSTRA APPLICAZIONE DOVE PUOI CONSULTARE RISULTATI E CLASSIFICHE