7 Agosto 2020 - 21:21:34

Gunners Milano, Stefano De Marinis confermato alla corte di Michele Forcisi

Le più lette

Telenovela Aloia, la spunta il Fossano

Come anticipato stamattina, il Fossano non ha mollato l'osso Aloia neanche dopo la notizia dell'allenamento tenuto in casa del...

#Calciocultura, ecco il secondo episodio della rubrica sul lato culturale del calcio!

Eccoci al secondo appuntamento con l'esplorazione dei media riguardanti il calcio! Nella scorsa puntata abbiamo preso in analisi alcuni...

Calciomercato Rivoli: fatta per Tommaso Trisolino da La Pianese

Ormai è ufficiale: Tommaso Trisolino, giovane classe 2000, passa da La Pianese al rinnovato Rivoli. Giocatore tattico fortemente voluto...
Dennis Carzaniga
Dennis Carzaniga
Caposervizio Redazione Lombardia

Stefano De Marinis giocherà nell’Asd Gunners Milano anche nella prossima stagione. Ecco il comunicato del club: «L’ASD Gunners Milano è lieta di comunicare di aver raggiunto l’accordo per il rinnovo del diritto alle prestazioni sportive del proprio numero 10, Stefano De Marinis. L’attaccante, nato a Monza il 6 dicembre 1986, vestirà per il quarto anno consecutivo la maglia dei Gunners».

⚽️ “Ma che sinistro a giro, alla Del Piero!” esclamava il 19 settembre 1999 Fabio Caressa, commentando uno dei primi goal in maglia nerazzurra di Christian Vieri. In quegli anni anni, in Italia così come in Europa, il tiro a giro sotto l’incrocio dei pali era il marchio di fabbrica del numero 10 della Juventus, gesto tecnico che lo rendeva ammirato e allo stesso tempo temuto dalle difese avversarie. Circa vent’anni dopo, per chi segue le imprese dei Gunners il tiro a giro sotto il “sette” è invece la specialità della casa di Stefano De Marinis, che, non a caso, veste lo stesso numero di maglia di Del Piero, quel “10” che è ormai universalmente riconosciuto come simbolo di estro calcistico e classe. Sono infatti tanti, soprattutto nell’anno della promozione in Seconda Categoria (in cui si è laureato capocannoniere), i portieri che sono stati trafitti dal destro di Stefano, il quale, d’altra parte, può vantare un invidiabile score di 33 reti in 76 partite con la nostra maglia. Numeri sicuramente di tutto rispetto, che fanno intendere come, oltre alla classe, al nostro numero 10 non manchi nemmeno la concretezza, elemento che lo ha reso nel tempo un giocatore duttile tatticamente e, di conseguenza, imprescindibile nella rosa bianco-verde. Insomma, un attaccante a tutto tondo con un piede destro che farebbe invidia a molti, come testimonia anche la candidatura tra i dieci finalisti a livello nazionale del Pallone d’Oro dilettanti del 2018: cos’altro si può volere dal numero 10 con cui scegli di lottare per traguardi ambiziosi? #FocusedOnTheGoal

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli