6 Luglio 2020 - 02:34:53

Casbeno – Oratorio Cuvio 0-1: a Radicia basta Hafid per una notte a meno tre

Il gol di Hafid in avvio di gara decide il recupero di Terza Categoria tra Casbeno e Oratorio Cuvio. Rammarico locale per il palo nel finale di Vigorelli

Le più lette

Cob 91, Maurizio Mautone fa il suo ritorno a Cormano: è il nuovo Direttore Generale del club

Maurizio Mautone torna alla Cob 91. Dopo 8 anni, l'ex ds del Meda sposa nuovamente il progetto del club...

Palazzolo, il primo colpo per Luca Furlan è ufficiale: presentato Mattia Siviero

Il primo colpo ufficiale per il nuovo Palazzolo targato Luca Furlan è stato messo a segno. Il giovane ds...

Ausonia, il nuovo Ds di Prima squadra e Ausonia Academy è Roberto Nardio

Novità in casa Ausonia: la società neroverde ha dato il benvenuto a Roberto Nardio che sarà il nuovo Direttore...

Oratorio Cuvio con le unghie per portarsi a meno tre dalla capolista Città di Varese, impegnata giovedì sera nel recupero con il Biandronno sul terreno delle Bustecche. La squadra di Nunzio Radicia è riuscita a capitalizzare nel migliore dei modi il lampo iniziale di Hafid che, con una conclusione velenosa dalla destra, è riuscito a incrociare sul palo lontano della porta difesa da Rizzi. Lampo che è valso i tre punti, difesi, poi, nella ripresa in inferiorità numerica (espulsione di Pidone al 14′) e anche grazie a un pizzico di fortuna visto il palo colpito dalla punta locale Vigorelli nel finale. «Nel finale, in inferiorità numerica, abbiamo sofferto ma in questa partita contavano solo i tre punti – ha detto il presidente ospite Gianluca Testa – Abbiamo fatto la nostra parte, adesso aspettiamo il recupero Città di Varese-Biandronno». E se l’Oratorio Cuvio può restare in scia della capolista, per il Casbeno la situazione si complica visto che – nonostante il quinto posto attuale – la forbice dei nove punti al momento cancellerebbe i playoff. «Dovremo fare un girone di ritorno quasi perfetto – il pensiero di Di Pasqua, che sulla partita dice – C’è il rammarico di aver regalato il primo tempo, nel secondo abbiamo fatto bene e meritavamo di più».
L’Oratorio Cuvio, sostenuto da una quarantina di fedelissimi fuori dalla rete, trova subito il gol che indirizza il match sul binario auspicato e, pochi istanti più tardi, si rende pericoloso con il calcio di punizione dalla distanza del capitano Sahnane. Calzati e Vigezzi con fisico e temperamento rendono il fortino invalicabile centralmente sia sui palloni lunghi che palla a terra, mentre sugli esterni Bellorini e Marzagora fanno un lavoro eccellente. Il Casbeno nei primi venti minuti si vede sugli sviluppi di due calci di punizione (colpo di testa di Vigorelli sul tracciante di Gatti e Canzonieri, ben controllato da Annaloro). Per i bianco-viola un paio di occasioni attorno al ventesimo con Men Laykhaf entrambe le volte protagonista: la prima è artefice di un servizio per Hafid che è chiuso sulla linea, poi prova direttamente con un fendente dalla sinistra che attraversa tutto lo specchio della porta. I varesini vanno ad intermittenza, e quando “decidono” di tenere palla a terra riescono a creare una potenziale occasione con la percussione di Pagnoncelli che vede Di Pasqua anticipato in maniera decisiva da Bellorini. A inizio ripresa il locale Pagnoncelli è troppo precipitoso nel cercare la soluzione davanti ad Annaloro, poi il rosso a Pidone per qualche parola di troppo verso l’arbitro Mina potrebbe rappresentare la svolta. Gli ospiti, in inferiorità numerica, si divorano lo 0-2 con Maggi dalla destra e poi reclamano per il contatto in area che è costato l’ammonizione ad Hafid. Match sul filo dell’equilibrio e nell’ultimo quarto d’ora il Casbeno esce a testa bassa alla ricerca del pari. Vigorelli è il protagonista del finale varesino, con il palo colpito e l’urlo del gol strozzato per un fuorigioco ravvisato prima di aver indirizzato il pallone in porta.

CASBENO – ORATORIO CUVIO: IL TABELLINO

Casbeno-Oratorio Cuvio 0-1
RETE: 3′ Hafid (O).
CASBENO (4-3-3): Rizzi 6, Nardò 6.5, Canzonieri 6, D’Arienzo 6.5, Ambrosio 6, Gatti 6.5 (29′ st Bianchi sv), Pagnoncelli 6.5 (11′ st Maddalena 6), Marra 6, Vigorelli 6.5, D’Addante 6 (22′ st Crespi 6), Di Pasqua 6.5. A disp. Gallina, Fornaro, Tendoli. All. Di Pasqua 6.
ORATORIO CUVIO (4-3-3): Annaloro Simone 6.5, Bellorini 7, Marzagora 6.5 (11′ st Confessore 6.5), Calzati 7, Vigezzi 6.5, Pidone 6, Cannucciari 6, Sahnane 6.5, Men Laykhaf 7, Hafid 7, Maggi 7 (30′ st Pretari sv). A disp. Moschitta, Lana, Bardelli, Franzi, Traore, Vanetti, Federici. All. Radicia 6.5.
ARBITRO: Mina di Varese 7.
ESPULSO: 14′ st Pidone (O).
AMMONITI: Pretari (O), Hafid (O), D’Addante (C), D’Arienzo (C), Marra (C), Vigorelli (C), Maddalena (C).

casbeno oratorio cuvio casbeno
Il Casbeno schierato prima del match


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli