6 Agosto 2020 - 02:19:15

Città di Varese – Casbeno Terza Categoria: Ponti implacabile, Varese poli-Valente

Il Città di Varese supera il Casbeno nel recupero della nona giornata: 4-1 il risultato finale per la squadra di Stefano Iori. Decisiva la doppietta di Ponti e le reti di Mattia Iori e Valente

Le più lette

Zibido Under 14: Cioffi al timone di una squadra rinforzata, pronti a ripartire

«Da giugno abbiamo ripreso le attività e dal 23 agosto iniziamo la preparazione, guidata ancora una volta dal tecnico...

PDHAE, ufficiali tre nuovi innesti per Cretaz

Come anticipato sul giornale, il PDHAE ufficializza tre nuovi innesti che vanno a rendere quasi completa la rosa di...

Melzo Under 19, la scelta per la panchina della Juniores ricade su Flavio Cereda

Flavio Cereda è il nuovo allenatore del Melzo Under 19. Ad annunciarlo è lo stesso club tramite un comunicato...

Il primo derby della storia in Terza Categoria tutto a tinte biancorosse va al Città di Varese che, a tre giorni dalla sfida di cartello con il Biandronno, supera con merito il Casbeno per 4-1. Novantasette minuti complessivi di gioco, cinque gol e ben tre rigori concessi: lo spettacolo e il divertimento agli oltre duecento sostenitori non sono affatto mancati. Ha vinto la squadra più forte trascinata da tre dei suoi giocatori simbolo: Matteo Ponti, tornato dopo la domenica di assenza a Cittiglio, ha aperto e chiuso i giochi, “accorciando” il divario nella classifica marcatori da Tamborini del Don Bosco a quattro gol; a completare la serata perfetta sono stati Mattia Iori (nella ripresa ha rimediato la quinta ammonizione che lo costringerà a saltare la sfida dell’8 dicembre con l’Olona, domenica potrà regolarmente essere al suo posto con il Biandronno) e Federico Valente (nella foto), entrambi a segno a distanza di quattro giorni dalla vittoria di Cittiglio. Ma è stata una vittoria del gruppo, con le manone di Gianluca Isella a neutralizzare il penalty di Marra a inizio ripresa e sfiorare quello di Fortunato a circa mezzora dal termine. Nella serata di gala biancorossa hanno brillato anche Luca Luglio – ultimo arrivo della truppa con trascorsi recenti in Svizzera al Rancate e nelle giovanili varesine di Bosto e Azzate Mornago – e Raed Harabi che, dopo il rischio corso nell’infuocato finale a Cittiglio, ha fatto egregiamente quello che sa (non solo lottare).
Il Casbeno, qualche sbandata di troppo nel reparto difensivo nel primo tempo a parte, ha fatto la sua partita: il divario, del resto, era differente, ma fino alla fine i ragazzi di Stefano Di Pasqua hanno saputo reggere l’impatto, mancando anche due occasioni con Andrea Di Pasqua e Fortunato dopo che era arrivato il 3-1. «Quell’episodio era rigore ed è stato riconosciuto da tutti – ha detto Di Pasqua dopo lo scambio complimenti con l’amico Stefano Amirante – Comunque abbiamo fatto la nostra partita e avuto anche le nostre occasioni».
Prima azione offensiva e il Città di Varese trova subito il gol grazie alla caparbietà di Harabi, bravo a resistere ai centrali ospiti, e allungare per Ponti in area piccola che è impeccabile nel trovare il pertugio giusto per infilare Gallina. Il Città di Varese (in campo con la divisa total-white) va a un passo dal raddoppio per tre volte con le combinazioni sull’asse Valente-Ponti: al 13′ il cannoniere varesino è murato da Fornaro, mentre al 27′ il classe 2000 riesce a tenere un pallone sulla destra, dribbla Canzonieri e mette in mezzo per Ponti; infine al 36′, dall’azione avviata da Luglio e proseguita da Valente, Ponti è disinnescato in extremis in angolo da Nardò. E proprio sugli sviluppi del calcio d’angolo Mattia Iori, di testa in area piccola, trova il gol del 2-0. Partita virtualmente al sicuro, con il 3-0 di Valente prima dell’intervallo che fa passare tutto dal mondo virtuale a quello reale: Bolognesi trova la giocata rasoterra profonda perfetta per l’ex Gavirate che dalla destra stringe in area e supera Gallina con precisione. Casbeno al tappeto ma ancora furente per quanto accaduto sessanta secondi prima del 3-0 quando un contatto sospetto Ruffo-Di Pasqua ha fatto esplodere la panchina: Martini ha lasciato correre, ma non è stato il suo unico errore della serata visto che dopo sei minuti della ripresa ha accordato un rigore al Casbeno per delle presunte trattenute all’altezza del dischetto su situazioni di palla inattiva. Rigore che Isella ha neutralizzato con grandi riflessi a Marra, mentre dieci minuti più tardi è andato vicino a replicarsi sul penalty di Fortunato (concesso per un fallo su Di Pasqua). I primi della classe cercano subito di riportarsi a +3, con Ponti che veste i panni del rifinitore per Valente che è chiuso in extremis in area piccola. Se proprio c’è una pecca al Città di Varese è quella di non riuscire a chiudere le partite, e il Casbeno – così come quattro giorni prima la Pro Cittiglio – ha due occasioni sul 3-1 con Di Pasqua e Fortunato tra il ventitreesimo e la mezzora. A chiudere definitivamente il match è così il calcio di rigore di Ponti, eseguito dopo cinque minuti dalla concessione in quanto si sono resi necessari i soccorsi dei sanitari al portiere Gallina. Al triplice fischio solito “abbraccio” dei supporter varesini al Città di Varese che adesso guarda la classifica e si ritrova col massimo vantaggio da inizio anno sulle inseguitrici. E domenica potrebbe arrivare un primo mattone.

CITTA’ DI VARESE – CASBENO: IL TABELLINO

Città di Varese-Casbeno 4-1
RETI (3-0, 3-1, 4-1): 1′ Ponti (Ci), 36′ Iori (Ci), 43′ Valente (Ci), 17′ st rig. Fortunato (Ca), 50′ st rig. Ponti (Ci).
CITTÀ DI VARESE (4-2-3-1): Isella 7.5, Brianza 6.5, Valente 8 (40′ st Menon sv), Albani 7, Ruffo 6.5, Bolognesi 7 (50′ st Portella sv), Harabi 7 (13′ st Cardin 6.5), Beretta 6.5, Luglio 7, Ponti 8 (51′ st Neborak sv), Iori 7.5. A disp. Mambretti, Campisi, Masedu, Ziosi, Libelli. All. Iori 7.
CASBENO (4-4-2): Gallina 6 (48′ st Rizzi sv), Nardò 6, Canzonieri 6, Fornaro 6.5, D’Arienzo 6 (17′ st Tendola 6.5), Gatti 6 (26′ st Maddalena 6.5), Fortunato 6.5, Marra 6.5, Vigorelli 6, D’Addante 6 (26′ st Pagnoncelli 6.5), Di Pasqua 7. A disp. Cursale, Bianchi. All. Di Pasqua 6.
ARBITRO: Martini di Varese 5.
AMMONITI: Beretta (Ci), Iori (Ci), Gallina (Ca), Canzonieri (Ca), D’Addante (Ca), Di Pasqua (Ca).

città di varese casbeno città di varese
L’undici di partenza del Città di Varese

città di varese casbeno casbeno
Il Casbeno al completo prima del derby

TUTTO SUL GIRONE B DI TERZA CATEGORIA

SCARICA L’APPLICAZIONE DI SPRINT E SPORT


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli