24 Novembre 2020 - 14:09:25

Città di Varese – Casport Terza Categoria: Ponti d’oro Varese, riprende il cammino biancorosso

Quarantadue giorni dopo lo stop del "Franco Ossola" con il Don Bosco il Città di Varese ritrova i tre punti con la Casport

Le più lette

Tritium – Caravaggio Serie D: Granillo doppia gioia, qualcuno fermi Lorenzo Caferri, secondo 2-2 consecutivo per Nordi

Un pareggio che forse non serviva a nessuna delle due: nel recupero della sesta giornata del Girone B Tritium...

Storie di purti: la nuova rubrica targata Sprint e Sport sui numeri uno delle giovanili

Sebbene il calcio giocato sia (purtroppo) un lontano ricordo, e la ripresa tarda ad arrivare, è giunto il momento...

Città di Varese ancora, e sempre, nel segno del suo principe del gol Matteo Ponti. Due gol, uno per tempo, per avere ragione di una tignosa Casport che, nel finale, è riuscita a dimezzare lo svantaggio con il calcio di punizione di De Marchi sul quale Mambretti ha avuto qualche responsabilità. Davanti a circa duecento affezionati (perché il Varese è là dove ci sono i suoi tifosi) la capolista non ha deliziato come in altre occasioni sia in termini di gioco che di precisione davanti al portiere. «Questo accade perché invece di allenarsi c’è chi ha fatto altro, o perché a volte si ha timore di calciare – l’analisi di Stefano Iori – Sapevamo che dopo la sosta non sarebbe stato facile». Biancorossi sì meno brillanti del solito, ma i tre punti sono ampiamente meritati: tre legni di Luglio, due punizioni insidiose dell’ultimo arrivo Tasco, un’occasione di Valente e due calci di rigore negati da Susco (atterramento di Ponti nel primo tempo, tocco di mano nella ripresa) sono il miglior riassunto della partita della squadra di Iori. Certo, il gol del vantaggio di Ponti è arrivato in posizione alquanto sospetta (sul filtrante la punta biancorossa appariva oltre Ghelfi) che ha fatto gridare la Casport di rabbia in campo e fuori. Il più animato, dopo la convalida della rete, è parso Luca Tirotta con una frase più di pancia che di ragione. La Casport ha fatto la partita di chi è consapevole che c’era da scalare la montagna a mani nude, come sarà anche domenica con l’Oratorio Cuvio. Chiaro il disegno di Stalletti del “provare a non prenderle”, con i suoi ad usare tutti i ferri del mestiere nel reparto difensivo, a partire dalla coppia centrale Piazza-Ghelfi, o dai terzini Faraj e De Marchi, mentre in mezzo al campo è parsa quasi una lotta senza quartiere per Ponzetta e Luca Tirotta. Città di Varese che, dopo le occasioni di Luglio e Tasco, la sblocca tra le polemiche, poi è il momento della legittimazione con Ponti (rigore reclamato) e la combinazione avviata da Harabi, proseguita da Ponti e non finalizzata per poco da Valente all’altezza del secondo palo. Luglio, con un’azione personale al quarto d’ora della ripresa colpisce il palo, poi Ponti realizza il penalty concesso per un tocco di mano di Piazza. Il terzo legno colpito da Luglio dopo la palla recuperata su Rognoni fa capire all’ex Rancate che non è la sua giornata; Valente, dopo aver conquistato palla sulla trequarti, è anticipato in uscita bassa da Tedesco (42’ st). La Casport, che nei novanta minuti non aveva praticamente mai calciato, dimezza lo svantaggio con la punizione di De Marchi, ma per spaventare la capolista non c’erano né tempo né forze.

CITTA’ DI VARESE – CASPORT: IL TABELLINO

Città di Varese-Casport 2-1
RETI (2-0, 2-1): 36′ Ponti (Ci), 15′ st rig. Ponti (Ci), 45′ st De Marchi (Ca).
CITTÀ DI VARESE (4-2-3-1): Mambretti 5.5, Maculan 6, Ruffo 6.5, Albani 6.5, Tasco 7, Bolognesi 6, Harabi 6 (37′ st Campisi sv), Luglio 7, Valente 6.5 (45′ st Brianza sv), Ponti 8, Iori 6.5. A disp. Isella, Bagarotti, Beretta, Bravin, Cavarra, Menon, Ziosi. All. Iori 6.5.
CASPORT (4-4-2): Tedesco 6, Tirotta Lorenzo 6.5 (29′ st Haji sv), Faraj 6, Piazza 6.5, Rognoni 6.5, Basso 6 (28′ st D’Amato sv), Vagliani 6, De Marchi 7, Ghelfi 7, Ponzetta Francesco 6, Tirotta Luca 6.5 (33′ st Macaluso sv). A disp. Giannini, Bonari, Salvatelli. All. Stalletti 6.
ARBITRO: Susco di Varese 5.
AMMONITI: Piazza (Ca), Bolognesi (Ci), Valente (Ci), Vagliani (Ca).

CITTA’ DI VARESE – CASPORT: LE PAGELLE

CITTA’ DI VARESE
All. Iori 6.5 Non la miglior gara ma vittoria meritata.
Mambretti 5.5 Di fatto bucato nell’unica volta che gli hanno calciato. Qualche responsabilità c’è.
Maculan 6 Di mestiere in alcune occasioni su Basso.
Ruffo 6.5 Serve da essere concreti e lo è fino alla fine.
Albani 6.5 Punto fermo là dietro, pronto a farsi vedere sui piazzati.
Tasco 7 L’ex Belfortese con tre allenamenti nelle gambe è già padrone della situazione. Al top sarà un valore aggiunto per la squadra.
Bolognesi 6 Non sfarfalla e fa un buon lavoro. Corre pochi rischi.
Harabi 6 Col freno a mano tirato là davanti. (37′ st Campisi sv).
Luglio 7 Gli manca il gol ma ci va vicino tre volte.
Valente 6.5 Doppia fascia ed esce bene alla distanza. Nel vivo fino alla fine. (45′ st Brianza sv).
Ponti 8 La decide a modo suo. E gli manca anche un rigore.
Iori 6.5 Sprona e dà l’esempio. Meno impattante di altre volte.
A disp.: Isella, Bagarotti, Beretta, Bravin, Cavarra, Menon, Ziosi.

CASPORT
All. Stalletti 6 Mette in campo le proprie armi.
Tedesco 6 Attento sulle due punizioni di Tasco, intuisce il rigore perché aveva “studiato” Ponti.
Tirotta Lorenzo 6.5 Quando serve va di mestiere e serra i ranghi. (29′ st Haji sv).
Faraj 6 Bada alla concretezza anche se gli si chiede di più.
Piazza 6.5 Fa valere il fisico e l’esperienza. Tiene Harabi alla larga. Si macchia del rigore.
Rognoni 6.5 Va a lottare con tutti e contro tutti. Lo spirito è quello giusto, come i tempi dei Templari.
Basso 6 Pronto a buttarsi nella battaglia. (28′ st D’Amato sv).
Vagliani 6 Prova a tenere la barra dritta. Ci riesce nel primo tempo, meno nella ripresa.
De Marchi 7 Bada all’essenziale. Usa tutti i mezzi convenzionali.
Ghelfi 7 Con i ferri del mestiere comanda la retroguardia.
Ponzetta 6 A corrente alternata.
Tirotta Luca 6.5 Rischia l’ammonizione su Iori. Riesce a gestire e smistarla. (33′ st Macaluso sv).
A disp.: Giannini. Bonari, Salvatelli.

città di varese casport terza categoria casport
La Casport


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli