città di varese france sport città di varese
Il Città di Varese

Tre giornate di campionato e il Città di Varese è già solo al comando. Dopo le vittorie con Casport e Ponte Tresa, l’anticipo di sabato sera alle Bustecche (giocato davanti a oltre trecento spettatori assiepati attorno alla rete di recinzione) ha rappresentato il primo, vero, banco di prova viste le qualità tecnico-tattiche di una France Sport forgiata negli anni dalla filosofia di Marco Franceschetti. E l’esame, per il Città di Varese, è stato superato nel modo migliore con una prestazione di carattere santificata dalle reti nel primo quarto d’ora della ripresa di Ponti (sul rigore da lui stesso procurato) e Bolognesi che, al debutto in biancorosso, ha scaraventato a fil di palo una conclusione dal limite dell’area. Sono due delle istantanee decisive di una partita che, per intensità, non ha avuto nulla da invidiare a chi si trova due-tre scalini più in alto. La France Sport è squadra vera e l’ha dimostrato con il suo atteggiamento: intensità massima nel primo tempo nel quale sono arrivate due occasioni importanti con Sommaruga e Rebecchi (entrambe disinnescate da Isella), ma anche nella ripresa – quando c’era scalare la montagna a mani nude visto lo 0-2 – dimostrando di conoscere il cammino e non averne timore, costringendo Isella a due parate monumentali da distanza ravvicinata su Follis e Sommaruga. Il Città di Varese l’ha vinta e legittimata con le proprie armi convenzionali: non ci sarà ancora la linearità, ma lo score delle occasioni pende nettamente dalla parte biancorossa. Ruffo, dagli sviluppi di un corner, inaugura la serata del “vorrei ma non riesco” alla quale si è iscritto a pieno titolo nel secondo tempo Mattia Iori visto il fendente in piena area uscito di un soffio e il palo pieno colpito sul servizio dal fondo di Harabi. Lo stesso Harabi, il match winner di Castelveccana al debutto, a cavallo della mezzora del primo tempo ha mancato di un nulla l’impatto a porta sguarnita e poi divorato davanti a Palumbo l’1-0. In avvio di ripresa il Città di Varese prova l’acuto con il generoso Valente dal limite e poi con Harabi, sul quale il portiere ospite è fantascientifico. Ponti e Bolognesi, in cinque minuti, sentenziano virtualmente il risultato ma la France Sport ha la scorza dura e, dopo le due paratone di Isella a metà ripresa, Morandi manca di freddezza al 38’ prima della punizione a giro di Follis uscita di poco. Il primato prende così la via di Varese, e l’abbraccio del pubblico alla squadra dopo il triplice fischio certifica che sta nascendo davvero qualcosa di importante. Un sogno che andrà vissuto passo dopo passo.

CITTA’ DI VARESE – FRANCE SPORT IL TABELLINO

Città di Varese-France Sport 2-0
RETI: 10′ st rig. Ponti (C), 15′ st Bolognesi (C).
CITTÀ DI VARESE (4-4-2): Isella 7.5, Valente 7, Libelli 6.5, Albani 7, Ruffo 7, Maculan 6.5, Bolognesi 7.5 (35′ st Brianza sv), Beretta 7 (39′ st Menon sv), Harabi 7 (46′ st Bravin sv), Ponti 7.5 (38′ st Cardin sv), Iori 7.5. A disp. Mambretti, Campisi. All. Iori 7.
FRANCE SPORT (4-3-3): Palumbo 7.5, Castellotti 6.5, Sciangula 6.5 (29′ st Cennavò sv), Rucci 6 (41′ st Vitacca sv), Benzoni 6, Spozio 6.5, Cervaro 6.5, Morandi 7, Follis 6.5, Rebecchi 6.5, Sommaruga 7. A disp. Arini, Mangano, Berbeglia, Locatelli, Stefani. All. Franceschetti 6.5.
ARBITRO: Manzoni di Varese 6.
AMMONITI: Iori (C), Ruffo (C), Rebecchi (F), Rucci (F), Isella (C), Albani (C).

CITTA’ DI VARESE – FRANCE SPORT LE PAGELLE

PAGELLE VARESE
Isella 7.5 A metà della ripresa si supera su Follis e Sommaruga.
Valente 7 Parte basso ma paga dazio fisicamente a Cervaro. A metà è colossale: primo per distacco per generosità e intraprendenza.
Libelli 6.5 Contribuisce a serrare le fila nel reparto difensivo.
Albani 7 Il perno della linea a quattro è lui: svetta, gestisce e chiude.
Ruffo 7 Sorvegliato speciale. Di testa è pericoloso due volte.
Maculan 6.5 Sommaruga non è il cliente auspicabile. Tiene botta.
Bolognesi 7.5 Bagna il suo debutto con il gol.
Beretta 7 Con le sue punizioni può far male: per poco non beffa Palumbo da lontano.
Harabi 7 Ne servono tre per fermarlo.
Ponti 7.5 Nel momento cruciale si procura e realizza il rigore che sblocca il match.
Iori 7.5 Un paio di palloni d’oro in mezzo, un legno e un fendente che si perde di un nulla. Può bastare?
All. Iori 7 Con Bolognesi basso dà scacco matto.

PAGELLE FRANCE SPORT
Palumbo 7.5 Toglie dall’incrocio un gol ad Harabi grande reattività.
Castellotti 6.5 Con ordine non perde mai la bussola.
Sciangula 6.5 Dà un appoggio e non rischia mai. Sacrificato per cercare la rimonta.
Rucci 6 Dà il suo contributo alla causa.
Benzoni 6 Alcuni interventi decisivi ma sul rigore paga di ingenuità.
Spozio 6.5 Stringe la linea e bada alla sostanza. Unico rischio nel finale quando è pressato da Harabi.
Cervaro 6.5 Decolla per venti minuti, poi cala di potenza ma resta una prova positiva.
Morandi 7 Svetta su tutti là nel mezzo. E ha l’occasione per accorciare ma non è freddo.
Follis 6.5 Non va perso di vista. Su piazzato va vicino a far male.
Rebecchi 6.5 Tiene alta la guardia.
Sommaruga 7 Parte e riesce a far male. Non ci fosse stato Isella sulla sua strada…
All. Franceschetti 6.5 Perde ma la strada è giusta.

città di varese france sport france sport
La France Sport al completo

Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.