La festa del Gottolengo
La festa del Gottolengo

Una legge non scritta del calcio sostiene che durante la lotteria dei rigori la prima squadra che sbaglia, sarà quella che alzerà la coppa. Dopo i 120’ di furore agonistico lo sanno bene i gialloverdi del Dal Pozzo che nella finalissima di coppa, hanno visto la promozione sfumare via all’ultimo istante, proprio nella lotteria dei rigori, contro i bresciani del Gottolengo. Però raccontare il match parlando solo dei calci di rigore sarebbe al quanto riduttivo, visto che la partita ha visto affrontarsi due squadre di tutto rispetto, che hanno saputo regalare al folto pubblico presente allo stadio uno spettacolo vero: gol, emozioni e tanta sportività. L’inizio è da subito spumeggiamene con i bresciani che dopo neanche 2’ si portano in vantaggio con Tedeschi, bravo nel lavorare un bel pallone sulla sinistra e a trafiggere Ciriaco appena dentro l’area con un bel destro a giro. Il gol a freddo non sembra però tagliare le gambe ai ragazzi di Borgatti, che al primo affondo 90” più tardi trovano il pareggio con Dentici, bravo nello sfruttare al meglio una pericolosa palla vagante al limite dell’area bresciana. Sulle ali dell’entusiasmo, e trascinati da un pubblico fantastico, i gialloverdi pochi minuti dopo si portavano addirittura in vantaggio con Algeri, bravo nell’inzuccare in rete un bel cross tagliato di Nardo dagli sviluppi di un calcio di punizione. Dopo i primi 10’ di spettacolo puro, la gara pur rimanendo ad alti ritmi non riesce più a regalare enormi emozioni, con entrambe le formazioni che si studiano, che si osservano alla ricerca del varco vincente. Poco prima del riposo, però, i bresciani agguantano il pareggio con Favagrossa che gira meravigliosamente di testa in rete un cross da destra perfetto di un imprendibile Tedeschi.  Nella ripresa la gara inizia a ritmi decisamente inferiori, come se le due squadre ormai si conoscessero a memoria e sanno perfettamente come chiudere ogni sortita offensiva. Eppure malgrado ciò, al 7’ ecco una clamorosa occasione per il Dal Pozzo con Stefanizzi che trova un perfetto corridoio per Dentici che giunto in area calcia a botta sicura, trovando però sulla sua strada Maggi che ferma la sfera con il braccio. Per il direttore di gara non ci sono dubbi, è calcio di rigore. Dagli undici metri si presenta Dentici, che calcia male favorendo così la parata di un attento Ghidelli che indovina l’angolo e salva la partita. Da qui in poi succede poco o nulla, con i bresciani in inferiorità numerica che rimangono attenti dietro per poi cercare di far male in ripartenza, come al 26’ quando in contropiede Tedeschi dal limite prova a superare Ciriaco che è bravo e devia in corner. I 90’ si chiudono dunque sul punteggio di 2-2. Nei supplementari non succede granchè, con entrambe le squadre stremate che non riescono a produrre praticamente niente di concreto per mezz’ora. Per assegnare la coppa saranno dunque necessari i temutissimi calci di rigori. La ruota della fortuna inizIa bene per il Dal Pozzo visto che, subito, al gol di Dezio è seguita la parata di Islamaj su Filosi. Ma per i gialloverde fatale nei primi cinque penalty è l’errore del capitano Borgati. Si va ad oltranza. Al settimo calcio di rigore, Ghidelli è bravissimo su Algeri. Subito dopo tocca a Tedeschi, colui che ha sbloccato il match e che ha disegnato una traiettoria perfetta per il secondo, chi se non lui poteva risolvere la partita. Era un copione che sembrava già scritto e di fatti il 10 biancazzurro non tradisce le aspettative, spiazza Islamaj e permette a tutta la squadra di festeggiare la Coppa.

DAL POZZO         2

GOTTOLENGO      2

(7-8 dcr)

RETI: 2’ Tedeschi (G), 4’ Dentici (D), 8’ Algeri (D), 40’ Favagrossa (G).

DAL POZZO (4-2-3-1): Ciriaco 6.5 (15’ 2ts Islamaj), Osculati 7, Stefanizzi 6.5, Giannino 7 (39’ st Basilico 6), Algeri 6.5, Nardo 6.5, Savoia 6.5 (29’ st Mura 6), Borgatti 7.5, Dentici 6.5 (14’ st Bogliani 6.5), Dezio 7, Carenza 6.5 (21’ st Brizzo 6). A disp. Ranieri, Cusato. All. Borgatti 7.

GOTTOLENGO: Ghidelli 7.5, Bolzoni 6, Poli 7, Mezzini 7.5, Maggi 5.5, Bossoni 6.5, Favagrossa 7 (19’ st Stabelli 6), Braga 6, Bianchi 6.5 (27’ st Filosi 6.5), Tedeschi 8, Benvenuti 7. A disp. Cestani, Ferrari, Gualeni, Chiesa, Facchetti. All. Cavalli 7.5.

AMMONITI: 27’ st Braga (G), 1’ 2ts Mura (D), 12’ 2ts Brizzo (D).

ESPULSO: 7’ st Maggi (G).

ARBITRO: Olmi di Mantova.

 

PAGELLE DAL POZZO

All. Borgatti 7 La squadra gioca un buon calcio di fraseggio e qualità. Peccato però non essere stati in grado di gestire per un’ora di gioco l’uomo in più.

Ciriaco 6.5 Attento e sicuro tra i pali, molto coraggioso nelle uscite alte.

Osculati 7 Sulla destra cerca di supportare il più possibile la manovra offensiva, rimanendo però sempre attento in quella difensiva.

Stefanizzi 6.5 Rispetto a Osculati è più timido in avanti, però quando scende fa male come in occasione del penalty guadagnato da Dentici.

Giannino 7 Per un’ora di gioco è lui che comanda il centrocampo: fisico e tecnica abbinati ad un’ottima lettura del gioco. Con il passare dei minuti cala vertiginosamente.

Algeri 6.5 Dietro gioca anche da libero per arginare l’attacco bresciano, in avanti si fa trovare al posto giusto sul 2-1. Un peccato davvero il suo calcio di rigore.

Nardo 6.5 Assieme ad Algeri forma una gran coppia di centrali che limita notevolmente l’attacco del Gottolengo.

Savoia 6.5 Tra quelli avanti è forse il meno ispirato, sente la partita e fatica nel rendersi pericoloso.

Borgatti 7.5 Indubbiamente il migliore dei suoi. Ci prova fino all’ultimo minuto dei supplementari provando a trascinare la squadra con le sue percussioni.

Dentici 6.5 Risponde subito al vantaggio di Tedeschi e prova più volte la via del raddoppio. Ad inizio ripresa però si divora dal dischetto il vantaggio calciando male.

Dezio 7 Era sicuramente l’uomo più atteso del Dal Pozzo, ma per 60’ non c’è. Cresce nel finale dove prova a trovare lo spunto ma s’infrange sul muro biancazzurro.

Carenza 6.5 Grande equilibratore sulla fascia. Spinge e arriva più volte sul fondo, ma è anche molto utile in fase di ripiegamento.

 

PAGELLE GOTTOLENGO

Ghidelli 7.5 Non è chiamato a grossi interventi durante il match, ma è provvidenziale nel salvare i suoi sul rigore di Dentici ad inizio ripresa.

Bolzoni 6 Soffre molto la spinta dei gialloverdi e in avanti non riesce a proporsi con la giusta convinzione.

Poli 7 Letteralmente un treno sulla sinistra. Con la sua spinta crea sempre superiorità numerica in avanti.

Mezzini 7.5 Cresce con il passare dei minuti, ma alla fine arriva ad essere l’elemento in più del Gottolengo giostrando alla grande i tempi di gioco in inferiorità numerica.

Maggi 5.5 Sfortunato in occasione del calcio di rigore, anche se il suo tocco di mano ha tolto molte castagne dal fuoco.

Bossoni 6.5 Baluardo difensivo di assoluto livello. Concede davvero poco agli avversari davvero pochi spazi al centro della difesa.

Favagrossa 7 Il colpo di testa con cui fissa il risultato sul 2-2 è da far vedere e rivedere in loop. Oltre a ciò, comunque mette in mostra una partita frizzante con molti spunti interessanti.

Braga 6 Troppo confusionario in mezzo al campo. Perde troppe volte palla in situazioni delicate ed in avanti non riesce mai a rendersi realmente pericoloso.

Bianchi 6.5 Da solo impegna tutta la difesa avversaria. Catalizza su di sé tutte le attenzioni lasciando molti varchi interessanti per i compagni.

Tedeschi 8 Sblocca il match dopo appena 2’, confeziona un cioccolatino per Favagrossa ed in occasione del 2-2 e realizza con freddezza il rigore della vittoria. Chapeau.

Benvenuti 7 Alla lunga è sicuramente il più costante dei bresciani. Prova dal primo all’ultimo istante a cercare il gol vittoria, senza però avere molta fortuna.

All. Cavalli 7.5 L’approccio della squadra è fantastico, anche se le doti migliori si vedono dalla ripresa in poi dove gestisce senza affanno l’uomo in meno portando il Dal Pozzo fino ai calci di rigore.

GUARDA LE FOTO DEL MATCH

ASCOLTA LE PAROLE DI CAVALLI

SENTI LE PAROLE DEL CAPITANO BORGATTI

ASCOLTA L’INTERVISTA AL TECNICO BORGATTI

LA FELICITÀ DEL MVP STEFANO TEDESCHI


Ricordati di scaricare la nostra Applicazione che trovi sia per i dispositivi Android che iOS. Potrai così aggiornare il risultato della tua partita Live. La redazione avrà poi il compito di reperire i risultati mancanti, di verificare che quelli inseriti dagli utenti siano definitivi, e inviare tramite push l’aggiornamento non appena il girone sarà completato. Per convenzione abbiamo scelto di colorare in rosso i risultati degli utenti e di trasformare in verde quelli verificati dalla redazione.