12 Luglio 2020 - 12:56:40

Terza Categoria Varese, a Brebbia si riparte da Arbore. Si lavora per il settore giovanile e si sogna la Seconda subito

Le più lette

Gavirate Eccellenza, il primo colpo di Foghinazzi e Fumagalli è Maxi Pescara

Dopo le conferme delle scorse settimane il Gavirate piazza il primo colpo d'Eccellenza. Alla corte del tecnico Cristian Caon...

Ardor Lazzate Eccellenza, dalla Vis Nova ufficiale l’arrivo di Matteo Ferrari

Matteo Ferrari è il nuovo colpo del direttore sportivo Marco Proserpio per l'Ardor Lazzate che giocherà nel prossimo campionati...

Moncalieri Calcio 1953: sintetici, il Museo e ora anche il Femminile! Ecco le date degli Open-Day

Sul numero in edicola di SprinteSport di lunedì 6 luglio, pagina speciale con servizi dedicati alle rinnovate ambizioni dell’Moncalieri...

Dopo la rifondazione della scorsa estate in casa Brebbia si vuole puntare ad alzare l’asticella per la prossima stagione. Oltre alla prima squadra, che vedrà sempre alla guida Michele Arbore (subentrato in corso d’opera a Mario Pizzuti), da parte del presidente Omar Cavraro c’è la volontà di sbarcare nel settore giovanile. Ovviamente il punto di riferimento, anche per le giovanili, sarà Michele Arbore – allenatore che per decenni ha svezzato molti calciatori della zona tra Gavirate, Verbano e Ternate – già al lavoro per quanto riguarda l’allestimento della Juniores che, a quanto filtra, potrebbe contare sulla collaborazione del Gavirate. Per quanto riguarda il settore giovanile e scuola calcio, invece, sono stati calendarizzati due open-day nei primi due fine settimana di luglio.
Il Brebbia con la sua prima squadra sarà certamente tra le protagoniste del prossimo campionato di Terza Categoria anche se, conoscendo l’ambiziosa dirigenza, si farà di tutto per provare a bruciare le tappe e recuperare almeno un anno sulla “tabella di marcia”. A quanto risulta, nelle scorse settimane, si era paventata l’idea del “titolo” della Casmo, ma quest’ultima, seppur con delle difficoltà, andrà avanti disputando le gare ufficiali a Brenno mentre resta da capire dove potrà allenarsi. Prossimo passo? Si potrebbe guardare in direzione Città di Varese, ma se così fosse vorrebbe dire che i biancorossi non si fonderebbero  con un club di categoria superiore ma sarebbe il club di categoria superiore a cambiare nome in Varese. Solo in questo modo sarebbe possibile lasciare libero il “titolo” per un’altra società.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

×