Terza categoria Olona
Giocatori e staff dell'Olona

«Nella nostra squadra non ci sono mai stati ultimi o primi: se qualcuno è indietro tutti gli altri lo aspettano per arrivare insieme al traguardo». La frase del presidente Marco Luppi sintetizza alla perfezione quello che è lo spirito dell’Olona fin dalla sua fondazione nel 2006. L’Olona è aggregazione, voglia di divertirsi e di compiere un percorso sportivo e di vita assieme: valori incarnati da chi veste la maglia e da chi gestisce la società.
Nella presentazione di venerdì sera presso il Borgo Olonese la dirigenza ha ripercorso, in breve, la storia dei tredici anni calcistici, proiettandosi poi sulla prossima stagione che vedrà la squadra impegnata nel Girone B di Terza Categoria di Varese. Al timone, dopo due stagioni di “distacco”, è tornato Daniele Luppi: «Sono orgoglioso di essere ritornato perché questa società mi ricorda tante cose e tutto il lavoro fatto negli anni precedenti. Il nostro spirito è sempre stato quello di creare un gruppo di ragazzi che stesse bene assieme nella gioia, difficoltà e competizione. Questi sono i valori dell’Olona, purtroppo però negli ultimi due-tre anni si erano persi». Daniele Luppi, che è stato tra i fondatori con il fratello Marco e il gruppo del Borgo Olonese, nella sua precedente gestione è riuscito a guidare la squadra per due volte ai playoff di Terza Categoria. Quest’anno la volontà è quella di provare ad alzare l’asticella rispetto alle ultime due stagioni, coniugando i risultati del campo con l’aspetto aggregativo. «Vincere è bello ma non c’è solo quello. Sul campo cercheremo di fare il meglio possibile. I ragazzi si stanno allenando da oltre tre settimane con la massima serietà».
Per quella che, in molti, definiscono la “seconda squadra di Induno” il sogno è sempre quello di poter disputare il derby in Seconda Categoria con l’Aurora al centro sportivo “Maroni”. E l’impianto cittadino che ospiterà le gare casalinghe, a partire proprio dal debutto del 22 settembre con la Fulcro Travedona.
Uno dei momenti clou della serata – alla quale erano presenti le autorità cittadine, il Delegato Alessio De Carli e i rappresentanti di Viggiù e Aurora Induno – è stato il discorso del centrocampista Stefano Pardo che ha tracciato un parallelo tra la storia del Chievo e quella dell’Olona: due società di due borghi, ritenute “seconde” a quelle cittadine, “costrette” a giocare lontano dal loro campo e con tanti sogni da poter realizzare. E il sogno dell’Olona si chiama Seconda Categoria.

LA ROSA DELL’OLONA

PORTIERI: Jacopo Mandarino, Pascal Ilboudo, Omar Schwartz (preparatore).
DIFENSORI: Sergio Fontana, Federico Ossola, Luca Doria, Alen Kacaj, Liviu Mitu, Federico Tedesco, Mattia Toma, Giovanni Galletti.
CENTROCAMPISTI: Riccardo Bianchi, Luca Canali, Alin Mitu, Stefano Pardo, Luca Tedesco, Stefano Vivona, Steven Buffa, Alberto Primerano.
ATTACCANTI: Marin Bodari, Federico Bucca, Federico Gattinoni, Luca Ghirardello, Alessio Mandile, Matteo Tobianchi.
ALLENATORE: Daniele Luppi.
VICE ALLENATORE: Thomas Conti.

L’APPLICAZIONE PER I-OS

L’APPLICAZIONE PER ANDROID


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.