Il testa-coda del Girone B di Terza Categoria stava per regalare la prima sorpresa dell’anno: la Virtus Bisuschio di Antonino La Tella è arrivata a un passo dall’impresa con il Città di Varese che ha dovuto aspettare il terzo minuto di recupero per festeggiare i tre punti e respingere l’assalto dell’Oratorio Cuvio, vittorioso nel derby con il Rancio. A Bisuschio è stata partita avvincente, con i locali a colpire una traversa in avvio e a sbloccare con la conclusione di Andrea Montarese; il Città di Varese si aggrappa al suo bomber Matteo Ponti che, tra metà del primo tempo e l’inizio della ripresa, è abile a castigare Galli e le incertezze della retroguardia della Virtus, rimasta orfana di Failla nel finire del primo tempo. A dieci dal termine la combinazione sull’asse Montarese-De Rosa porta al pareggio e poi, al primo di recupero il traversone dal fondo di Ponzin attraversa tutto lo specchio della porta senza che Peruzzo possa arrivare per l’appuntamento con il pallone dell’impresa. E, quando tutto sembrava indirizzato sul pareggio, ecco il colpo dell’ucraino Kristian Neborak che, tra il match con il Rancio e Bisuschio, ha giocato complessivamente ventotto minuti.

«Il pareggio era il risultato più giusto, ma queste sono vittorie significative: vincere una partita così è importante per il gruppo. Per la prima volta ci siamo trovati in svantaggio ma abbiamo saputo reagire», l’analisi del direttore generale biancorosso Stefano Amirante.

TUTTO SUL GIRONE B DI TERZA CATEGORIA

SCARICA L’APPLICAZIONE DI SPRINT E SPORT


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.