24 Novembre 2020 - 17:09:05

Addio a Stefano Samà, angelo dei portieri con il suo inconfondibile vocione

Le più lette

Under 19 / Allenatori a confronto: Goretta (Castellazzo) e Aragona (Sg. Chieri), maestri nel gestire lo spogliatoio

Prosegue la rubrica "Allenatori a confronto" dedicata ai tecnici del girone E dell'Under 19 Regionale. Protagonisti di questo secondo...

Cavenago Under 19: ottimo sprint iniziale, alla base organizzazione e rispetto delle regole

Il Cavenago punta ai campionati regionali, o almeno questo è l'obiettivo che si pone con gli Under 19, allenati...
Fabio Cannatà
Fabio Cannatà
Poeta dialettale amico di Bob Dylan, appassionato di Arsenal e di un certo calcio improduttivo. Altri interessi? Picchiare duro sulla carbonara

Se n’è andata ieri, 14 novembre, una figura storica del calcio milanese. Stefano Samà è stato un preparatore dei portieri capace di farsi apprezzare ovunque abbia operato, sia per le sue doti professionali che per la sua grande umanità. Cimiano e Scarioni le tappe più importanti della sua carriera, che lo ha visto collaborare anche con Bresso, Vis Nova, Accademia Sandonatese, Enotria e Sporting L&B.

«L’ho incontrato agli inizi degli anni 2000 quando sono arrivato a Cimiano – racconta Pasquale Saladino – oggi a Segrate, e conservo di lui un ricordo eccezionale. Mi colpì la totale disponibilità verso il lavoro e soprattutto verso i ragazzi. Aveva questo vocione molto caratteristico, e una risata che tante volte riusciva a stemperare anche i momenti di difficoltà. Oltre a lavorare come preparatore dei portieri era molto bravo anche come osservatore. Spesso lo mandavamo in giro la domenica a visionare giocatori».

Emozionato anche Fabio Tringali, direttore generale del Franco Scarioni: «Con lui se ne va una parte della mia giovinezza. Vent’anni fa ero all’Enotria, lui a Cimiano. Ho fatto di tutto nel corso del tempo per riuscire ad averlo con me, e tre anni fa sono riuscito a portarlo in Scarioni. È stato un grande punto di riferimento per me e per il calcio milanese».

Infine il messaggio che il presidente del Cimiano, Federico Galli, ha pubblicato attraverso una nota ufficiale del club: «Grande uomo, grande preparatore dei portieri, grande amico sincero, compagno di infinite ore passate sui campi del Cimiano, compagno di pizzate che si prolungavano oltre la chiusura del locale per parlare di calcio e decidere quale portiere far giocare la domenica. La tua “vociona” era inconfondibile e rimbombava per tutto il centro sportivo: ricordo che insieme ad altri mister ci scherzavamo sopra e capivamo che eri in campo ad allenare. Fai buon viaggio amico mio: sarai sempre nei miei ricordi e in quelli del Cimiano».

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli