24 Novembre 2020 - 17:12:50

C’è l’interpretazione del Ministero dell’Interno: stop solo ai campionati giovanili provinciali

Le più lette

Ispra Under 17: Cerri vuole maturità dai suoi ragazzi

In prima posizione per differenza reti nel campionato provinciale Under 17 di Varese c'è l'Ispra, allenata da Cerri. Tra...

L’ultimo saluto a Carlo Ciaccio, uomo del Cit fino alla fine

Calcio dilettantistico senza pace. Dopo l'addio a Ottavio Porta, storico presidente del Pozzomaina, e a Mauro Grieco, presidente del...

Pontedera-Pro Patria Serie C: Galli sbanca il “Mannucci”, Javorcic & CO. si rilanciano in zona playoff

Pontedera e Pro Patria: due squadre molto vicine sia per quanto concerne la classifica (un solo punto di distanza)...

In Lombardia lo stop sarà fino al 6 novembre, in Campania vige una disposizione che ha portato il Comitato regionale a posticipare l’attività della Juniores Regionale al 7 novembre 2020, ma nel resto d’Italia l’attività regionale potrà proseguire regolarmente.
A quarantotto ore dall’emanazione del DPCM, e alle varie interpretazioni (tra cui anche quella dei vertici LND che, nella serata di domenica hanno pubblicato un comunicato dai toni duri), è arrivata la nota interpretativa del Ministero dell’Interno che – di fatto – ha dato il via libera ai campionati Regionali Giovanili. Dunque, Lombardia a parte dove lo stop è generale, le uniche categorie a fermarsi con le competizioni saranno l’Attività di Base, le giovanili provinciali e la Terza Categoria.

Eventi e competizioni sportive; sport di contatto (art.1, comma 1, lett. d), nn. 1e 2)

Un rilevante elemento di novità introdotto dal d.P.C.M. in esame riguarda gli eventi e le competizioni sportive. Infatti, ai sensi della disposizione in epigrafe, il novero di quelli consentiti è ora limitato esclusivamente agli eventi e alle competizioni riguardanti gli sport individuali e di squadra riconosciuti di interesse nazionale o regionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva, ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali. Non sono consentiti, pertanto, eventi e competizioni di livello provinciale.

Sono confermate le precedenti disposizioni concernenti la presenza del pubblico agli eventi e alle competizioni sportive che si tengano al chiuso o all’aperto.

QUI IL DOCUMENTO INTEGRALE

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli