26 Novembre 2020 - 22:15:30

Eccellenza 2020/21, Toscana e Campania aumentano il numero di gironi in deroga

Toscana e Campania, in deroga, aumetano il numero dei propri gironi di Eccellenza. Se Piemonte e Lombardia facessero lo stesso?

Le più lette

Pro Collegno Under 17, il gioiellino di Marco Patrizi

“Un work in progress”, viene definita così dal proprio allenatore, Marco Patrizi, la Pro Collegno Under 17 impegnata nel...

Alcione Eccellenza, arrivato in sordina Giugno si è subito imposto: «Sono qua per Albertini, sento la sua fiducia e insieme possiamo puntare in alto»

Giacomo Giugno, terzino di spinta dell'Alcione, racconta il suo inizio di stagione da titolare inamovibile e le impressioni di...

Nel Consiglio di Lega di giovedì scorso si è deciso per per una sola retrocessione dall’Eccellenza alla Promozione e per il blocco delle retrocessioni dalla Promozione alla Seconda (votazione che avrebbe visto una frattura all’interno del consiglio di Lega, come abbiamo descritto oggi su Sprint e Sport). E quindi, inevitabilmente, i numeri delle compagini di Eccellenza cresceranno in tutte le regioni: in Lombardia, allo stato attuale, se ne contano 52 (il format è a 48), in Piemonte al momento se ne contano 33 ma con i ripescaggi a pioggia dalla Promozione e le “riammissioni” delle retrocesse Fulgor Ronco Valdengo e CBS, si potrebbe arrivare addirittura a 42.
Numeri importanti e difficili da gestire con il vecchio format, tenuto conto che i campionati organizzati dai Comitati Regionali potrebbero cominciare nel fine settimana del 31 ottobre-1 novembre. Ecco che con questi numeri e con otto settimane in meno di attività la soluzione potrebbe essere quella di aumentare i gironi di Eccellenza sia in Piemonte (passando da 2 a 3) che in Lombardia, dove si potrebbe passare in deroga da 3 a 4. Ipotesi certo, ma non campate in aria visto che c’è già chi l’ha fatto e l’ha fatto trapelare alle società come i Comitati di Toscana e Campania che passeranno entrambi a 3 gironi di Eccellenza.
In Toscana l’organico di Eccellenza passerà da 32 a 42 squadre (promosse le prime due classificate dei tre gironi di Promozione, le due finaliste di Coppa Italia Promozione e la riammissione delle due retrocesse dall’Eccellenza). 42 squadre che saranno suddivise in tre gironi da 14, con inizio stagione prevista per il 10-11 ottobre.
Discorso analogo in Campania dove, al momento, l’organico conta 39 squadre e con 3 ripescaggi si andrebbe a quota 42. Anche in questo caso ci sarebbero 3 gironi da 14 squadre.

Aumento dei gironi che avverrebbe in deroga e che, comunque, non significherebbe promozioni aumentate in Serie D. Una delle poche certezze, finora, è stata quella del numero dei gironi di Eccellenza: 28 in tutta Italia che dà atto ad altrettante promozioni in D, mentre altre 7 arrivano dalla fase nazionale dei playoff e l’ultimo dalla vincente della Coppa Italia Eccellenza. Totale 36 posti, che compensano le 36 retrocesse dalla Serie D. Aumentando il numero di gironi di Eccellenza le vincenti andrebbero a giocarsi una post-season per definire la griglia delle promozioni. Per essere chiari: in Toscana e Campania verrebbero organizzati i triangolari e le prime due classificate salirebbero in Serie D, mentre la terza andrà a giocarsi i playoff regionali per l’accesso alla fase nazionale.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli