24 Novembre 2020 - 16:57:25

Fino al 13 novembre non ci saranno partite giovanili sia regionali che provinciali in tutta Italia

Le più lette

Il calcio etico di Grazia Bugatti, responsabile del settore femminile del Lumezzane, si racconta tra successi e ambizioni

Grazia Bugatti è la responsabile del settore femminile del Lumezzane, storica squadra della zona del bresciano. La dirigente delle rossoblù ha...

Rosta Calcio, dalla scuola calcio al nuovo campo in sintetico: viaggio nella realtà torinese

Dall'approdo al SuperOscar alla realizzazione del campo in manto sintetico. Quella del Rosta Calcio non può essere una storia...

Cazzagobornato Under 14, Mario Montagnini: «Vista questa situazione ora voglio fortificare il mio gruppo»

Questo è un anno importante per tutti i classe 2007. Infatti giocare nella categoria Under 14 significa scendere in...

È servita una nottata per avere maggiore chiarezza riguardo l’interpretazione del DPCM e le categorie interessate allo stop fino al prossimo 13 novembre. Si è passati dal «saranno vietate tutte le competizioni dilettantistiche» annunciate in conferenza stampa dal Presidente del Consiglio al «saranno chiusi solo i campionati provinciali» che, in tanti, leggendo gli articoli del web, avevano interpretato.

A fare chiarezza, anche se mancano i Comunicati Ufficiali della LND, sono state le dichiarazioni di Cosimo Sibilia rilasciate prima attraverso il comunicato stampa della nottata e, poi, l’intervista rilasciata stamattina a La Repubblica. Lo stop all’attività giovanile per quanto riguarda le competizioni ufficiali è completo, sia di grado provinciale che di grado regionale. Per queste categorie sarà consentito allenarsi individualmente in tutta Italia (tranne in Lombardia dove, fino al 6 novembre, ci sarà il fermo generale all’attività) ma non giocare gare ufficiali. Lo stop, come riportato anche da Repubblica, riguarderà la Terza Categoria (in alcune regioni, però, sarà esteso anche alla Seconda) e tutte le giovanili esclusa l’Under 19 Nazionale.

Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c’è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

1 COMMENTO

  1. non sanno piu che pesci pigliare per far vedere che si danno da fare dopo sei mesi ad spettare che succedesse qualcosa si inventano di di fermare il calcio giovanile perche e un pericoloso veicolo di contagio.i ragazzi sono contagiosi quanto lo sono i professionisti del pallone come Ibrahimović o Ronaldo e i giocatori di atalanta e genoa, allora chi vogliamo prendere in giro i ragazzi hanno pagato nel mese di marzo fino a giugno un prezzo pesante in fatto di liberta, lo sport in genere e una valvola di sfogo e di aggregazione le amicizie sono fondamentali e la competizione anche .societa che hanno ottemperato con rigore al protocollo scritto dalle stesse persone che oggi fermano tutto. signori avete perso ogni credibilita e facile per voi, non sono i pullman o i treni affollati a contagiare ma la scuola e allora tutti a casa pur di non ammettere di aver sbagliato. continuate a dormire perche quando vi svegliate fate disastri….auguri

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli