24 Novembre 2020 - 16:55:43

Riunione Area Nord: «I Regionali giocano». Domani attesa l’interpretazione autentica del Settore Giovanile

Le più lette

Ardor San Francesco Under 17, Matteo D’Alise bomber giallorosso

Iniziamo il viaggio alla scoperta dei nuovi talenti del nostro calcio provinciale, di quei ragazzi che ogni domenica sono...

OSL Garbagnate Under 15: il percorso di Massimo Cerrone, l’insegnante prestato al mondo del calcio

Lo stratega, il genio, il carismatico, il tattico, quello che legge egregiamente la partita e il dodicesimo uomo in...

Pavonese Cigolese Under 14, Vittorio Maccagnola: «Ai ragazzi, quando sbagliano, dico di non cercare alibi: l’errore fa crescere»

Questo primo anno alla Pavonese è l'ennesima esperienza che Vittorio Maccagnola, neo-allenatore degli Under 14, aggiunge al suo lungo...

Dal «fermi tutti» delle 21:40 di ieri sera allo spiraglio emerso nelle ultime ore riguardo l’attività giovanile a carattere regionale. La situazione è quanto mai fluida e quello che un’ora prima pareva una certezza un’ora dopo è sconfessata. La novità della giornata è arrivata dalla riunione dei presidenti dell’Area Nord della LND che hanno deciso di “sbloccare” l’attività giovanile regionale.
Per certi versi una forzatura, annunciata dal comunicato stampa del Comitato Veneto, arrivata però al termine di una giornata di confronti dove il lavoro ai legali non è mancato. E quel lavoro sarebbe stato decisivo per trovare la falla del DPCM e permettere il prosieguo dei campionati Regionali giovanili.
L’Area Nord ha emanato il comunicato che riportiamo in basso e domani dovrebbe arrivare l’interpretazione autentica del Settore Giovanile Scolastico riguardo lo svolgimento dei campionati: la chiave di Volta individuata sarebbe nell’articolo 49 delle NOIF che tratta la struttura dei campionati, entrando nello specifico tra Regionali e Provinciali.
Un modo per andare avanti il più possibile, ma non è detto che il Governo – tramite una propria interpretazione – riporti tutto al punto di partenza di ieri sera: ovvero lo stop all’attività giovanile (cosa emersa anche nell’intervista a Repubblica del presidente LND Cosimo Sibilia questa mattina).

Il Comunicato del Veneto

Visto il DPCM del 18 ottobre 2020, valutate le risultanze del confronto tecnico con tutti i Presidenti dell’Area Nord, unitamente al Vice Presidente Florio Zanon e al Consigliere Federale Stella Frascà, rilevati i dissensi di tutti i Presidenti presenti in merito al Provvedimento, si comunica quanto segue:

  •  al momento è consentita l’attività regionale dilettantistica (compresa la 2a categoria) e giovanile agonistica (Giovanissimi, Allievi e Juniores sempre regionali);
  • per quanto riguarda l’attività provinciale, per il momento, e in attesa di nuove disposizioni, la stessa viene sospesa dalla 3a Categoria ai Giovanissimi
  • viene interrotta, per il momento, l’attività di base ferma restando le possibilità di allenamento secondo quanto previsto dal protocollo FIGC e dalle varie ordinanze.

Sono intervenuti alla riunione i Segretari Generali L.N.D. e F.I.G.C. / S.G.S. che hanno confermato l’intervento delle due strutture nel confronto tecnico, dei prossimi giorni, con i responsabili delle Istituzioni Governative al fine di intervenire in merito all’attività provinciale.

Mercoledì 21/10/2020 avrà svolgimento un Consiglio Direttivo L.N.D. in Roma e successivamente verranno fornite ulteriori indicazioni.

Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c’è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli