12 Giugno 2021

Calcio Leffe, botto biancoceleste: Paolo Foglio sarà il responsabile dell’area tecnica del settore giovanile

Le più lette

Oratoriana Vittuone-Accademia Vittuone Esordienti: il derby milanese è ricco di emozioni percepibili nelle parole di Anselmo De Luca

Non c'è molto da dire, ma quando si affrontano due squadre della stessa città il clima è sempre dei...

Chisola-Lucento Under 14 All Stars: la fotogallery della partita

È successo di tutto sabato a Vinovo tra il Lucento di Ursoleo e il Chisola di Caccialupi. Vantaggio rossoblù...

Al Città di Varese arriva il Settore Giovanile: primo passo l’open day del 4 luglio

Il Città di Varese è pronto a sbarcare nel Settore Giovanile, Attività di Base e Scuola Calcio dalla stagione...

Colpo grosso in casa Leffe. A partire dalla prossima stagione, il ruolo di responsabile dell’area tecnica del settore giovanile sarà infatti ricoperto da Paolo Foglio. Oltre ad allenare il Forza e Costanza, il tecnico dei bianconeri sarà quindi a disposizione della squadra del paese in cui è cresciuto. Pur essendo nato a Gazzaniga, l’ex difensore dell’Atalanta è infatti molto legato alla località della Val Gandino. «Per me è un piacere poter dare il mio contributo. La società sta attraversando un periodo particolare e così ho accettato volentieri l’incarico» ha dichiarato.

Tecnica. Foglio si occuperà soprattutto di campo, con uno scopo ben preciso. Far sì che i ragazzi migliorino tecnicamente. «Oramai, nel calcio si vede solo gente che corre. Ma, fino ai dodici anni, un bambino non dovrebbe nemmeno conoscere il significato di questa parola. Bisogna lavorare sul controllo di palla, sul passaggio. Perché, altrimenti, si fa fatica a giocare». Una sfida stimolante, quindi. Che Foglio ha accolto a braccia aperte, sia per il forte legame con il paese, sia per il potere decisionale che gli spetta. «Ricoprendo questa posizione, ho la possibilità di incidere direttamente sull’organizzazione del lavoro. Stiamo già progettando un campus estivo, della durata di un mese, inclusivo anche di attività extracalcistiche. Inoltre, potrò confrontarmi con gli allenatori delle varie squadre, senza ovviamente interferire nel lavoro di ognuno» ha proseguito. E poi, Foglio coi bambini e coi ragazzi ci sa proprio fare. Negli ultimi tre anni ha infatti collaborato con la Juvenes, svolgendo un ruolo molto simile a quello che ricoprirà nella società di via Stadio. All’inizio regnava la perplessità, salvo poi scoprire un nuovo habitat, nel quale si è sentito a proprio agio. «Inizialmente ero scettico, ma col tempo ho cambiato idea. Mi piace lavorare coi più piccoli, poter insegnare loro le basi del gioco e correggere i loro sbagli, facendo capire loro dove stiano sbagliando. Bisogna avere pazienza, certo. Ma il risultato finale è gratificante».

Marce alte. Insomma, una figura polivalente, esperta e vogliosa che aiuterà il Leffe a riemergere. Lo sa bene anche il presidente Abele Servalli, entusiasta del nuovo progetto. «Appena abbiamo fiutato la possibilità, non ci siamo lasciati sfuggire l’occasione. Paolo, grazie anche alla sua esperienza, si curerà della parte calcistica delle nostre squadre. Il cui numero è in aumento, avendo già aggiunto la Scuola calcio e gli Esordienti. Forse verrà inserita anche la categoria Pulcini, ma sono ancora in corso valutazioni» ha affermato il numero uno biancoceleste. Dunque, le premesse sono allettanti. Con l’ingresso in società di Foglio, il Leffe ha innestato una marcia in più. Quella che tutti si augurano essere quella decisiva per ripartire a cento all’ora.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli