giovedì 4 Giugno 2020 - 13:10:44

Accademia Isola Bergamasca Under 14: progressi tecnici e psicologici visti dall’allenatore Luigi Difrancesco

Le più lette

Brescia Calcio, dopo la Mario Rigamonti ecco una nuova affiliazione: #NoiSiamoIlBrescia accoglie lo Sporting Club Rezzato

Dopo la Mario Rigamonti, anche lo Sporting Club Rezzato diventa ufficialmente un'affiliata al Brescia Calcio, nell'ambito del progetto #NoiSiamoIlBrescia....

Fanfulla Serie D, due importanti conferme a livello dirigenziale: Acquali e Bianchi avanti come direttore tecnico e ds

Dopo l'ingresso del Gruppo Luce Immobiliare e l'annuncio di Andrea Luce come nuovo Direttore Generale, il Fanfulla posa altre...

Osal Novate, il futuro è già qui: svelati gli allenatori della stagione 2020-2021

L'Osal Novate ha ufficializzato, con grande anticipo rispetto alle concorrenti, i quadri tecnici della prossima stagione. Le due formazioni...

L’Accademia Isola Bergamasca è la squadra di calcio dei comuni di Filago, Bonate Sotto, Madone e Suisio. La Squadra A dell’Under 14, allenata da Luigi Difrancesco, prima della sospensione dei campionati stava disputando un’ottima seconda fase di stagione, con un terzo posto a un solo punto di distanza da San Pellegrino e Zingonia Verdellino: «Finora ho notato una crescita generale della squadra sul piano tecnico e psicologico, testimoniata anche dalla grandiosa vittoria per 7-0 contro la Costa di Mezzate». Una delle partite pià scoppiettanti di quest’anno è stato sicuramente il pareggio per 4-4 contro la Tritium. A segno per i biancoblù Thomas Capelli (doppietta), Christian Porcari e Alexandru David Bocanet. Difrancesco ricorda soddisfatto: «La nostra miglior partita di quest’anno, in cui abbiamo guadagnato un punto contro un’avversaria molto forte, ed eravamo anche andati in vantaggio due volte. I ragazzi erano grintosi e hanno dimostrato di voler giocare da squadra di buon livello». La partita che il tecnico vorrebbe rigiocare invece è quella contro lo Zingonia Verdellino, persa per 4-2: «Abbiamo sbagliato l’approccio alla gara, la nostra prestazione era abbastanza sottotono, e il campo bagnato ha reso molto difficoltoso il nostro gioco a palla bassa. Avremmo dovuto adattarci meglio a tale condizione. I ragazzi in partita non dovrebbero mai temere le squadre avversarie, ma impegnarsi sempre al massimo sia contro le più ostiche che dinnanzi alle formazioni in bassa classifica». Il tecnico spiega poi i progressi del gruppo: «La mia squadra è migliorata molto in tutte le esercitazioni, sulle triangolazioni e anche nel reparto difensivo». Reparto, quello arretrato, condotto molto bene dai portieri Mattia Perlini e Marco Locatelli. Difrancesco descrive così gli allenamenti: «Sono soddisfatto che i ragazzi siano sempre presenti, e che abbiano vinto le amichevoli interne contro la nostra Under 15. In gara applichiamo tutto ciò che proviamo settimana, cercando di privilegiare il gioco di squadra». Infine, un commento sul salto di qualità fatto nel campionato primaverile, poi stoppato: «Nei ragazzi ho notato un notevole cambio di mentalità, il gioco palla a terra si adatta maggiormente alle loro condizioni fisiche, e il centrocampo spesso ci permette di mutare la difesa in attacco. In occasione delle partite, vario spesso dal 4-3-3 al 4-2-4 incentivando sulla fase offensiva perché le realizzazioni ci permettono di portare a casa le vittorie. Il mio giudizio sulla stagione è abbastanza positivo, e tra i miei obiettivi, nel caso dovessero riprendere i campionati, quello di riprendere il lavoro anche sotto l’aspetto psicologico da dove ci eravamo fermati».

Giorgio Locatelli
Giorgio Locatelli

SPRINT-SOLIDALE – 3 MESI GRATIS


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

Privacy Policy Cookie Policy