Una partita dall’andamento decisamente bizzarro quella tra Fornovo San Giovanni e Accademia Isola Bergamasca, tanto che per raccontarla partiamo dall’infuocato finale dove accade di tutto e di più. Un match a tratti dominato dal nervosismo, ma giocato da due squadre dal carattere indomito ed in bilico fino alla fine, quando da una punizione contestatissima nasce il gol vittoria degli ospiti. Piccolo dramma sportivo per i padroni di casa che, dopo una lunga rincorsa, vedono smaterializzarsi il punto tanto faticosamente raggiunto ed ospiti in paradiso. Oltre a questo però la gara riserva tante emozioni sin dal principio con l’Accademia Isola Bergamasca che parte meglio e, grazie all’appoggio dei due terzini, prende il sopravvento a centrocampo. Poli è chiamato fin da subito agli straordinari ma deve capitolare al 12’: Porcari lavora bene un pallone sull’ out di sinistra e con una magia disorienta il diretto avversario, conclusione potente neutralizzata da Poli ma la sfera termina sui piedi di Bocanet che ribadisce in gol da due passi. La rete sembra mettere le ali all’Accademia che legittima il vantaggio in più di una occasione mentre il Fornovo appare scosso. Il solo Tomsic sembra non essere d’accordo, si carica infatti la squadra sulle spalle, fa si che la pressione dei suoi aumenti ed in un paio di circostanze fa le prove generali per il gol del pareggio che infatti arriva al 27’. Su di un calcio d’angolo battuto da Conti, la difesa avversaria si fa trovare impreparata mentre il numero 10 risponde presente e da sotto misura scaraventa alle spalle del portiere. Nella seconda frazione l’Accademia scende in campo con un piglio decisamente combattivo e nel giro di tre minuti sembra fare sì che il sipario cali sul match con Capelli assoluto protagonista in entrambi gli episodi. Prima, al 2’ Comensoli è intelligente a battere con velocità una punizione, il numero 11 riceve palla e non appena giunto in area di rigore conclude imparabilmente in diagonale. Al 5’ invece, l’esterno alto protegge la palla di fisico e trova un rigore ineccepibile che lui stesso trasforma per il 3-1. Da qui in poi per lunghi periodi si gioca ad una porta ma al 22’ arriva la marcatura di Conti che ridà speranza ai suoi, il numero 7 del Fornovo è bravissimo ad incunearsi tra le maglie della difesa avversaria ed a battere Perlini in uscita. I padroni di casa a questo punto ci credono, crescono ed aumentano la pressione favoriti anche dalla superiorità numerica guadagnata al 30’ a causa dell’espulsione di Porcari che coglie la seconda ammonizione andando a disturbare il rinvio del portiere avversario. Le opportunità per l’Accademia però non mancano anche se non danno frutti: almeno due volte è monumentale Poli nel riuscire a tenere in partita ai suoi. La rimonta è completa allo scoccare dell’ultimo minuto: è Carminati l’autore del 3-3 con una grandissima conclusione dal limite che non lascia scampo a Perlini ma, come già accennato, il match non andrà in archivio con questo risultato. Al terzo minuto di recupero l’arbitro sanziona, secondo chi vi scrive correttamente, un fallo di mano con una punizione dal limite della cui battuta si incarica Locatelli. Il capitano estrae dal cilindro un tiro potente e preciso a scavalcare la barriera che leva le ragnatele dal sette per il 3-4 finale.

FORNOVO SAN GIOVANNI ACCADEMIA ISOLA BERGAMASCA 3-4

RETI: 12’ Bocanet (A) 0-1, 27’ Tomsic (F) 1-1, 2’ st Capelli (A) 1-2, 5’ st Capelli rig (A) 1-3, 22’ st Conti (F) 2-3, 35’ st Carminati (F) 3-3, 38’ st Locatelli G. (A) 3-4

FORNOVO SAN GIOVANNI (3-4-1-2) Poli 7.5, Menotti 6.5, Moujib 6 (7’ st Brambilla M. 6.5), Galetti 6, Lambarki 6.5, Resigotti 6 (7’ st Khadda 6), Conti 7, Carminati 7, Boschiroli 6 (33’ st Brambilla A. sv), Tomsic 7.5, Cavalli 6 (29’ st Aresi sv) . A Disp. Lodetti. All. Tonoli 6, Dir. Parati.

ACCADEMIA ISOLA BERGAMASCA (4-3-1-2) Perlini 6.5, Brembilla 6.5 (6’ st Locatelli A.6), Paleari 6.5, Comensoli 7.5, Dossi 6.5, Omacini 6.5, Quadri 7.5 (29’ st El Janati sv), Bocanet 7.5, Porcari 6, Locatelli G. 8, Capelli 7.5 (16’ st Gaye 6.5). A Disp. Locatelli M., Zhekov. All. Di Francesco 7.5, Dir. Viscardi.

ARBITRO: Vitiello di Treviglio 6.5 nel secondo tempo fatica a tenere in pugno la gara ma vede giusto sulla punizione da cui origina il contestatissimo 3-4.

Ammoniti: 30’ Capelli (A), 38’ st Locatelli G. (A)

Espulsi: 30’ st Porcari (A)

FORNOVO SAN GIOVANNI ACCADEMIA ISOLA BERGAMASCA UNDER 14

FORNOVO SAN GIOVANNI

Poli 7.5 anche se raccoglie quattro palloni in fondo al sacco, salva il risultato in più di una occasione.

Menotti 6.5 nel primo tempo soffre maledettamente Bocanet, rinfrancato nel secondo.

Moujib 6 qualche eccesso di confidenza fa tremare i suoi (7’ st Brambilla M.6.5).

Galetti 6 i tanti lanci lunghi dalle retrovie lo tagliano spesso fuori.

Lambarki 6.5 funge da regista arretrato, meglio in impostazione che come difensore puro.

Resigotti 6 vale per lui lo stesso discorso del compagno Galetti (7’ st Khadda 6).

Conti 7 sigla il gol che ridà speranza ai suoi, combatte con lucidità sulla fascia.

Carminati 7 è suo il gol del momentaneo pareggio, ottima personalità.

Boschiroli 6 è ben controllato dalla difesa avversaria (33’ st Brambilla A. sv).

Tomsic 7.5 per distacco il migliore dei suoi, oltre al gol è un punto di riferimento costante.

Cavalli 6 l’ntesa con Boschiroli è da rivedere (29’ st Aresi sv).

All. Tonoli 6 vede sfumare in extremis il punto faticosamente raggiunto, comprensibilmente nervoso.

ACCADEMIA ISOLA BERGAMASCA

Perlini 6.5 non eccessivamente sollecitato, risponde presente quando occorre.

Brembilla 6.5 tiene bene in difesa e appoggia la manovra in avanti (6’ st Locatelli A. 6).

Paleari 6.5 grinta e corsa, non fa mancare il suo apporto quando c’è da offendere.

Comensoli 7.5 ripulisce palloni su palloni e li gioca sempre al meglio delle sue possibilità.

Dossi 6.5 non ha troppe difficoltà nel controllare gli avanti avversari.

Omacini 6.5 come il compagno di reparto si fa rispettare senza andare troppo in sofferenza.

Quadri 7.5 esce spesso vincitore dai duelli di centrocampo, gran partita (29’ st El Janati sv).

Bocanet 7.5 nel primo tempo è immarcabile, meno incisivo nel secondo.

Porcari 6 a livello di prestazione non demerita. Il voto è frutto della ingenua espulsione.

Locatelli G. 8 la punizione gol è un’opera d’arte, la sua intelligenza calcistica non è da meno.

Capelli 7.5 una doppietta in tre minuti ma la sua prestazione non è solo questo (16’ st Gaye 6.5).

All. Di Francesco 7.5 squadra imprevedibile, fa comunque vedere trame di gioco molto interessanti.

Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.