Foresti, Aurora Seriate
Foresti, Aurora Seriate

Chissà quante volte Daniele Foresti, attaccante classe 2005 dell’Aurora Seriate, ha visto il gol perla di Dries Mertens alla Lazio dello scorso anno. Una palombella da stropicciarsi gli occhi, quella sognata da ogni attaccante. Daniele entra al 5’ del secondo tempo perché le regole dello spogliatoio imposte da Ghilardi sono chiare: chi non si allena non parte titolare. Il risultato? 4-0 per il Lallio, un rullo compressore nella prima frazione. Il calcio però è anche un gioco crudele e in un modo e nell’altro il Seriate la raddrizza, all’ultimo secondo, proprio con Foresti. Si va ai supplementari, con animi opposti e con la pioggia che aumenta di intensità. Minuto 6: l’ennesimo lancio disperato innesca l’attaccante che è costretto a defilarsi causa uscita di Toffetti, Foresti non ci pensa due volte, il portiere sta correndo per riprendere la posizione, lo spazio per scoccare l’arcobaleno c’è. Palo scheggiato, baciato con eleganza e gol. Esplode la festa. Rimonta completata. Occorre però fare un passo indietro, riavvolgere il nastro per immergersi in questa pazza partita. Lallio imprendibile nel primo tempo. I padroni di casa sbloccano al 18′ con Lanfranchi, da corner battuto da Tribbia. Al 28′ Paganoni raddoppia con una giocata da fuoriclasse. Al 31′ è il turno di Tribbia che segna con un diagonale angolatissimo. Il 4-0 porta la firma di Schintu che sull’ennesimo corner di Tribbia gonfia la rete. È qui che inizia l’impresa dei ragazzi di Ghilardi, usciti dagli spogliatoi rigenerati. Dopo pochi secondi dallo start del secondo tempo Qaissouni scaraventa in porta il 4-1. Al 14′ Quarti sorprende Toffetti su punizione. Il portiere del Lallio va in difficoltà e dopo tre minuti consegna una palla complicata a Poli che sbaglia il successivo passaggio verso Olivati regalando un’opportunità a Foresti che non fallisce. Il Seriate viene premiato dalla dea bendata. Lancio panoramico di Gibellini per Foresti che infila in diagonale. I supplementari sorridono agli ospiti che segnano il gol del sorpasso con Foresti “alla Mertens” e chiudono definitivamente i giochi nel secondo supplementare ancora con Foresti.

LALLIO-AURORA SERIATE 4-6
RETI (4-0, 4-6): 18′ Lanfranchi (L), 28′ Paganoni (L), 31′ Tribbia (L), 34′ Schintu (L), 1′ st Qaissouni (A), 14′ st Quarti (A), 17′ st Foresti (A), 35′ st Foresti (A), 6′ pts Foresti (A), 8′ sts Foresti (A).
LALLIO (4-3-1-2): Toffetti 6, Olivati 6, Schintu 7, Aiello 6.5, Zanchi 5, Lanfranchi 6.5, D’Andrea 6 (15′ st Vanoncini 6), Nessi 5, Paganoni 7, Poli 6 (7′ pts Negri 6), Tribbia 7.5. A disp. Carera, Pagani, Poli, Previtali, Vittozzi. All. Perico 6.5.
A.SERIATE (4-3-3): Bosisio 6.5, Algeri 7 (1′ pts Corti 6), Albani Rocchetti 7, Magri M. 7, Magri L. 6 (34′ st Bellini 6.5), Gibellini 7, Cividini 6 (5′ st Foresti 9), Quarti 7.5, Qaissouni 7, De Lorenzo 6 (5′ st Maffi 7), Moretti 6.5. A disp. Rossoni, Lorenzi, Vezzoli, Piccinini. All. Ghilardi 9.
ARBITRO: De Sanctis di Bergamo 8.

PAGELLE LALLIO
Toffetti 6 Ha sulla coscienza due gol. Peccato.
Olivati 6 Tutto bene, finché non entra Foresti…
Schintu 7 Roccioso dietro, pronto davanti: segna il gol del 4-0 che sembra chiudere i conti.
Aiello 6.5 Tanta corsa e sostanza. Nervoso.
Zanchi 6 Anche lui, il capitano, viene travolto dallo tsunami avversario.
Lanfranchi 6.5 Spesso provvidenziale, apre le marcature. Saldo positivo.
D’Andrea 7 Non si capisce perché sia uscito. Fattore determinante nel primo tempo.
Nessi 6 Quando sale l’intensità del match lui va un po’ in difficoltà.
Paganoni 7.5 L’ultimo a mollare, come sempre del resto. Segna un gol clamoroso, ma infine inutile. Il suo girone di ritorno rimarrà nella storia del Lallio.
Poli A. 6 Bene in cabina di regia, poi è complice del pasticcio del 3-4.
Tribbia 7.5 Due assist e un gol, ma non sono bastati. Il migliore dei suoi.
All. Perico 6.5 Stagione comunque positiva. Amaro in bocca per il finale.

PAGELLE A.SERIATE
Bosisio 6.5 Prende quattro gol su quattro tiri.
Algeri 7 Nella ripresa è arrembante.
Albani 7 Tenace e diligente, anche in più ruoli.
Magri M. 7 Ordinato ed efficace, prende le misure a Paganoni un po’ tardi. Ma comunque in tempo.
Magri L. 6 Tribbia lo tribbia, in senso figurato, atleticamente e tecnicamente.
Gibellini 7 Assist pesante, quello del gol del pareggio. Al momento giusto.
Cividini 6 Valutabile solo per il primo tempo. Non riesce ad imporsi.
5′ st Foresti 9 Entra e segna un poker magico che vale l’accesso alla finale.
Quarti 7.5 È verticale, per pungere subito. Punizione fortunata ma studiata.
Qaissouni 7 Suona la carica con il primo gol che dà il via alla rimonta.
De Lorenzo 6 Fisicamente un po’ in difficoltà, non riesce ad incidere.
Moretti 6.5 Ha qualche buono spunto, bene in fase di non possesso.
All. Ghilardi 9 Predica calma ed esalta i suoi giocatori nei momenti giusti.

LE INTERVISTE: ASCOLTA PERICO

LE INTERVISTE: ASCOLTA GHILARDI


Questa partita la trovi integralmente sul giornale in edicola, oppure se sei un abbonato sull’edicola digitale, insieme alle pagelle. Ricordati di scaricare la nostra Applicazione che trovi sia per i dispositivi Android che iOS. Potrai così aggiornare il risultato della tua partita Live. La redazione avrà poi il compito di reperire i risultati mancanti, di verificare che quelli inseriti dagli utenti siano definitivi, e inviare tramite push l’aggiornamento non appena il girone sarà completato. Per convenzione abbiamo scelto di colorare in rosso i risultati degli utenti e di trasformare in verde quelli verificati dalla redazione.