24 Novembre 2020 - 12:49:47

Città Di Dalmine-Uso Zanica Under 15: Nel segno dei Paone, l’Uso Zanca vede la vetta

Le più lette

Acc. Sandonatese Under 15: Massimo Alinti, gioco offensivo senza dimenticare i valori nobili del calcio

Il mestiere dell’allenatore a livello giovanile è spesso una vocazione all’insegnamento, un dedicare anima e corpo ai ragazzi per...

Sprint e Sport Podcast, intervista ad Eva Callipo tra il presente di Fossano e la storia cuneese

È disponibile online il primo podcast interamente dedicato al calcio femminile. Protagonista della prima puntata è Eva Callipo, responsabile...

Progetto Sancri, al via la costruzione di una nuova casa per la società di via Padova

Tra gli ottantotto progetti approvati dalla Regione Lombardia, anche quello dell'ASD San Crisostomo verrà finanziato con il bando per...

Solitamente le partite di calcio vanno in archivio con un’enfasi volta in particolare a sottolineare il risultato, che si rivela dunque essere il principale metro di giudizio di una analisi non eccessivamente meticolosa. Bisogna però ricordare che il caso, gli episodi, gli errori individuali rappresentano le variabili che in questo sport giocano una parte preponderante. Volendo trasporre tale riflessione alla partita di oggi tra Città Di Dalmine e Uso Zanica, non possiamo fare altro che confermare una precisa rispondenza ai fatti. Le battute iniziali della gara consegnano infatti l’immagine per la quale i ragazzi di Verzillo appaiono come attori protagonisti con gli antagonisti a recitare il ruolo dei comprimari. In parole povere la compagine in casacca blu sembra spaesata, con la testa altrove e in un paio di situazioni finisce per trovarsi sull’orlo della prematura capitolazione. In entrambi i casi è però Giupponi a graziarla: prima non riuscendo a ribadire in gol da ottima posizione dopo una conclusione di Bonacina finita sulla traversa e poi spedendo a lato nel cuore dei sedici metri in perfetta solitudine. Gli episodi dicevamo, reclamano però il loro peso e non tardano a palesarsi: giunti al 18’ Ravizza si rende autore di una bella incursione la cui interruzione viene sanzionata con la massima punizione. Il provvedimento del direttore di gara solleva più di una perplessità ma ormai la decisione è presa: della battuta si incarica Zanchi che con una conclusione centrale porta avanti i suoi. Nei 20’ successivi si assiste ad un incontro dove le due squadre non riescono a trovare sbocchi in avanti e finiscono per battagliare a centrocampo con poca lucidità. Alla ripresa delle ostilità, dopo una primissima fase nella quale i padroni di casa si fanno nuovamente preferire per intensità, l’Uso Zanica non si fa pregare nel dimostrarsi nuovamente cinica e tremendamente concreta. Nel giro di tre minuti la banda di Zambelli prende il largo: al 10’ il raddoppio è opera di Valentino Paone, abile ad approfittare di una topica di Mugnano che si fa scavalcare da un traversone a campanile. Al 13’ Samuele Paone da grande opportunista con un tocco morbido in area di rigore deposita in rete su assist di Colleoni per lo 0-3. La gara sembra non avere più nulla da dire ed invece al 23’, i padroni di casa hanno ancora la forza di rientrare nel match con Testa abile a conquistarsi ed a trasformare un calcio di rigore apparso sacrosanto. Passano appena due giri di lancette e questa volta è Colombi a travestirsi da Babbo Natale facendosi sfuggire dalle mani un comodo pallone che Rossati non ha difficoltà ad insaccare di prepotenza. Il forcing finale dell’undici in giallo, con la squadra tutta protesa alla ricerca del pareggio, deve fare i conti con la grande compattezza dell’Uso Zanica, abile a gestire la pressione senza eccessivi affanni. Il risultato rimane inchiodato sullo 2-3 con grande e comprensibile soddisfazione per gli ospiti, autori di un filotto di vittorie consecutive che ora ammontano a sette.

PAGELLE CITTA’ DI DALMINE

Mugnano 6 Ha responsabilità evidenti sulla seconda marcatura avversaria.

Vitale 7 Le consegne dalla panchina prevedono un super lavoro di spinta in fase di possesso.

Testa 7 Freddo dal dischetto, quando ne ha facoltà si spinge in avanti con buon profitto.

Bonacina 7 Ci mette tanta garra, il suo peso nel mezzo non fa mai registrare cali di tensione.

Rossati 7 Meglio quando passa a centrocampo, da centrale difensivo si trova meno a suo agio.

Confortini 6 Ronzoni è un cliente difficilissimo e gli fa sudare le proverbiali sette camicie.

Merati 7 Tra i migliori dei suoi, buon dribbling e palloni intelligenti smistati a testa alta.

Bombardieri 6.5 Fa sentire la sua presenza in mediana anche se il livello di intensità non sempre è a mille.

Giupponi 6 Non riesce ad incidere, sono poche le occasioni in cui ha buon gioco nel divincolarsi.

Bonomi 7 La visione di gioco è quella del vero numero 10, intelligenza tattica di pari livello: è sempre pronto ad inventare (18’ st Papini 6 si piazza in retroguardia badando al sodo).

Diallo 6.5 È in possesso di una grande falcata, dà la sensazione di poter spaccare il mondo ma spesso si perde in scelte errate.

All. Verzillo 7 Il risultato lo penalizza ma la squadra ha una sua precisa identità. Cinismo e concretezza da affinare.

Città Di Dalmine Uso Zanica Under 15 Bergamo Gir D Tutti gli effettivi del Città Di Dalmine
Tutti gli effettivi del Città Di Dalmine

PAGELLE USO ZANICA

Colombi 6 Ha un black out sul gol che rischia di riaprire la gara. Fino a quel momento si dimostra attento.

Ravizza 7.5 Prezioso nell’appoggiare la manovra, si conquista un rigore con malizia.

Colleoni S. 7 Partita tutta sostanza, mantiene una intensità altissima per tutta la durata del match.

Zanchi 7 Fa da schermo difensivo ma non disdegna incursioni nel cuore del gioco.

Rota Nodari 7 Affidabile, concreto e attento. Sceglie sempre i giusti tempi di intervento.

Nesi 7 Tiene a bada gli avanti avversari con decisione. Si rivela duro il giusto ma corretto.

Paone S. 7.5 Un gol da grande opportunista e l’assist per il secondo gol. In mezzo tante buone cose (28’ st Agazzi sv).

Vergani 7 Fondamentale nell’agire da collante tra i reparti. Chiude e riparte con pari efficacia (30’ st Acquaroli sv).

Ronzoni 8 Non riesce a mettere la sua firma nel tabellino ma disputa una partita di altissimo livello. Fisico e notevole tecnica le sue armi in più (35’ st Locatelli sv).

Abazi 7 Ha piedi educati che gli permettono di accentrarsi quando la circostanza lo richiede.

Paone V. 7 Intelligente nel seguire l’azione che porta al raddoppio, si intende a meraviglia con Ronzoni (18’ st Colleoni 6.5 un paio di sgroppate utili a fare rifiatare i suoi).

All. Zambelli 7.5 Le vittorie continuano a fioccare anche quando la squadra sembra non esprimersi al meglio, un segnale indubbiamente positivo.

IL TABELLINO DI CITTA’ DI DALMINE-USO ZANICA UNDER 15 

CITTA’ DI DALMINE – USO ZANICA 2-3

RETI: 18’ rig. Zanchi (UZ), 10’ st Paone V. (UZ), 13’ st Paone S. (UZ) 0-3, 23’ st rig. Testa (CD), 25’ st Rossati (CD) 2-3.

CITTA’ DI DALMINE (4-3-1-2)

Mugnano 6, Vitale 7, Testa 7, Bonacina 7, Rossati 7, Confortini 6, Merati 7, Bombardieri 6.5, Giupponi 6, Bonomi 7 (18’ st Papini), Diallo 6.5. A Disp. Manisco, Pelicioli, Mainardi, Rivoltella, Urru. All. Verzillo 7 Dir. Flora.

USO ZANICA (4-4-2)

Colombi 6, Ravizza 7.5, Colleoni S. 7, Zanchi 7, Rota Nodari 7, Nesi 7, Paone S. 7.5 (28’ st Agazzi sv), Vergani 7 (30’ st Acquaroli sv), Ronzoni 8 (35’ st Locatelli sv), Abazi 7, Paone V. 7 (18’ st Colleoni 6.5). A Disp. Salem, Adobati, Peddio. All. Zambelli 7.5 Dir. Coduto.

ARBITRO: Cortinovis di Bergamo 6 non sempre appare sicuro circa il metro di giudizio da applicare, lascia parecchi dubbi sull’assegnazione del primo rigore.

Ammoniti: 5’ st Merati (CD)

Ascolta le parole del dopo gara di Verzillo, allenatore del Città Di Dalmine

Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli