6 Luglio 2020 - 02:38:19

Virtus Ciserano-Città Di Dalmine Under 15: Pazzesca rimonta dei padroni di casa e vittoria nel finale

Le più lette

Trevigliese Eccellenza, porta blindata: c’è l’accordo con Filippo Pelati

A difendere i pali della Trevigliese nella prossima stagione sarà Filippo Pelati, portiere classe 1994, che nelle ultime annate...

Virtus Ciserano Bergamo, ufficializzati gli allenatori del settore giovanile: Ramon Busi e Riccardo Lombardi le novità

La Virtus Ciserano Bergamo ha da poco ufficializzato il quadro dei tecnici per la prossima stagione. Come preannunciato nello...

Pecetto Calcio: Summer Camp di qualità (tecnica) superiore!

Sul numero in edicola di SprinteSport di lunedì 6 luglio, servizio speciale dedicato al Summer Camp del Pecetto Calcio...

Lo scontro di altissima classifica tra Virtus Ciserano Bergamo e Città di Dalmine regala emozioni a non finire in una gara dai mille volti che sul filo di lana cambia padrone ed arride definitivamente ai padroni di casa. Un match incredibile dicevamo, che al 35’ del secondo tempo vedeva ancora gli ospiti in vantaggio di un gol ed autori di una prova di grandissimo spessore. Dobbiamo però andare con ordine: sin dal fischio di inizio i due undici fanno intendere di essere ben consci della importanza della posta in palio e mettono in campo grande attenzione e concentrazione. Questa situazione di sostanziale equilibrio resiste fino al 11’ quando è un episodio a spezzarla. Una punizione battuta da Diallo termina sulla barriera: sembra tutto regolare ma il direttore di gara vede un braccio troppo alto e decreta il primo rigore di giornata. Dal dischetto va Testa che trafigge Czumbil per lo 0-1 sebbene quest’ultimo intuisca la traiettoria della sfera. La Virtus Ciserano non ci sta ed inizia a macinare gioco con buona continuità ma di fronte ha una squadra che non sta certo a guardare e, scegliendo di aggredire alto, ha successo nel soffocare le fonti di gioco avversarie. La gara prosegue con l’ opposta interpretazione dei due schieramenti: sempre alla ricerca dell’ampiezza la capolista, dialogo fitto e sfondamenti centrali per gli ospiti. Al tramonto della prima frazione i blu di casa hanno due enormi occasioni per impattare ma sia Fenili al 27’, sia Chiba al 29’ alzano troppo la mira da distanza ravvicinata dopo avere risposto presente agli inviti di Cosmo prima e di Viscardi poi. Il gol del pareggio arriva al 35’: il Sig. Birolini valuta con eccessiva severità una uscita di Mugnano sui piedi Cosmo perché l’intervento sembra proprio essere sulla palla. Dagli undici metri si presenta El Kadiri che, con grande freddezza, infila l’estremo avversario sulla sinistra. Al rientro degli spogliatoi, i padroni di casa spingono da subito sull’acceleratore ed il neo entrato De Cata va vicinissimo alla marcatura su colpo di testa susseguente a calcio d’angolo. Dall’altra parte il subentrato Teoldi non è da meno e dopo una bellissima iniziativa sulla fascia sinistra che lo vede incunearsi fin dentro l’area, si procura un nuovo calcio di rigore. Anche in questo caso la massima punizione non pare proprio essere solare ma tant’è: ancora Testa ad incaricarsi della battuta, questa volta la conclusione vincente è centrale, Czumbil freddato e 1-2. Dopo il vantaggio, la Città di Dalmine appare in totale controllo della gara ed ha anche l’occasione per portarsi avanti di due lunghezze e chiudere definitivamente la contesa ma al 33’ la saetta su punizione di Teoldi dai venti metri coglie in pieno la traversa. L’impronosticabile è però dietro l’angolo perché nel finale accade veramente di tutto e di più: al 35’ una staffilata improvvisa di Fenili dalla lunga distanza si insacca imparabilmente nel sette per il pareggio che sembra fissare il punteggio sul 2-2. Nella circostanza Mugnano sbatte contro il palo ed è costretto ad abbandonare il terreno di gioco, tra i pali va Confortini perché gli ospiti non dispongono del portiere di riserva. La Virtus si fa evidente ingolosire dalla circostanza perché nei restanti quattro minuti di recupero si butta avanti a testa bassa fino a conquistare, e siamo ormai al 39’ una punizione dai 25 metri. Sulla sfera va Cecconi che finta la battuta in porta ma in realtà chiama lo schema: De Cata sguscia dalla barriera e dopo avere ricevuto palla con un tocco da futsal la insacca per lo stupefacente e, questa volta definitivo, gol vittoria che proietta i suoi in paradiso.

LE PAGELLE

VIRTUS CISERANO

Czumbil 6 Sostanzialmente inoperoso per tutta la durata dell’incontro, non può nulla sui rigori.

Amoroso 7 Prova autoritaria, nessuna sbavatura nella sua prestazione (30’ st Fracassetti sv).

Casari 7 È il più dotato tecnicamente della retroguardia, regista arretrato di qualità.

Cecconi 7.5 Bene in difesa nella prima frazione, altrettanto a centrocampo nella seconda.

Viscardi 7.5 Difende ed attacca senza soluzione di continuità. Motorino preziosissimo.

Cosmo 7.5 A volte gli manca il tocco finale sui mille inserimenti di cui si rende protagonista ma è comunque un pericolo costante.

El Kadiri 7.5 Rigore nel sacco oltre a conquistare la punizione che dà la vittoria ai suoi, prima si segnala per tecnica ed intelligenza.

Valioni 7 Con lui le chiavi del centrocampo sono in cassaforte, puntuale anche negli inserimenti.

Metani 7 Svaria su tutto il fronte d’attacco senza dare punti di riferimento, a volte agisce troppo largo e limita la sua pericolosità sotto porta.

Fenili 7.5 Ottima visione di gioco, la sassata del secondo pareggio è una autentica prodezza.

Chiba 6.5 Gira un po’ a vuoto senza mai rendersi pericoloso (1’ st De Cata 8 prende il posto di Cecconi in difesa e si toglie il lusso di siglare l’insperato gol vittoria. Man of the match).

All. Togni 7.5 Si vede la sua impronta sulla squadra alla quale è riuscito anche a trasmettere grande personalità.

Virtus Ciserano - Città Di Dalmine Under 15 Bergamo Gir D La Formazione della Virtus Ciserano
La Formazione della Virtus Ciserano

CITTA’ DI DALMINE

Mugnano 6.5 Gol subiti a parte, è poco chiamato in causa. Si fa valere nel gestire le uscite basse.

Vitale 7 Rimane sempre lucido ed è efficace in fase di spinta (14’ st Papini 6.5 una mezzora con buona intensità).

Testa 7.5 Trasforma con grande freddezza i due rigori a favore, si mette al servizio della squadra in mediana.

Ziliani 7.5 È il gestore del gioco dei suoi, tanti palloni recuperati e distribuiti con saggezza.

Rossati 7 Grande tempismo e pulizia di intervento, limita e non di poco gli avanti avversari.

Confortini 7 Sempre ben posizionato, di testa è un baluardo praticamente insuperabile.

Merati 6.5 Qualche imprecisione nel palleggio ma nel complesso la sua prova è più che sufficiente.

Bombardieri 7.5 Agisce da schermo davanti alla difesa, ha buon gioco nel soffocare la manovra avversaria.

Diallo 6.5 Nel primo tempo con la sua velocità mette in crisi la retroguardia avversaria, si vede meno con l’andare dei minuti (31’ st Urru sv).

Bonacina 6.5 alcuni buoni spunti ma nulla di eclatante da ricordare (14’ st Teoldi 7 Guizzante, entra con grande determinazione e si procura il rigore del momentaneo 1-2).

Bonomi 6.5 Globalmente non demerita ma con la qualità che si intravede l’impressione è che avrebbe potuto fare qualcosa di meglio.

All. Verzillo 7 Mette la capolista in grandissima difficoltà non rinunciando a giocare, non è certamente cosa da poco.

Virtus Ciserano - Città Di Dalmine Under 15 Bergamo Gir D Città Di Dalmine al gran completo
Città Di Dalmine al gran completo

IL TABELLINO

VIRTUS CISERANO – CITTA’ DI DALMINE 3-2

RETI: 11’ rig. Testa (C), 35’ rig. El Kadiri (V), 17’ st rig. Testa (C), 35’ st Fenili (V), 39′ st De Cata (V).

VIRTUS CISERANO (4-3-3)

Czumbil 6, Amoroso 7 (30’ st Fracassetti sv), Casari 7, Cecconi 7.5, Viscardi 7.5, Cosmo 7.5, El Kadiri 7.5, Valioni 7, Metani 7, Fenili 7.5, Chiba 6.5 (1’ st De Cata 8). A Disp. Hila, Aprigliano, Thiam, Ahmed, Ndiyae, Frigerio. All. Togni 7.5 Dir. Morcan.

CITTA’ DI DALMINE (3-4-1-2)

Mugnano 6.5, Vitale 7 (14’ st Papini 6.5), Testa 7.5, Ziliani 7.5, Rossati 7, Confortini 7, Merati 6.5, Bombardieri 7.5, Diallo 6.5 (31’ st Urru sv), Bonacina 6.5 (14’ st Teoldi 7), Bonomi 6.5. A Disp. Mainardi, Pelicioli, Rivoltella, Piazza, Bertola. All. Verzillo 7 Dir. Sizana.

ARBITRO: Birolini di Bergamo 5.5 applica un metro di giudizio eccessivamente fiscale. Tutti e tre i rigori fischiati sembrano non esserci.

Ammoniti: 25’ Vitale (C), 31’ Merati (C), 35’ Confortini (C), 21’ st Diallo (C), 23’ st Amoroso (V), 28’ st Bombardieri (C), 32’ st Casari (V).

Ascolta l’intervista a Togni, Allenatore Virtus Ciserano 

Ascolta l’intervista a Verzillo, Allenatore Città Di Dalmine

Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli