Longuelo La Torre Under 16
I padroni di casa del Longuelo acciuffano il pareggio

Finisce in parità 2-2 la sfida tra Longuelo e La Torre, una partita double face che ha visto dilagare nel primo tempo la squadra di Spinozzi, mentre nella ripresa i ragazzi di Carminati, con un Ruggieri in stato di grazia, ribaltano il passivo con i suoi gol portandosi a casa il pari. A farsi subito pericolosi nelle prime fasi di gara sono proprio gli ospiti, che al 6’ si portano subito in vantaggio con Roncoroni, che segna con un diagonale sul secondo palo spiazzando Fulco e con la palla che seppur rallentata dalle pozze d’acqua lentamente oltrepassa la linea di porta. Un minuto dopo c’è già il raddoppio da parte dei reds e questa volta a marcare il tabellino è Urso, che lasciato solo dalla difesa ha fatto quello che voleva segnando lo 0-2 di testa. Il Longuelo sente il colpo e al 27’ è Locatelli che per poco non sfiora lo 0-3 con un tiro da fuori area che centra il palo con Fulco e compagni graziati dal legno. Il punto di svolta della gara arriva però un minuto dopo, quando Ghezzi è costretto a uscire causa infortunio e Carminati butta nella mischia Ruggieri. Da qui i padroni di casa cominciano a ingranare e a spingere di più, portandosi dalle parti di Francinetti e creando più occasioni come nel finale su calcio d’angolo di Aridhi non sfruttato da Veber. Nel secondo tempo non fa nemmeno in tempo a passare un minuto che Ruggieri con una punizione dalla sinistra inganna Francinetti, disturbato maliziosamente anche da Aridhi, e accorcia le distanze con la palla che finisce direttamente in porta senza che nessuno dei suo compagni e degli avversari arrivi a colpire la sfera. Al 5’ arriva il raddoppio sempre ad opera di Ruggieri, che è bravo a rubar palla e a portarsi dentro l’area calciando sul palo più lontano e non lasciando scampo a Francinetti. I gialloverdi insistono e al 17’ non riescono a concretizzare un’altra ghiotta occasione da corner di Rossi, battuto corto per Ruggieri, che crossa in area dove Veber riesce a colpire, ma prima Francinetti e poi Magoni fermano la palla sulla riga della porta. I padroni di casa, visto anche il terreno di gioco reso sempre più pesante dalla pioggia, continuano a puntare più sui lanci lunghi per mettere in condizione gli esterni e i centravanti di far male, mentre La Torre cerca più il fraseggio e i tocchi, pagando però lo scotto e non riuscendo a rendersi abbastanza pericolosa da arrivare fin dalle parti di Fulco, che nella ripresa è meno impegnato rispetto al primo tempo. Dopo quattro minuti di recupero il signor Licini della sezione di Bergamo fischia la fine della gara. Cuore Longuelo, che non si abbatte dopo i due gol subiti e riesce comunque a portarsi a casa un punto, anche se perde momentaneamente la vetta del girone scavalcata da F. Colognola e Falco. La Torre con qualche rimpianto di troppo, la squadra di Spinozzi avrebbe potuto chiudere la pratica nel primo tempo e invece torna a casa con una magra consolazione dovuta più alla prestazione che al risultato.

Longuelo La Torre Under 16
Il direttore di gara, il signor Bryan Licini di Bergamo

IL TABELLINO DI LONGUELO LA TORRE UNDER 16

LONGUELO-LA TORRE 2-2
RETI (0-2, 2-2): 6’ Roncoroni (T), 7’ Urso (T), 1’ st Ruggieri (L), 5’ st Ruggieri (L).
LONGUELO (4-3-3): Fulco 6, Vellucci 6.5, Gritti 6, Rossi 6.5, Rigamonti 6.5, Pilenga 6, Ghezzi 6 (27’ Ruggieri 8), Veber 6.5, Aridhi 6.5, Abati 6.5, Calcagno 6.5 (33’ st Callioni 6). A disp.: Panseri, Gandolfi, Motta, Santini, Pasini. All. Carminati 6.5.
LA TORRE (4-1-3-2): Francinetti 6, Di Palma 6, Magoni 6.5, Midali 6.5, Roncali 6, Paredes 6, Giavazzi 6, Locatelli 7, Fumagalli Aless. 6 (10’ st Bertocchi 6), Roncoroni 7, Urso 6.5. A disp.: Scagnelli, Mazzoleni, Mecca, Fumagalli Alessio, Beni, Gaye, Pelosi, Gaye. All. Spinozzi 6.5.
AMMONITI: Locatelli (T), Roncoroni (T), Callioni (L).
ARBITRO: Licini di Bergamo 6.5 Dirige la gara senza problemi.

Longuelo La Torre Under 16
Il migliore in campo e autore di una doppietta, Nicolò Ruggieri

LONGUELO
All. Carminati 6.5 Aggiusta la partita in corsa d’opera, il limite dei suoi sta tutto nel primo tempo.
Fulco 6 Tradito dal terreno scivoloso sul primo gol subìto. È chiamato più volte all’intervento.
Vellucci 6.5 Non ha paura di metterci la gamba quando è necessario. Coraggio alla Brave Heart.
Gritti 6 La sua partita è più che buona, cura bene il suo uomo e dà più di un grattacapo agli altri.
Rossi 6.5 Tanta grinta da vendere, mette in difficoltà gli avversari e guadagna falli importanti. 
Rigamonti 6.5 Si mette tra il pallone e l’avversario a protezione della sfera. Custode geloso.
Pilenga 6 Fa il minimo indispensabile, ma fatto bene. Agevola il gioco con pochi e semplici passaggi.
Ghezzi 6 La sua partita finisce in anticipo per una botta. (27’ Ruggieri 8 Sbaglia pochissimo).
Veber 6.5 Sostanza e qualità amalgamate al punto giusto, la sua prestazione è comunque buona.
Aridhi 6.5 Gagliardo. Ci prova, ruba l’uomo e rimane il più avanzato dei suoi compagni di squadra.
Abati 6.5 Buona visone di gioco, allarga bene per i suoi e fornisce spunti interessanti da sfruttare.
Calcagno 6.5 Buon lavoro di sponda per la squadra, spazia da una parte all’altra. (33’ st Callioni 6).

LA TORRE
All. Spinozzi 6.5 Rimasto con l’amaro in bocca per non essere riuscito a portare a casa la vittoria.
Francinetti 6 Fa bene e la gara è ok, l’unico neo è il primo gol subìto su cui si lascia ingannare.
Di Palma 6 Avrebbe potuto dare qualcosa di più, costretto a badare maggiormente alla fase difensiva.
Magoni 6.5 Punta di più sulla velocità che sul fisico, facendo così di necessità virtù. Arguto.
Midali 6.5 Prova anche lui la conclusione per far male, si spende molto per la causa e non molla un colpo.
Roncali 6 Si comporta bene,  regge bene per buona parte della gara e arranca solo nei minuti finali.
Paredes 6 Il compito è arduo, duella con Aridhi e non sempre riesce a vincere la sfida personale.
Giavazzi 6 Fa vedere qualche sprazzo di velocità sulla destra, pericoloso sì, ma non abbastanza.
Locatelli 7 Prende delle belle iniziative a livello personale e collettivo. Sfortunato nel centrare il palo.
Fumagalli Aless. 6 Un po’ sottotono, non riesce a esprimersi come vorrebbe. (10’ st Bertocchi 6).
Roncoroni 7 In attacco fa fuoco e fiamme, fa quello che vuole e quello che gli riesce meglio: segnare. 
Urso 6.5 Bravo in fase difensiva, indietreggia e bene per aiutare i suoi nel momento del bisogno.

Longuelo La Torre Under 16
La Torre in maglia rossa

ASCOLTA L’INTERVISTA A CARMINATI
ASCOLTA L’INTERVISTA A SPINOZZI

Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e nello store digitale.