6 Luglio 2020 - 01:43:05

Azzano – Chiuduno Grumellese Under 17: Mounaissir e Calchi inarrestabili

Le più lette

Calciomercato Fossano: Manuali è il primo innesto per Viassi

Primo acquisto a tinte blues per il Fossano: arriva Marco Manuali dal Corneliano Roero. Terzino mancino dalle spiccate qualità offensive,...

Omar Locatelli è sul mercato: «A Sarnico annata positiva, ora sono pronto ad una nuova avventura»

Dopo l'ufficialità dell'addio all'Uesse Sarnico, Omar Locatelli è ora sul mercato e in cerca di squadra. Reduce da una...

Casale, Gaffeo: continuo per la piazza, cerchiamo soddisfazioni

Come anticipato sul giornale, Lino Gaffeo nel Cda della scorsa settimana ha confermato la propria volontà di continuare il...
Azzano stratosferico! 4-1 al rivali del Chiuduno Grumellese e allungo in classifica. Decidono le doppiette di Calchi e Mounaissir. Rullino di marcia impressionante per entrambe le squadre, cannibali del girone C con 8 vittorie su altrettante partite. Per cercare di forzare il fortino ospite, miglior difesa prima del match, Claudio Fracassetti opta per il 4-2-3-1 con i due esterni, Zini e Mounassir, stretti alla ricerca di scambi con la punta Calchi. Dietro di lui Angelini. Risponde con il 4-3-3 Teani che punta sull’estro del tridente composto da Ambrosetti, Simoni a sinistra e Bergomi a destra. Ma veniamo alla cronaca del match. Le due compagini approcciano entrambe nel verso giusto ma, complice il campo stretto e corto, l’Azzano sembra essere più a suo agio. Al 12′ arriva il gol del vantaggio. Il corner dalla sinistra è pennellato splendidamente da Meli per la testa di Mounaissir che in terzo tempo attacca il secondo palo e buca la rete alle spalle di Russo. Il Chiuduno Grumellese prova a reagire alzando l’intensità del pressing e iniziando a prendere le misure delle distanze nel campo. Al 23′ ecco il pareggio. Ambrosetti ha a disposizione una buona punizione dal limite e col destro tira forte e radente l’erba sul palo di un Ielpo non impeccabile ma con la visuale ostruita. I giallorossi guadagnano fiducia e in questo segmento di partita giocano sicuramente un calcio più pulito e ragionato al contrario di un Azzano che sfrutta le sponde di Calchi saltando sempre il centrocampo. Al 31′ Simoni tenta la conclusione dalla distanza ben deviata da Ielpo. Sulla respinta laterale Bergomi salta Cortesi e crossa per Ambrosetti a rimorchio. Il 9 tira a lato, di poco. L’Azzano riesce a guadagnare quasi sistematicamente punizioni dalla trequarti grazie proprio al lavoro di Calchi, difficile da contenere quando spalle alla porta. Al 34′ su una di queste situazioni si concretizza la rete del sorpasso. Punizione col contagiri di Angelini che rimbalza sul dischetto nei pressi di Calchi, colpevolmente lasciato solo dai radar difensivi giallorossi. L’11 devia quel tanto che basta per allungare la traiettoria e beffare il portiere. All’intervallo è quindi vantaggio Azzano. Nella ripresa il copione è pressoché identico a quello della prima frazione, con il Chiuduno che prova a tenere in mano il pallino mentre l’Azzano è concreto e grintoso su tutti i palloni. Al 4′, in seguito ad una solita punizione da trequarti campo e su una palla vagante in area, si fionda Calchi che col destro al volo trova l’angolino basso alla destra di un Russo immobile. Teani prova a cambiarla mettendo mano alla panchina ma la sua squadra non riesce a creare più nessuna occasione dalle parti di Ielpi. Anzi, è l’Azzano che ha le due chance più clamorose del secondo tempo, tutta griffate Mounaissir, e la seconda coincide col gol che chiude la pratica. Prima al 22′ il 9 si inserisce con i tempi giusti in area su cross dalla destra di Zini ma di testa in tuffo non trova lo specchio. E al 36′ la doppietta personale: lancio di prima di Nespoli da centrocampo, sulla parabola si fionda l’attaccante che ancora di testa infila Russo con un colpo a palombella che si spegne all’incrocio. Vince l’Azzano che rimane l’unica imbattuta nel girone e si prende anche lo scettro di miglior difesa. Per il Chiuduno sconfitta che brucia ma c’è tutto un campionato per rispondere ai contendenti al titolo.
Azzano 4
Chiuduno Grumellese 1
Reti (1-0, 1-1, 4-1): 12′ Mounaissir (A), 23′ Ambrosetti (G), 34′ Calchi (A), 4′ st Calchi (A), 36′ st Mounaissir (A).
Azzano (4-2-3-1): Ielpo, Guzzelloni, Cortesi, Nespoli, S Fracassetti, Vitali, Zini (33′ st Perico), Meli, Mounaissir, Angelini (17′ st Capelli), Calchi (39′ st Soulene). A disp. Acquaroli, Rossi, Taschini. All. Claudio Fracassetti
Chiuduno Grumellese (4-3-3): Russo, Vigani (3′ st Milani), Ghirardelli, Acquah, Capoferri, Abemi, Bergomi (1′ st Ghislotti), Plebani (39′ st Ferrari), Ambrosetti, Simoni, Menassi (22′ st Facchi). A disp. Nossa, Festa, Milani, Beluzzi. All. Teani
Arbitro: El Ghaouat di Bergamo 7 Fiscale ma giusto. Non si lascia sfuggire la partita di mano.
Ammoniti: Capoferri (G), Calchi (A), S Fracassetti (A), Zini (A), Acquah (G), Plebani (G), Abemi (G), Menassi (G).
Pagell Azzano (4-2-3-1)
Ielpo 7 Su questo campo è veramente padrone dell’immensa area di rigore.
Guzzelloni 6.5 Un po’ in difficoltà su Simoni ma è un osso duro.
Cortesi 6 Diligente in entrambe le fasi.
Nespoli 6.5 Una diga a centrocampo. In interdizione è quasi insuperabile.
Fracassetti 6.5 Spesso senza fronzoli, spazza via per allontanare i pericoli.
Vitali 6.5 Come il collega, non ha mezze misure.
Zini 6.5 Attivo sulla corsia. Bravo a prendere falli importanti. (33′ st Perico)
Meli 6.5 Corner perfetto per il vantaggio. A metà campo ha qualità per impostare minimamente.
Mounaissir 8 Non ha paura di nessuno. Lotta e fa gol come un gladiatore uscito vincitore dal Colosseo.
Angelini 7 Tecnicamente indiscutibile, fa da raccordo tra centrocampo e attacco. (17′ st Capelli)
Calchi 7.5 Doppietta pesante, gioca spesso spalle alla porta. Perde troppi palloni quando avrebbe giocate facili. (39′ st Soulene)
All. Fracassetti 7 Vittoria meritata e ben congegnata. Questi tre punti possono essere utilissimi in ottica campionato.
Pagelle Chiuduno Grumellese (4-3-3)
Russo 6 Quattro gol sono tanti ma non ha responsabilità su nessuno.
Vigani 6 Diligente in copertura. Qualche errore di lettura di troppo. (3′ st Milani)
Ghirardelli 6 Zini è ben marcato. Sale col contagocce.
Acquah 6 Disordinato. Perde tempi di gioco importanti prima di scaricare palla.
Capoferri 6 La marcatura su Calchi è complessa. Non tiene a posto le mani commettendo molti falli simili.
Abemi 6 Qualche errore tecnico di troppo. Legge male alcune situazioni.
Bergomi 6 Positivo sulla corsia destra. Poca fase di non possesso. (1′ st Ghislotti)
Plebani 6.5 In cabina di regia smista tanti palloni ma non si abitua alle distanze ristrette. (39′ st Ferrari)
Ambrosetti 7 Il suo gol dà speranza. Ma non basta.
Simoni 6.5 Salta sistematicamente il diretto marcatore. Un po’ incostante all’interno della partita.
Menassi 6.5 Si inserisce spesso e volentieri ma non incide. (22′ st Facchi)
All. Teani 6 Il campo è un fattore. Ora in scia per rosicchiare punti ai rivali.

Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli