12 Giugno 2021

Celadina Under 17, Manlio Bolla: «Il campionato ormai è andato, speriamo ci diano la possibilità di iniziare con i tornei»

Le più lette

La Biellese – Dufour Varallo Eccellenza: Latta trascina i suoi per un facile successo, meno uno dal Ticino, Rizzo ci crede

Una formalità doveva essere e una formalità è stata. La Biellese doveva fare i tre punti contro la Dufour...

Accademia Isola Bergamasca-Uesse Sarnico Under 15 Torneo Ciatto: Gandolfo-Zanotti-Rossi da impazzire, festa per i ragazzi di Pezzucchi e Cattaneo

I più piccoli, ma anche i più grandi. I classe 2007 dell'Uesse Sarnico trionfano nella Fase Provinciale Under 15...

Chisola-Corneliano Roero, la lavagna tattica di Sandro Siciliano

Chisola contro Corneliano Roero è gioventù contro esperienza. Alla fine la vince proprio il Corneliano, grazie alla spinta dei...

Manlio Bolla dopo aver intrapreso una lunga carriera nel calcio giocato ha iniziato il suo lungo percorso da allenatore con società diverse, ha allenato per molti anni le giovanili, squadre con cui si è sempre trovato a suo agio e con il quale ha fatto vedere tante belle cose: quest’anno era ed è alla guida del Celadina Under 17.

Hai quasi sempre allenato giovanili per lunga parte della carriera. Come mai questa scelta?
«Non è una questione di scelte essenzialmente, io amo allenare che sia una prima squadra o una delle giovanili poco importa perché è l’amore per questo sport che mi porta a mettermi in gioco ogni volta. Nei miei anni in panchina ho quasi sempre allenato giovanili perché personalmente mi trovo molto meglio con loro e così facendo posso trasmettergli più cose a mio parere, quando si allena una squadra di ragazzi così giovani l’attenzione è sempre doppia perché oltre ad avere un ruolo sportivo abbiamo anche un ruolo educativo molto importante per loro, tutto questo bisognerebbe sempre tenerlo a mente quando si vogliono portare avanti progetti con dei ragazzi così giovani».

Sono tanti anni ormai che sei a Celadina e che fai parte di questa società, com’è il vostro rapporto?
«Ho legato praticamente tutta la mia carriera al Celadina, qui è come una seconda casa per me e il rapporto con la società è perfetto. Qualche anno fa ho provato a fare un’esperienza altrove ma non è andata come speravo e quindi alla fine sono tornato a Celadina dove mi hanno riaccolto come una grande famiglia».

Causa stop improvviso del campionato non siete riusciti neanche a scendere in campo per la prima gara, quanto ha fatto male questo ai ragazzi?
«Tanto, loro non vedevano l’ora di iniziare questo campionato anche perché avevamo lavorato duramente nel pre-campionato per poter arrivare pronti alla partenza della stagione. Nel Torneo Cassera avevo visto tante cose che mi erano piaciute, il gruppo bene o male è sempre rimasto quello dell’anno scorso con qualche piccolo innesto e quindi il lavoro sotto quel punto di vista non è stato tanto, però comunque mi sarebbe piaciuto iniziare il campionato e dimostrare le nostre abilità».

Hai dato qualche esercizio da fare ai ragazzi in questi mesi di stop o li hai lasciati liberi?
«Li ho lasciati abbastanza liberi, ci siamo trovati qualche volta al campo prima di natale per farci gli auguri e fare qualche allenamento individuale ma niente di più. Purtroppo adesso il campionato di quest’anno è andato così e quindi è inutile anche stare li a pensarci troppo, speriamo comunque che ci possano dare la possibilità di svolgere alcuni tornei così da poter rimettere in moto un po’ tutto».

L’obbiettivo che vi eravate prefissati quest’anno qual era?
«L’obbiettivo nostro era ed è quello di migliorare tutti insieme, imparando a giocare a calcio. All’interno della rosa ho tanti bravi ragazzi e con il duro lavoro e la giusta determinazione avremmo potuto fare una bella stagione, adesso dobbiamo concentrarci e sperare sulla possibile ripresa almeno dei tornei per poter cercare di migliorarci sempre di più».

CELADINA UNDER 17

STAFF:

MANLIO BOLLA , ALLENATORE

GIUSEPPE MORA , VICE-ALLENATORE

CLAUDIO BOLOGNINI , PREPARATORE DEI PORTIERI

MARCELLO PEZZOTTA , DIRIGENTE ACCOMPAGNATORE

TRA I PALI:

2005 – KORSAH EXCELLENT

2004 – CRISTIAN LORENZI

SULLA LINEA DIFENSIVA:

2006 – PIETRO BETTONI

2005 – DAVIDE CAVEZZA

2005 – MANUEL GAMBA

2004 – FEDERICO GAMBA

2004 – TALLA OMAR MBOUP

2005 – ALI RADI

2005 – MATTEO ROSSONI

2004 – MAMOUR SEYE

A CENTROCAMPO:

2005 – BOUBACAR BA

2006 – TOMMASO BREMBILLA

2004 – ALESSANDRO DELL’ANNA

2004 – SAMIR FOTI

2005 – DIEGO PICCININI

2005 – DANIELE RODOLFI

2004 – PAOLO SERRA

2006 – CARLO ALBERTO SIRACUSA

IN ATTTACCO:

2005 – SAMIR DALI

2005 – YOUSSEF KALLEL

2004 – ALEXANDER MERELLI

2004 – ROMEO SHEEHAN DON SEENADARIGE

2004 – ABDOU THIONGANE

2005 – RICCARDO TOGNI


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli