14 Maggio 2021

Ranica Under 17, Luca Tallandini commenta l’exploit dei suoi ragazzi: un cammino impronosticabile

Le più lette

Prevalle Eccellenza: interrotti i rapporti col DS Nodari dopo quattro stagioni

Finisce l'avventura di Pier Paolo Nodari come Ds del Prevalle. Attesa nei prossimi giorni la nomina del suo sostituto. Questo...

Hsl Derthona-Saluzzo Serie D: traversa di Zerbo, poi De Marino abbassa la saracinesca, 0-0 come all’anadata

Termina 0-0 lo scontro salvezza tra HSL Derthona e Saluzzo, stesso risultato della gara d'andata. Una partita dominata dai...

Eccellenza Girone A: Capriolo mostra la via, di spazio ce n’è

La strada è stata tracciata. Che ci fossero tanti giocatori che, ancora in attesa di esordire in prima squadra,...

Ha stupito un po’ tutti il Ranica Under 17 di Luca Tallandini, che dopo una stagione 2018/2019 molto travagliata, a marzo 2020 si ritrova nelle zone nobili della graduatoria, affermandosi al momento ad un quarto posto che forse anche all’interno della società in pochi si aspettavano. È lo stesso Talladini a dichiarare: «In pochi qui ci avrebbero creduto, considerando che l’anno scorso perdevamo spesso anche con 8/10 gol al passivo». Talladini si è seduto sulla panchina dell’Under 17 del Ranica ad ottobre 2018, quando la squadra stava attraversando diverse difficoltà, e da lì è cominciata una lenta risalita: «È stata dura soprattutto perché abbiamo una rosa di soli 14 giocatori, tutti locali e tenere il passo non è stato facile. Però è un gruppo dalle grandi potenzialità, con diversi elementi di assoluto valore. Non è facile mantenere sempre la concentrazione a 17 anni, le distrazioni sono tante, ma i ragazzi sono maturati tanto e mi stanno dando diverse soddisfazioni». Fondamentale, per Talladini, non accontentarsi, ma giocare a viso aperto sempre, a prescindere dall’avversario: «Sto tentando di trasmettere la mentalità giusta per prepararli alle categorie superiori: dai miei ragazzi mi aspetto che tentino sempre di giocare la palla, costruendo l’azione dal basso: ci può stare di incappare in qualche sconfitta, soprattutto con le prime della classe, che ora sono inavvicinabili. Ma le basi ci sono per arrivare a giocarsela ad armi pari». Tallandini e i suoi, ora, attraverseranno un periodo di pausa forzata, ma le comunicazioni interne sono costanti, al fine di essere preparati al meglio per la ripartenza del campionato: «Non ci alleniamo, ma siamo in contatto telefonico: mando a tutti i ragazzi un piccolo programma di allenamento, ovviamente ridotto e semplificato, ma che include esercizi con e senza palla. Non posso controllarli, ma vedo partecipazione e voglia di ricominciare: ci faremo trovare pronti».

SCARICA L’APP PER I RISULTATI LIVE


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli