14 Agosto 2020 - 16:09:27

Asperiam – Cividatese Under 19: vittoria sofferta, ma continua l’imbattibilità degli amaranto

Le più lette

Villa Valle, aspettative alte e la giusta esperienza: con Bolis idee chiare e squadra tecnica

È nella splendida cornice dell’hotel ristorante Settecento a Presezzo che nella serata di mercoledì 5 agosto si è tenuta...

Superoscar, ecco il calendario. Una formula snella che non toglierà nulla al fascino della manifestazione

Dopo il passaggio di consegne fatto da Roberto Gagna e Pier Giorgio Frassinelli (ne abbiamo parlato in questo articolo)...

Protocollo Figc: l’esperienza del Canelli, un’eccellenza dell’Eccellenza piemontese

Da una parte l'attività dei club, soprattutto quelli di Eccellenza e Serie D, che in questi primi giorni di...

È stata una partita molto maschia la sfida tra Asperiam e Cividatese, che si è conclusa per 2-1 con la vittoria dei ragazzi di Riva, i quali rimangono ancora imbattuti dopo sedici giornate. Nei primi quindici minuti sono poche le emozioni sul campo: le due formazioni si muovono in spazi ristretti non considerando altre opzioni di gioco e creando dei buchi molto ampi nel rettangolo verde. Entrambe le compagini provano soprattutto i lanci lunghi e la Cividatese spesso cambia gioco, anche se la palla giunge sempre a Vecchi, uno dei terminali, che per tutta la gara si è sobbarcato la squadra provando sia le conclusioni personali sia le soluzioni per i propri compagni. L’Asperiam, meno rigida nel suo 4-3-3, nella prima frazione è più pericolosa con i suoi finalizzatori Poliani, Natali e Rubbi, che sembrano intendersi alla perfezione, come in occasione del gol che apre le danze con Poliani, che con un sospetto fallo su Gozzini Pietro, dal fondo sulla sinistra passa a Rubbi, il quale a sua volta generosamente passa la palla a Natali che arriva dalle retrovie e segna approfittando della difesa sbilanciata. Gli ospiti faticano a impostare il gioco, forse per la troppa distanza tra un reparto e l’altro, e a trarne vantaggio sono i padroni di casa che al 42’ raddoppiano: dal calcio d’angolo di Bani è Caiazza in mezzo a tutti a infilare la palla in rete dal centro dell’area con la sfera che ha tutto il tempo di cadere a terra e con i giocatori in maglia bianca che restano a guardare. Come il primo tempo è stato dettato dai ritmi degli amaranto il secondo tempo è appannaggio dei ragazzi di Uberti, complice anche un cambio di modulo, dal 4-3-3 al 3-5-2, e di interpreti con i subentrati Attuati e Lamera, che hanno dato quella scossa in più alla gara. A provarci in più modi sono Gozzini Andrea e il solito Vecchi, che centra anche l’incrocio dei pali, sia dalla distanza che da calcio piazzato. E proprio da una sua punizione scaturisce il rigore per fallo di mano di Sporchia in area e la sua conseguente espulsione. Dal dischetto va Gozzini Andrea che non tradisce. Gli ospiti nonostante il buon gioco e l’uomo in più non riescono ad acciuffare il pareggio, ma nella ripresa hanno dato filo da torcere agli avversari. L’Asperiam dimostra che per vincere bisogna anche soffrire. I ragazzi di Riva tengono a distanza una loro diretta concorrente e ritrovano alcuni titolari di peso. La Cividatese sciupa l’occasione di agganciare in classifica proprio l’Asperiam; rimane comunque ottimista sul proseguo del cammino. L’ultima nota è per Kevin Caiazza, l’autore della seconda rete, che ha fatto il suo rientro in campo dopo aver subìto due operazioni: la prima per la rottura del crociato un anno e mezzo fa; ritornato a ottobre la sorte si è accanita ancora su di lui con la rottura del menisco e la seconda operazione a metà dicembre. Rientrato in questa partita non poteva esserci miglior modo per festeggiare la prima da titolare e dare un calcio alla sfortuna con un gol.

Asperiam Cividatese Under 19
Il migliore in campo, David Rubbi

IL TABELLINO DI ASPERIAM CIVIDATESE UNDER 19:

ASPERIAM-CIVIDATESE 2-1
RETI (2-0, 2-1): 18’ Natali (A), 43’ Caiazza (A), 32’ st rig. Gozzini A. (C).
ASPERIAM (4-3-3): Piolini 6, Riva M. 6, Garlini 6.5, Bani 6.5 (27’ st Campolo 6), Sporchia 6 Zucchetti 6.5, Sambruni 6, Caiazza 6.5 (37’ st Daminelli 6), Poliani 6.5 (34’ st Matovani 6.5), Rubbi 7.5, Natali 7. A disp.: Ferri, Carlessi, Masseroli, Tatani. All. Riva R. 6.5.
CIVIDATESE (4-3-3): Pugni 6, Raccagni 6 (1’ st Attuati 6), Taouss 6 (39’ st Rizzoli sv), Zappella 6 (46’ st Rizzi sv), Gozzini P. 6.5, Bonacquisti 6.5, Mazza 6 (1’ st Lamera 6), Malgarini 6.5, Gozzini A. 6.5, Consolandi 6, Vecchi 7. A disp.: Ruggirello, D’Urso. All. Uberti 6.
AMMONITI: Bani (A), Sambruni (A), Zappella (C), Natali (A), Polini (A), Caiazza (A), Gozzini P. (C), Vecchi (C), Rubbi (A).
ARBITRO: Rizzi di Bergamo 5.5 Perde un po’ il polso della situazione.

ASPERIAM
All. Riva R. 6.5 Recupera pedine importanti, ma i risultati ottenuti sono frutto del collettivo.
Piolini 6 Poco occupato nel corso del primo tempo, più indaffarato nella ripresa. Si comporta bene.
Riva M. 6 Fa buona guardia sulla palla e anche in fase di marcatura dimostra di essere ben presente.
Garlini 6.5 La sua prestazione è più che positiva, cerca di allontanare palloni e minacce avversarie.
Bani 6.5 Accompagna la palla e si propone anche in zona d’attacco in modo pericoloso. (27’ st Campolo 6).
Sporchia 6 Non ha paura di metterci le gambe, il braccio in area invece è largo. Lascia in 10 i suoi.
Zucchetti 6.5 Capitano che vigila sulla sua zona di campo e la difende fino allo stremo delle forze.
Sambruni 6 Si dimena e corre per tutto il campo. Non sempre è preciso nei passaggi ai compagni.
Caiazza 6.5 Bagna al meglio il suo esordio dopo il calvario delle operazioni. (37’ st Daminelli 6).
Poliani 6.5 Fa valere il suo fisico, a volte usando anche un po’ di malizia. (34’ st Matovani 6.5).
Rubbi 7.5 Scatenato in area avversaria, fa il diavolo a quattro e mette in difficoltà i difensori ospiti.
Natali 7 Apre le marcature, si fa trovare pronto ed è in simbiosi con i suoi compagni di reparto.

CIVIDATESE
All. Uberti 6 Cambia modulo nel secondo tempo e il gioco ne guadagna, ma non basta per pareggiare.
Pugni 6 Impegnato fin dalle prime battute di gioco, sul primo gol si focalizza troppo sul pallone.
Raccagni 6 Non in perfette condizioni, regge per un tempo, ma poi deve lasciare. (1’ st Attuati 7).
Taouss 6 Preferisce non correre rischi rifugiandosi in fallo o in calcio d’angolo. (39’ st Rizzoli 6).
Zappella 6 Deve ricorrere alle maniere forti per fermare le azioni di gioco avversarie. (46’ st Rizzi sv).
Gozzini P. 6.5 Si difende e difende la palla come può. Prova a non farsi impressionare dagli amaranto.
Bonacquisti 6.5 Ha tanto da fare soprattutto quando si tratta di marcare. Rimane l’ultimo di difesa.
Mazza 6 Cerca di venire incontro ai compagni e alla palla, ma è po’ in difficoltà. (1’ st Lamera 7).
Malgarini 6.5 Prova e riprova perché vuole vincere i duelli con gli avversari e quasi sempre ci riesce.
Gozzini A. 6.5 Spesso è costretto a indietreggiare per aiutare i suoi in difesa. Accorcia le distanze.
Consolandi 6 Deve cambiare gioco e smistare palloni in attacco. Un po’ meccanico nei movimenti.
Vecchi 7 Cerca più soluzioni per favorire i suoi e per far male, tra cui l’inserimento tra le linee.

Asperiam Civdatese Under 19
La Cividatese in trasferta in maglia bianca

ASCOLTA LE PAROLE DELL’ALLENATORE RIVA PER L’ASPERIAM
ASCOLTA LE PAROLE DEL VICE ALLENATORE MOIOLI PER LA CIVIDATESE

Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e nello store digitale.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli