lunedì 1 Giugno 2020 - 04:13:45

Grassobbio Under 19, Bosis analizza il campionato dei suoi prima della sospensione

Le più lette

Olginatese Under 17: intervista a Yannick Melseaux, giovane talento cristallino dei bianconeri

Torniamo in casa Olginatese Under 17, questa volta per conoscere meglio Yannick Melseaux. Con il giovane difensore bianconero abbiamo...

Uesse Sarnico, ecco il nuovo direttore sportivo: dalla Grumellese arriva Olisse Viscardi

Olisse Viscardi è il nuovo direttore sportivo dell'Uesse Sarnico: arriva dall'Atletico Chiuduno Grumellese e si occuperà della prima squadra....

Universal Solaro Under 17: a tu per tu con Claudio Stillittano, tecnico dei giallorossi

Il nostro viaggio nell'Under 17 della Lombardia sbarca in casa Universal Solaro. Ai nostri microfoni abbiamo Claudio Stillittano, tecnico...

Il Grassobbio Under 19 di Walter Bosis, prima della sospensione a causa della nuova epidemia globale, stava conducendo una buona stagione. «Avremmo anche potuto essere in una posizione superiore di classifica se non avessimo perso dei punti in gare contro squadre abbordabili». Una delle partite più importanti del Grassobbio è stata quella vinta per 3-2 contro l’Uso Zanica (in gol Stefano Rottoli, Andrea Agliardi e Andrea Testa): «Gara vinta grazie alla nostra ottima prestazione nella ripresa». Il rammarico più grande invece è sicuramente la sconfitta per 2-1 nel sentitissimo derby contro la capolista Azzano Fiorente Grassobbio: «I cugini sono molto forti, hanno segnato il gol decisivo della vittoria dopo il nostro momentaneo pareggio quando eravamo in netto calo fisico». Il pareggio con ben quattro reti contro l’Immacolata Alzano è ricordato da Bosis con rammarico: «Non abbiamo giocato bene quella partita, eravamo in vantaggio di due gol nel primo tempo, poi abbiamo subito la rimonta avversaria a causa di nostri errori quando avevamo già la vittoria in tasca». Il Grassobbio, oltre a un bel gioco di squadra, ha diversi singoli interessanti: dal capocannoniere Matteo Cortinovis fino ai portieri, Matteo Testa e Davide Carissimi. La colonna della difesa è il capitano Alex Zanchi. «Il pregio del mio Grassobbio – chiosa Bosis – è l’unità del gruppo e il buon gioco di squadra, nonostante alcune difficoltà a causa della poca fisicità. In questo periodo di sospensione delle gare ho assegnato degli esercizi di potenziamento muscolare e tecnico. Il mio obiettivo, nel caso riprendessero i campionati, è finire al meglio la stagione dando uno sguardo al futuro».

SPRINT-SOLIDALE – 3 MESI GRATIS


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

Privacy Policy Cookie Policy