Virtus Rondinelle ko, Vobarno in finale!

26
Virtus Rondinelle

VIRTUS RONDINELLE-VOBARNO 0-5
RETI: 27′ Bruni (Vo), 39′ Bruni (Vo), 15′ st Ndoj (Vo), 25′ st Ndoj (Vo), 7′ Graziotti (Vo).
V.RONDINELLE (4-3-3): Caserta 6, Micheli 6 (38′ st Plebani sv), Laudani 5.5, Diallo 6.5, Marelli 5 (28′ st Verzeletti 6), Mosti 5.5, Evangelista 6.5, Niare 7.5, Rizzi 5 (27′ st Bianchi 5.5), Contratti 5.5 (40′ st Torelli sv), Ferraresi 5.5 (19′ st Nascimbeni 6). A disp. Zamboni, Ziliani. All. Ravera 6.
VOBARNO (4-3-1-2): Ligasacchi 7, Manovali 6.5, Don M. 6.5, Russo 6 (39′ st Felter sv), Mauri 6.5, Lancini 6.5, Pavoni S. 7 (46′ st Cissè sv), Zamunaro 7 (43′ st Pirini sv), Ndoj 8, Graziotti 7.5 (19′ st Bara Saidou 6.5), Bruni 8 (27′ st Pavoni M.). A disp. Don A., Segna. All. Rosin 8.
ARBITRO: Traversi di Brescia 5.
AMMONITO: Russo (Vo).

Samuele Botti – Brescia

Un immenso Vobarno raggiunge la Calvina nella finale per il titolo provinciale Juniores, battendo con un netto 5-0 le Rondinelle. Padroni di casa mai del tutto in partita al cospetto di una squadra più tecnica e fisica, che ha saputo sfruttare tutte le occasioni create. La gara viene gestita dagli ospiti con molta attenzione e intelligenza, coprendosi nei momenti migliori degli avversari per poi tornare all’attacco, punendo le disattenzioni difensive locali. Ravera, tecnico virtussino, non può che inchinarsi: «Loro sono molto superiori a noi. Complimenti». Concentrato sulla finale invece Rosin: «Sarà un’altra gara difficile, ma adesso siamo una squadra vera». Nonostante l’importanza della posta in palio, le due compagini si sono fatte apprezzare per il fair play dimostrato. Match che segue sempre lo stesso binario. Ndoj e Bruni, con l’ausilio di Graziotti, creano scompiglio alla retroguardia locale che regge solo una mezz’ora. Al 27’, il numero 9 pesca il collega di reparto solo, che da pochi passi insacca. Scena che si ripete poco dopo: stavolta Graziotti trova l’incornata vincente dello stesso Bruni. Nella ripresa le Rondinelle hanno la clamorosa occasione di riaprire il match: Diallo in diagonale colpisce il palo e sulla respinta Ferraresi manda sulla traversa. Gol sbagliato, gol subito. Al 7’ è Graziotti a raccogliere una lunga respinta del portiere locale e insaccare. La rete del 3-0 taglia definitivamente le gambe ai rossoblù, che crollano definitivamente nei minuti successivi. A sfruttare gli ampi spazi concessi è Ndoj che chiude la contesa con una doppietta personale.

CLICCA QUI per l’intervista a Claudio Ravera

CLICCA QUI per l’intervista a Mauro Rosin