21 Settembre 2020 - 15:04:53
sprint-logo

#stiamoincontatto Brescia: ripartono campionato e BresciaOggi. Pasquali: «Fiducioso sui protocolli»

Le più lette

Alicese Orizzonti – Settimo Coppa Eccellenza: doppio Cabrini, Peritore vola

Bum-bum Cabrini e una brillante Alicese Orizzonti batte 2 a 0 il neo promosso Settimo e avanza al turno...

Gerenzanese-FBC Saronno Under 19, partita perfetta: Bani e Imburgia non si fanno male

Tra Gerenzanese e FBC Saronno la seconda gara di Coppa Lombardia termina con le reti inviolate. Entrambe le squadre...

La Dominante – Lissone Under 19: Serugeri e Aliprandi firmano il successo degli ospiti

La risalita dalle ceneri sarà lunga e faticosa per La Dominante e Lissone, chiamate a riscattarsi dopo un’annata sottotono....

Condotta e moderata dal delegato Alberto Pasquali, martedì 4 agosto alle ore 20 sulla piattaforma Cisco Webex si è tenuta la riunione delle società bresciane circa la programmazione dell’attività provinciale 20/21; trattate date d’inizio campionati e relativo svolgimento, più altre tematiche su allenatori e settore giovanile. Quasi un centinaio i convenuti presenti in videoconferenza. Premessa affidata a Stefano Bini, il quale ha ricordato l’imminente scadenza delle iscrizione a Prima e Seconda Categoria, Eccellenza e Promozione femminili e Calcio a 5: c’è la modalità di pagamento dilazionato. Poi parola ad Alberto Pasquali per l’ampia trattazione delle tematiche all’ordine del giorno. Circa la Seconda Categoria sono 42 le preiscrizioni pervenute, quando all’appello mancano 6 squadre per poter fare 3 gironi da 16 membri ciascuno. Per la Terza invece 36 le squadre ad oggi iscritte (3 gironi da 12), ma l’auspicio è di vederne qualcun’altra ai nastri di partenza. Per Juniores e Allievi Under 17 si viaggia verso i 5 gironi a 13 compagini, visti i 65 team preiscritti per categoria. Per gli Allievi Under 16, invece, 5 gironi da 12. Infine, nei Giovanissimi Under 15 e 14 già 164 partecipazioni, mentre numeri nella media degli altri anni anche per Esordienti e Pulcini. Comunque, l’obiettivo del comitato rimane quello di comporre gironi non oltre le 14 formazioni. In attesa dell’ufficialità, queste le date più probabili: la Seconda dovrebbe partire il 27 settembre (al vaglio anche un possibile turno infrasettimanale da inserire verso dicembre per ultimare il girone d’andata) mentre le altre categorie una settimana dopo, ad eccezioni di Esordienti, Pulcini, Primi Calci e Piccoli Amici: per quest’ultime start il 10 ottobre, salvo proroghe. L’organizzazione proverà ad evitare per quanto possibile turni infrasettimanali, tuttavia le variabili climatiche e sanitarie potrebbero far sforare i campionati oltre il 25 aprile, indicativamente data di chiusura della stagione. La prossima riunione online verso fine agosto definirà il tutto ad iscrizioni ultimate. Per quanto concerne il BresciaOggi, la giostra dell’anno passato dovrebbe ripartire a settembre. Se attualmente è vietato organizzare eventi, si spera che col prossimo protocollo sanitario le società possano organizzare tornei nel precampionato settembrino. Per Juniores, Allievi e Giovanissimi fari accesi dunque il 19 e 20 settembre, mentre slittano di una settimana (26 e 27 settembre) le gare di Esordienti e Pulcini. Pasquali ha poi ricordato ai club di chiedere le deroghe per gli allenatori non qualificati, tranne per i tecnici già iscritti ai corsi Uefa C e D in fase di svolgimento. Dopo le felicitazioni per le Leonesse del Brescia Calcio Femminile ripescate in serie B e l’annuncio della novità sui saluti ad inizio e fine gara, il delegato si è quindi soffermato sul protocollo sanitario. Tuttora questo rimane il punto più critico per organizzare in totale sicurezza la stagione e non sono mancate le perplessità a riguardo, qualcuno ha addirittura chiesto garanzie per poter ultimare l’iscrizione. Il pericolo è quello di trovarsi iscritti e impossibilitati ad iniziare per via di protocolli troppo stringenti. Ora come ora le misure, a detta di molti, non permettono di svolgere attività soddisfacenti ma c’è comunque fiducia nell’operato del ministro Spadafora. Quest’ultimo dovrebbe vararlo a giorni anche se ultimamente sta trovando resistenze da parte di alcuni esponenti pentastellati. Pasquali comunque si è detto fiducioso di un allentamento delle norme: «Non mi fascerei troppo la testa, se i protocolli sono questi l’attività non parte, anche perché non so quante società potrebbero rispettarli. Bene o male avremo lo stesso trattamento delle misure adottate per le scuole». Il capo delegazione ha aggiunto: «Nessun presidente dovrà avere rischi e responsabilità sotto questo aspetto». Anche dall’Aia, per voce di Fabio Rosari è giunta solidarietà sulla questione protocolli. «Attendiamo anche noi indirizzi per poter fare i raduni degli arbitri, quindi condivido i malumori delle società perché ufficialmente non abbiamo ancora nulla. Speriamo in novità dopo ferragosto». Intanto, in attesa di direttive da Roma, le date dei raduni precampionato sono state fissate e ci sono già squadre pronte a iniziare con le ripetute. 


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli