Darfo Boario U14 campione
Darfo Boario U14 campione

Un derby è sempre un derby, ad ogni livello e in ogni zona del globo. In Valle Camonica, il derby contraddistingue perlopiù i colori granata e neroverde, quelli di Breno e Darfo Boario. Ed ha risposto alle attese, con una grande cornice di tifo a supporto di una e dell’altra squadra. Le due compagini si sono trovate di fronte nella finalissima di Giovanissimi, condendola con qualità e con grande intensità. E come può finire un derby di questo tipo se non ai rigori?! Ed è quello che è accaduto, spostando l’equilibrio dalla parte dei ragazzi di Fedriga. Un Breno, senz’altro sfortunato ma autore di un’ottima prova corale, che ha sbattuto contro la traversa in ben cinque circostanze. Durante il match – con il mancino a botta sicura dal limite dell’area di Pedretti, il tentativo di Finini a cornice di una gran ripartenza dei suoi ed il piazzato di capitan Petenzi, e alla lotteria dei rigori. Un risultato sì beffardo, ma che non sgualcisce l’ottima performance dei ragazzi di Maifredini, capaci di graffiare a più riprese nella prima frazione. Scatenato Baffelli, autore del vantaggio iniziale. Finini a far da tergicristallo per i compagni, con gli inserimenti dei centrocampisti. Il Darfo però non è stato a guardare. Dopo la sofferenza iniziale è uscito, creando grattacapi ai granata con il gran lavoro in area di Pennachio ed il tuttofare Bressanelli. Il subentrato Scalvinoni ha fatto sudare il Breno calciando a lato da posizione favorevole; mentre Bressanelli, su rigore, ha spiazzato l’incolpevole Missarelli. Una ripresa più equilibrata, con il Darfo in offensiva iniziale ed il Breno a premere sull’acceleratore. A decidere il tutto la lotteria dei rigori. Adrenalina, ansia e speranza sono alle stelle quando ti piazzi ad undici metri dalla porta, con il pallone davanti a te che aspetta solo di essere calciato. Ci vuole coraggio, a tirare; ci vuole anche fortuna, a segnare. Quando poi ti giochi una stagione, il tutto si eleva ulteriormente. L’ha spuntata il Darfo, alzando la coppa, a cornice di una stagione sempre passata ai piani alti. Così come il Breno, che in campionato aveva sconfitto i “nemici” camuni, issandosi in cima al girone.

Breno
Missarelli 7 In uscita sa il fatto suo.
Guzza 7.5 Attento, costantemente vigile sull’out di destra. Si sovrappone.
Riva 7.5 A sinistra è lungimirante in fase difensiva. Difficile sgusciargli via.
Abbiati 7.5 Radar su Pennacchio e sugli inserimenti ospiti per vie centrali.
Bertoni 7.5 Prestazione di grande sostanza. Il coraggio di tirare l’ultimo rigore.
Petenzi 8 Personalità in mezzo al campo. Da capitano qual è, guida i suoi.
Baffelli 8.5 Indomabile in avvio. Cambio di passo e vantaggio a condire il tutto.
Pedretti 7.5 Quantità e qualità in interdizione. Il passo giusto per vie centrali.
Finini 7.5 Lotta e sgomita, gioca di sponda. Lavora d’intelligenza.
Vincenti 7.5 Qualità sulla trequarti, in aiuto a Finini. Diligente in ripiego.
Guarinoni 7.5 Dà tutto sulla corsia di destra. Gran primo tempo.
All. Maifredini 8 Lotteria dei rigori sfortunata. Ottima la prestazione dei suoi.

Darfo Boario
Leandri 7 Avvio in cui è chiamato in causa e si fa valere. La traversa lo premia.
Macario 7.5 Regge la sofferenza iniziale per uscire alla grande nella ripresa.
Franceschinelli 7.5 Accelera creando superiorità.
Di Muro 7.5 A sinistra, nei quattro di difesa, è diligente in diagonale.
Turano 7.5 Primo tempo di straordinari, con il Breno che avanza e accelera.
Gregori 7.5 Come Turano, deve strafare per limare le iniziali offensive granata.
Bressanelli 8.5 Partita di sostanza, qualità e precisione. Il dono dell’ubiquità.
Ghirardelli 7.5 Egregio sia in ripiego che a supporto dell’attacco.
Pennacchio 8 Fisicamente dominante. Fa respirare i suoi e li fa salire.
Ducoli 7.5 Match di grande intensità, come un derby pretende di essere giocato.
Cretti 7.5 Primo tempo di gran sacrificio a destra. Esce stremato.
All. Fedriga 8 La riagguantano su rigore. E su rigore la vincono alzando il trofeo.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.