10 Luglio 2020 - 17:39:22

Mario Rigamonti-Pavoniana Under 14: tutta la Viti!

Le più lette

Mercato Promozione, colpaccio Piedimulera: arriva Simone Soncini

Il piedimulera ufficializza l'acquisto di Simone Soncini, bomber classe '81 con alle spalle più di 300 reti segnate tra...

Vighignolo Under 14, Luca de Vivo si racconta: dall’approdo ai Regionali al nuovo incarico con i 2007

Al Vighignolo da soli due anni, Luca De Vivo ha già regalato alla società, con i suoi 2005, la...

Castellanzese Serie D, il giovane Niccolò Corti continua in neroverde

Altro rinnovo fra gli under della scorsa stagione per la Castellanzese. Rimane in neroverde e a disposizione del confermato...

A Brescia, la Pavoniana ha espugnato il campo della Mario Rigamonti 4-1 e si è portata al comando della classifica, con 22 punti in 8 gare disputate. Prova maiuscola dei biancazzurri, bravi nell’essere cinici per portarsi a casa la vittoria. Per i ragazzi di Buizza, invece, il cammino si è complicato, anche se ci sono ancora delle chance di ripescaggio. Gli interpreti granata, solitamente in grande spolvero, stavolta non sono riusciti a mettere la gara sui binari giusti. Il primo brivido della partita è stata un’iniziativa locale dopo solo pochi minuti. Betti, da posizione defilata, si è coordinato per il tiro e ha incrociato la traiettoria cercando l’angolo lontano. La palla è uscita di un amen. Il promettente avvio ha incentivato i granata a premere: così facendo, di lì a poco, è arrivato il gol del vantaggio con Gleiss, abile nell’indirizzare fra i pali una bella parabola ad effetto. Per Borici, l’estremo difensore biancazzurro, non c’è stato nulla da fare. Sembrava il prologo di una grande prestazione per la formazione di casa. La freddura, però, era dietro l’angolo. Anzi, l’azione successiva al vantaggio. Il pareggio dei cittadini, infatti, non si è fatto attendere ed è avvenuto con Viti subito dopo. Il centrocampista ha tirato in porta da distanza ragguardevole (35 metri buoni), trovando la risposta non proprio irresistibile del portiere. Bonzi, che forse non si aspettava il tiro, ha approcciato il bloccaggio della sfera con eccessiva confidenza. La palla gli è sfuggita dalle mani ed è ruzzolata in rete per l’1-1. Ancora una volta, la fragile tregua è durata il tempo di qualche azione. All’11’, infatti, è arrivato il terzo gol del match, stavolta con il biancazzurro Fappani. Paletti, lanciato in profondità, non ha trovato l’uscita di Bonzi che, a seguito di una titubanza, ha ritenuto più prudente restarsene tra i pali. Il tiro di Paletti ha attraversato tutta l’area, impattando sul palo lontano e tornando alla mercé degli attaccanti posizionati al centro, in agguato. A quel punto, il più lesto di tutti è stato Fappani, che senza troppi complimenti ha siglato il vantaggio ospite. Un forte vento gelido ha iniziato a raggelare le speranze dei ragazzi di Buizza. Prima dello scadere, inoltre, l’ultimo episodio che avrebbe condizionato non poco la gara. Fappani, atterrato in area da Acampora, si è procurato il rigore. Dal dischetto, freddamente, Digiglio ha portato a due distanze il vantaggio per la Pavoniana. Dopo solo 5 minuti dal rientro in campo, la partita virtualmente si è chiusa. Un Viti in giornata di grazia, infatti, ha confezionato il poker finale. Il centrocampista, sfruttando alla perfezione un corridoio sulla corsia di destra, si è involato a tu per tu con Bonzi, freddandolo nuovamente senza eccessive remore. Partita definitivamente chiusa e l’inserimento di Castro Perez, nelle fila granata, ha contribuito a smuovere l’attacco, ma non è bastato ai fini del risultato. Pavoniana ancora vicina al gol con Gandolfi intorno al quarto d’ora, ma la palla ha dato solo l’illusione rimbalzando dietro la rete. Al 24’, i locali sono rimasti in inferiorità numerica per l’allontanamento di Acampora, ingenuo nel rovinare sull’avversario rimediando il secondo cartellino giallo (il primo è stato in occasione del rigore). Questo l’episodio che ha chiuso i giochi.

Reti (1-0, 1-4): 5’ pt Gleiss (M), 6’ pt Viti (P), 11’ pt Fappani (P), 25’ pt rig. Digiglio (P), 8’ st Viti (P).
Mario Rigamonti (4-3-3): Bonzi, Avaltroni, Bertolotti (18’ st Ballarini), Perotta, Quaresmini, Porta, Gleiss (1’ st Castro Perez), Acampora, Biena ( 24’ st Prandelli), Salvadori (1’ st Rricku), Betti. A disp. Bontempi, Sesto, Bertoli. All. Buizza.
Pavoniana Gymnasium (3-5-2): Borici, Tedoldi, Baccanelli, Digiglio, Gandolfi (34’ st Tonelli), D’Agostino (6’ st Primerano), Lonati (37’ st Abazi), Viti, Fappani, Paletti (32’ st Reddavide), Grassi (15’ st Lussignoli M.). A disp. Roversi, Schirolli, Derasmo, Lussignoli C. All. Armanti
Arbitro: Antonini di Brescia 7.5 Molto autorevole, non esita a concedere un rigore e ad estrarre il rosso: in una partita così non era scontato.

LE PAGELLE

Mario Rigamonti
Bonzi 6 La svista del primo gol può capitare, sul secondo invece doveva leggere meglio il tempo dell’uscita.  
Avaltroni 6 Si porta avanti ma non trova molta collaborazione da parte dei compagni.
Bertolotti 6 Si difende come può, ha un buon senso della posizione (18’ st Ballarini sv).
Perotta 6 Smista molti palloni e cerca contemporaneamente di dare ordine alla squadra.
Quaresmini 6 Risente dell’andamento negativo dell’intero reparto.
Porta 6 Non è al massimo della condizione e spesso si arrischia in giocate pericolose dietro.
Gleiss 6.5 Solo un tempo, quanto basta per lasciare il segno (1’ st Castro Perez 6 Da uno come lui ci si aspetta sempre il massimo, stavolta sottotono).
Acampora 5.5 Esce anzitempo per doppio giallo. Quando si è ammoniti bisogna essere più attenti.
Biena 6 Tutti si aspettavano una sua invenzioni. Stavolta si destreggia ma è chiuso ( 24’ st Prandelli sv).
Salvadori 6 Solo un tempo per lui, accusa la prava opaca della squadra (1’ st Rricku 6 Non riesce a dare la svolta al match).
Betti 6 Lotta strenuamente ma ha pochi spunti offensivi, può dare di più.
A disp. Bontempi, Sesto, Bertoli. 
All. Buizza 6 Deve lavorare sul piano psicologico dei suoi, dopo lo svantaggio poca reazione. 

Pavoniana Gymnasium
Borici 7 Sul gol non poteva nulla; sempre attento e bravo nel guidare la retroguardia.
Tedoldi 7 Chiama all’ordine i compagni, è una voce autorevole dietro.
Baccanelli 7 E’ sempre attento a presidiare la sua zona, ridimensiona la pericolosità di Betti.
Digiglio 7.5 Si incarica di battere il rigore e freddamente lo realizza, incurante della pressione del big match.
Gandolfi 7 Senza timore si lancia nei contrasti. Aiuta molto nelle operazioni di recupero della sfera (34’ st Tonelli sv).
D’Agostino 7 Corre e lotta con grande intensità. E’ sceso in campo con la mentalità giusta (6’ st Primerano sv).
Lonati 7.5 Smista constantemente palloni dalla sua zona di competenza (37’ st Abazi sv).
Viti 8 Con la doppietta nella gara decisiva è senz’altro l’MVP della partita.
Fappani 7.5 Come un rapace d’area di rigore, piomba come un falco sulla palla ribattuta dal palo e segna.
Paletti 7 Gli annullano un gol per fuorigioco, ma collabora sempre nelle architetture offensive della squadra (32’ st Reddavide sv).
Grassi 7 Grande spinta sulla corsia di destra, è una della chiavi della vittoria (15’ st Lussignoli M. sv). 
A disp. Roversi, Schirolli, Derasmo, Lussignoli C. 
All. Armanti 7 Obiettivo raggiunto: voleva vincere e ha trovato il compromesso giusto.

ASCOLTA L’INTERVISTA A BUIZZA, MARIO RIGAMONTI

ASCOLTA L’INTERVISTA AD ARMANTI, PAVONIANA


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli