roè volciano gavardo under 14
I ragazzi del Gavardo, allenati da mister Bodei.

Rinviata a data da destinarsi la sfida tra Roè Volciano e Gavardo, valevole per il girone E. Impraticabile il terreno di gioco, reso pesantissimo dalla pioggia battente che ha imperversato sul Comunale di Liano per tutta la mattinata. Cullhaj, giovane direttore di gara della sezione di Brescia, esegue la prova di rito sul campo, ma il pallone non accenna il benché minimo rimbalzo sull’erba bagnata. La triade dirigenziale dei locali – formata da Pavoni, Bertoli e Rivetti – poco dopo conferma anche ai nostri microfoni ciò che ormai sembrava scontato: «Impossibile giocare; la corsia laterale di fronte alle panchine si è trasformata in una pozza d’acqua mista a fango e pare più adatta ad una gara di nuoto che di calcio. Purtroppo quando diluvia il manto erboso non riesce a drenare l’acqua come dovrebbe e si allaga ovunque». Il duello Roè-Gavardo, direbbe il Manzoni, “non s’ha da fare”.

roè volciano gavardo under 14
Foto d’archivio degli Under 14 del Roè Volciano.

Appuntamento rimandato dunque, per una sfida che avrebbe potuto offrire spunti importanti in ottica campionato. Ovviamente partiva favoritissima la compagine giallonera guidata da mister Bodei: quindici punti in sei gare per i gavardesi, chiamati a tenere il ritmo di Sporting Desenzano e Ciliverghe, le insaziabili prime due della classe ancora imbattute e uscite vincitrici dai rispettivi incontri di questa settima giornata. La corazzata valsabbina può contare soprattutto sul reparto offensivo, in cui spiccano le doti tecniche di Aprelino (capocannoniere dei suoi), Bonomini, Bossoni e Filippini, tutti a segno nel trionfo ottenuto contro la cenerentola Carpenedolo settimana scorsa. Dall’altra parte, invece, il Roè Volciano di Carminati: una sola vittoria e un attacco che fatica a segnare fin qui per la squadra rossoblù, la quale, però, appare in netta crescita e vuole dimostrare maggiore tenuta soprattutto nei confronti di avversari più quotati, in particolar modo dopo la débâcle di sette giorni fa subita a Ciliverghe. I volcianesi affidano le proprie speranze di riscatto ai piedi raffinati di Magrini (già autore di una doppietta nel vittorioso 1 a 4 ottenuto a metà Ottobre contro il Montirone) e all’intelligenza del suo capitano, il caparbio mediano di contenimento Michele Pavoni, vera e propria bussola all’interno di un centrocampo che necessita di un punto di riferimento costante.

In attesa del recupero, il calendario dell’ottava giornata prevede incroci interessanti: il Roè andrà in scena sul difficile campo della Valsabbia, mentre il Gavardo ospiterà la Valtenesi dovendo preoccuparsi di tenerla a debita distanza in classifica. Arrivati al giro di boa della prima fase insomma, il girone E comincia ad entrare nel vivo.

Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.