17 Maggio 2021

Voluntas Montichiari Under 14: arrivato in Italia due anni fa, Cherif è il capocannoniere dell’U14

Le più lette

L’intervista: il ritorno nel calcio a 11 di Joselyn Arroyo

La stagione dell’Alessandria è stata al di sotto delle aspettative, questo è certo. Le grigie hanno patito la pausa...

Lavagnese-PDHAE Serie D: continua il sogno dei valdostani, 0-3 che vale il primo posto

Allo stadio Edoardo Riboli di Lavagna i valdostani erano chiamati a fare punti per proseguire la grande stagione e...

Borgaro, Orofino tira le somme dopo metà campionato: «Non dobbiamo perdere l’entusiasmo»

La domenica nera passata contro l'Oleggio è già alle spalle, certo, il riposo e la squalifica da scontare nel...

Da settembre, come da tanti anni a questa parte, ogni fine settimana vi riassumiamo le partite giocate e quello che di saliente è successo in campo. Una delle cose belle è che arrivati a questo punto del campionato, possiamo anche iniziare a fare dei resoconti e rendere una nota di merito ai tanti ragazzi che si impegnano sul campo, mettendoci anima e corpo. Uno di questi è Cherif Moussa e la sua è una storia molto particolare: quest’anno, molto probabilmente, salirà sul podio come il capocannoniere degli Under 14 di Brescia. Da settembre ad oggi ha già fatto quarantaquattro gol, undici in più di Giuseppe Lembo – che gioca nell’Orceana – fermo a trentatré. Gioca come attaccante centrale nel Voluntas Montichiari da ottobre 2018, cioè da poco tempo dopo il suo arrivo in Italia: qui ha trovato fin da subito un feeling speciale con squadra e compagni e un amore spassionato per il mondo del calcio. Quest’anno si è fatto notare molto spesso perché è sempre presente nei marcatori del fine settimana della sua squadra ed è capace di realizzare tante reti a partita, arrivando a piazzare anche tre o quattro gol in soli settanta minuti. Il suo allenatore, Matteo Silvestri, racconta: «È un ragazzo molto tranquillo, si è fatto volere bene fin da subito da tutto il gruppo». Lo descrive come un potenziale Lukaku perché è un giocatore che fa dello strapotere fisico la sua forza. «È cambiato tanto da quando è qui con noi. È migliorato molto ed è un cambiamento che si è iniziato a notare fin dalla fase finale della scorsa stagione. Quest’anno la sua evoluzione sta continuando: è migliorato sia a livello tecnico che tattico. Ovviamente siamo molto contenti, anche se deve migliorare dal punto di vista della continuità e della “cattiveria” agonistica che mette in campo: molto spesso, infatti, si accontenta e non fa valere le sue innate doti fisiche ed atletiche, ma è molto giovane ed è normale che sia così. È un giocatore che sicuramente ha attirato, e attirerà, gli occhi di tanti club professionistici, cosa che ci rende molto orgogliosi come sempre: per noi è un vanto e un orgoglio sapere che i nostri ragazzi andranno a giocare in squadre importanti. In fondo, sta accadendo da anni nella nostra società e mi auguro che possa essere così anche per lui, come per qualsiasi altro ragazzo che alleno perché sono tutti di altissimo livello».


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati. Vivi Sprint e Sport al 100%, scarica l’applicazione e scopri tutte le sue funzioni.

L’APP PER ANDROID

L’APP PER IPHONE


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli