12 Maggio 2021

Botticino Under 15, il tecnico Valter Osio: «Possiamo prenderci soddisfazioni in più»

Le più lette

Sassuolo-Juventus Primavera 1: Saccani riacciuffa i bianconeri nel finale, la magia di Sekulov illude

Il gran gol di Nikola Sekulov non basta alla Juventus per vincere in casa del Sassuolo che con una...

Bedizzolese Eccellenza: Stefano Tagliani il nuovo nome per la panchina, si attende la nomina del nuovo DS

Novità in casa Bedizzolese che ufficializza l'avvicendamento della propria panchina in vista della stagione a venire. L'uomo scelto per...

La Biellese-RG Ticino Eccellenza: Kambo dominante, Scienza illuminante, finisce 2-2 il big match a Biella

Spettacolo puro. Questo è quello che hanno regalato La Biellese di Alberto Rizzo e il RG Ticino di Costanzo...

Dal 2019, a guidare il Botticino Under 15 è il volto del tecnico Valter Osio. Sui campi da ormai 21 anni, l’allenatore racconta la sua storia e le diverse società in cui ha militato così: «Sono allenatore, sono istruttore Coni-Figc e allenatore di base UEFA B. Alleno dal 2000, ho iniziato presso la società Rondinelle, dal 2008 al Montichiari allora società professionistica che militava in C2; qui ho allenato per 4 anni gli Esordienti e i Giovanissimi regionali professionisti, dal 2012 sono poi passato alla Mario Rigamonti, Atletico Montichiari, Botticino, Voluntas Calcio. Dal 2019 sono fisso al Botticino Calcio». Non si può quindi dire che l’esperienza manchi al tecnico Osio. Prima ancora di essere allenatore, però, Valter è stato calciatore in prima persona, e spiega: «Il mio trascorso calcistico inizia negli anni ’70 nelle giovanili del Rezzato e successivamente nei dilettanti fino alla promozione. Il mio ruolo abituale era il centrocampista». Dal 2000, però, Osio ha deciso di intraprendere la carriera dell’allenatore. Proprio focalizzandosi su questo ruolo, il tecnico ha raccontato come: «Il modulo che preferisco negli adulti è il 4-3-3, nelle giovanili ritengo che sia più importante posizionare in campo i ragazzi per qualità e caratteristiche, cercando di metterli a proprio agio insegnando loro le possibili soluzioni». Nessun modulo preferito nei più piccolo, quindi, ma adattamento ai giocatori che l’allenatore trova davanti a sé stesso. Puntuali e precisi, invece, sono i valori che Osio cerca di fare arrivare ai giovani ragazzi che incontra: «Io e i miei collaboratori – ha infatti spiegato il tecnico – cerchiamo di trasmettere i valori sportivi educativi di rispetto e sacrificio, che servono per un progresso e maturazione sia sportivo che nella vita quotidiana». Rispetto e sacrificio, quindi, sono questi i due ingredienti fondamentali per la squadra. Il Botticino Under 15 è composto da 20 ragazzi, di cui soltanto un giocatore, il portiere Giovanni Setti è nato nel 2007. Il capitano quest’anno è il centrocampista Carmine Luigi Di Maio; su questa scelta, il tecnico ha spiegato: «Lo hanno scelto i ragazzi per le sue doti di leader, sa interagire bene con tutti compreso lo staff». A difendere la porta del team, invece, sono il già citato Giovanni Setti e Christian Albini. Commentando i due ragazzi, Osio dichiara: «I portieri sono in fase di miglioramento, hanno intrapreso questo difficile ruolo da poco». Lasciando da parte per un attimo la squadra e focalizzandosi invece sul campionato attuale, il tecnico racconta: «Questa stagione, se si può definire tale, ci ha lasciato l’amaro in bocca. Noi abbiamo iniziato la preparazione, siamo riusciti a fare alcune amichevoli pre-campionato nonostante le difficoltà logistiche date dalle norme covid». Tuttavia, ad un certo punto anche il Bottino Under 15 ha visto lo stop definitivo. La grinta, la tenacia e gli obiettivi però c’erano tutti: «Il nostro obbiettivo era di consolidare il lavoro svolto a metà della stagione precedente prendendoci qualche soddisfazione in più». Soddisfazione che, durante la prima ed unica giornata di campionato, è arrivata. Il Botticino Under 15 ha infatti battuto con un risultato di 4-1 la Virtus Rondinelle di Alberto Bonetti (clicca qui per leggere la sua intervista). Ripensandoci, Osio racconta: «Mi reputo soddisfatto della prima giornata, abbiamo ottenuto una vittoria contro le Rondinelle, con una buona prestazione di tutto il gruppo squadra». Nonostante i pochi incontri, Valter sa bene che lavoro debba fare con i suoi: «I punti di forza dei miei ragazzi sono l’impegno, la costanza e la serietà con cui affrontano ogni allenamento, così facendo lavoriamo con più serenità sulle lacune tecniche e condizionali». Tuttavia, anche il Botticino Under 15 ha dovuto adattarsi alla situazione attuale: «Visto la situazione, anche noi come altre società ci siamo dati da fare per organizzare incontri sul web per restare in contatto con i ragazzi». Proprio riguardo a questo stop calcistico, il tecnico Osio dichiara: «Non sono totalmente d’accordo con i provvedimenti presi dalla federazione, capisco anche che ci siano state delle grosse pressioni mediatiche e che sia la FIGC che le società non volessero prendersi responsabilità straordinarie. Per i giovani è stato e sarà deleterio questo stop forzato sopratutto per la salute fisica e mentale, secondo me con un comportamento corretto, la collaborazione degli addetti ai lavori e delle famiglie, si sarebbe potuto continuare con gli allenamenti a distanza, anche un solo allenamento a settimana». Concludendo, Osio ci tiene a dire: «Io spero tanto nella ripresa, ma questo cambiamento continuo di colori mi fa pensare ad una stagione andata in fumo, peccato. Ma pensiamo alla salute».

BOTTICINO UNDER 15

LO STAFF

VALTER OSIO, ALLENATORE

IN PORTA 

CHRISTIAN ALBINI, 2006

GIOVANNI SETTI, 2007

IN DIFESA

MICHELE BIANCO, DIFENSORE CENTRALE, 2006

CHRISTIAN FERRARI, DIFENSORE CENTRALE, 2006

DANIELE GALIZIOLI, DIFENSORE CENTRALE, 2006

PIETRO MONEGHINI, 2006

DANIELE NISHKU, 2006

FRANCESCO PENITENTI, 2006

ANDREA SORETTI, 2006

A CENTROCAMPO

NICCOLO’ BONOMI, ESTERNO DESTRO, 2006

CARMINE LUIGI DI MAIO, 2006

NICOLO’ GOTTI, ESTERNO SINISTRO, 2006

NICOLO’ MOR, 2006

MARCO PICCHIONI, ESTERNO DESTRO, 2006

GIOVANNI PLEBANI, 2006

ELIA RINALDINI, 2006

AYOUB CHOUKRANI, 2006

IN ATTACCO

MATTEO CORNEO, 2006

CHRISTIAN PERATI, 2006

STEFANO PERAZZOLI, 2006


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli