12 Maggio 2021

Castrezzato Under 15, il tecnico Albeni: «Fare una partita in allenamento sarebbe già fantastico, sarebbe Calcio»

Le più lette

Imperia-Legnano Serie D Girone A: Capra ci prova fino alla fine, ma Nava è strepitoso

Come previsto è stata una partita bellissima quella andata in scena ad Imperia tra due squadre che alla vigilia...

Pro Eureka, a tutto Lorenzo Benucci: «Nessuno si aspettava questo nostro inizio»

Una bella sorpresa, e che sorpresa! I 10 punti incassati dalla Pro Eureka nelle prime 4 giornate nessuno se...

Lucento: il ritorno di Alessio Rapisarda

«Era destino che tornassi». Esordisce così Alessio Rapisarda nel raccontare il suo ritorno sulla panchina del Lucento dopo due...

Il tecnico Angelo Albeni occupa oggi la panchina del Castrezzato Under 15. Tuttavia, il volto dell’allenatore si trova in questa società da soli 2 anni, infatti spiega come: «Alleno da 5 anni, di cui gli ultimi 2 a Castrezzato. Nei 3 precedenti ho militato nel AC Passirano e nel Camignone». Prima d’essere una guida, Angelo è stato egli stesso protagonista sul campo in prima persona come giocatore, e soprattutto nel ruolo di difensore centrale. Parlando però della sua figura attuale, Albeni spiega il suo credo calcistico così: «Un credo…sicuramente il gioco puro! Per quanto riguarda invece il modulo, il mio preferito è sempre in base ai giocatori, o meglio, alle loro caratteristiche e alla loro disponibilità, credo fortemente che vada condiviso con loro». Nessun modulo preferito, quindi, se non la disponibilità e l’andar incontro ai propri ragazzi. Per quanto riguarda, invece, i valori che il tecnico cerca di trasmettere ai suoi ragazzi, Albeni dichiara: «Educazione, rispetto di sé stessi e degli altri, ma soprattutto rispetto delle regole». Il Castrezzato Under 15 è una squadra mista, formata però in maggioranza da giocatori classe 2006 (15 per la precisione) e solo 5 ragazzi nati nel 2007. Il capitano della squadra è il giovanissimo difensore 2007 Raffaele Vancheri. Parlando di lui, Albeni racconta: «Un ragazzo molto silenzioso, stimato da tutti i ragazzi per le sue qualità umane, per la passione che trasmette, impegnandosi in allenamento e in gara, è uno dei tanti esempi positivi che abbiamo in squadra». A difendere la porta del Castrezzato, invece, sono Alessandro BriolaRocco D’Aspromonte. Concentrandosi su di loro, Angelo sorride: «I nostri portieri mi mettono spesso in difficoltà perché sono entrambi di buon livello». Anche questa squadra, così come quasi tutte le altre, ha dovuto fermare e chiudere battenti non appena è stato decretato lo stop calcistico. Albeni «Ci si sente male, ci manca tutto, emozioni che solo questo sport e i ragazzi mi regalano e alimentano la mia passione». All’inizio di questa stagione calcistica, il tecnico non aveva nessun dubbio sulla partenza: «Gli obiettivi erano soprattutto il creare un ambiente ideale per aiutare a migliorare ogni singolo giocatore di conseguenza migliore la squadra, senza tralasciare nessuno di loro e divertirci tutti insieme». Proprio questi obiettivi e questa grinta sono scesi in campo durante la prima e unica giornata del campionato. La sfidante era una: il San Pancrazio. E la vincente è stata una: il Castrezzato conclude la gara con 10 reti, lasciando la porta inviolata e sigillata. Commentando questo bellissimo ricordo, Albeni spiega: «Assolutamente si sono soddisfatto, molto contento dall’atteggiamento che hanno avuto i ragazzi e per la prestazione, che ovviamente è stata frutto dell’impegno e sacrificio negli allenamenti. I gol sono sempre belli direi, soprattutto se li fai, comunque quando sono tanti sono più importanti per i ragazzi che per me». I marcatori della prima giornata sono stati rispettivamente: la tripletta di Mattia Ghiglia, la doppietta di Alessandro Spaneshi e Cristiano Baronio, e con una rete Alessio Galli, Marco Garibotti, Filippo Salvoni. La squadra è partita al massimo, e su quali siano proprio i suoi punti di forza, il tecnico dichiara: «La grande voglia di migliorarsi, non ne avevo mai trovata così tanta in tanti giocatori nello stesso gruppo. Poi la grande disponibilità di sacrificio, umiltà e un buon livello tecnico tattico, e tanta voglia di stare insieme, sono veramente fortunato. Punti su cui lavorare sono tantissimi ma a 360 gradi se vogliamo continuare a progredire e migliorarci ». L’allenatore si ritene estremamente fortunato ad avere questi ragazzi, tant’è che coglie l’occasione per sottolineare un suo pensiero a cui tiene molto: «Ne approfitto perché vorrei ringraziare il nostro Presidente e i suoi collaboratori per avermi affidato questo gruppo, riponendo in me tanta fiducia, GRAZIE». Parlando invece della situazione attuale, Albeni racconta e conclude così: «Sì, abbiamo fatto qualche incontro soprattutto per fare due chiacchiere. Sicuramente i provvedimenti presi per salvaguardare soprattutto i famigliari e persone più deboli, è giusto così, credo non si ripartirà più purtroppo. Sarebbe già speciale ed emozionante ritornare ad allenarci in normalità, fare una partita in allenamento sarebbe già fantastico, sarebbe Calcio».

CASTREZZATO UNDER 15

LO STAFF

ANGELO ALBENI, ALLENATORE

MASSIMO GARIBOTTI, DIRIGENTE

IN PORTA

ALESSANDRO BRIOLA, 2006

ROCCO D’ASPROMONTE, 2006

IN DIFESA

ALESSANDRO SPANESHI, 2007

GENNARO FERRUZZI, 2006

MATTEO PORCARO, 2007

RAFFAELE VANCHERI, 2007

LORENZO ROSSI, 2007

A CENTROCAMPO 

ALESSIO GALLI, 2006

MATTEO CAVALLI, 2006

MARCO GARIBOTTI, 2007

CHRISTIAN CHANTESE, 2006

LUCA CRISTINI, 2006

FILIPPO SALVONI, 2006

IN ATTACCO

ALEKSANDRO BARUKA, 2006

SIMONE RUBAGOTTI, 2006

MATTIA GHIGLIA, 2006

CRISTIANO BARONIO, 2006

MATTEO SAUDA, 2006


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli