16 Maggio 2021

Leonessa Under 15, parola al capitano Raul Giannelli: «Voglio ricominciare, ma soprattutto che questa pandemia venga sconfitta»

Le più lette

Caravaggio-Casatese Serie D: Tricarico rimane in dieci e Basanisi, Messaggi e Bangal fanno tris

Vittoria fondamentale per il Caravaggio che con questi tre punti accorcia le distanze con le concorrenti ai playout e...

Real Meda-Campomorone Serie C Femminile: super Ripamonti non basta, Bargi e Fallico valgono un’impresa

Vince il Campomorone per 1-2 il match contro il Real Meda, giocatosi al campo sportivo Icmesa di Meda, al...

Beppe Pisano torna in pista: allenerà il Marene in Prima Categoria

Beppe Pisano torna in pista e lo fa da Marene in Prima Categoria. L’ex tecnico dell’Under 19 del Bra,...

Dopo l’intervista con l’allenatore Claudio Bonetti della Leonessa Under 15 (clicca qui per leggerla), ecco la storia di chi guida i suoi compagni: il giovanissimo capitano Raul Giannelli. Classe 2006, il ragazzo gioca a calcio da 7 anni e in questa società è al suo secondo anno. Proprio commentando la sua “casa”, il ragazzo dichiara: «Mi trovo molto bene nella mia squadra, abbiamo stretto subito con tutti e anche la società ci è vicina sostenendoci, creando un clima amichevole e solidale». Inserito nel reparto difensivo, Raul spiega così questa decisione: «Il mio ruolo mi piace, mi ritrovo molto e penso di esprimere molto bene le mie qualità, anche se non mi dispiacerebbe il ruolo di punta, ora sono in difesa». E chissà, magari il tecnico Bonetti un giorno deciderà di cogliere questo desiderio del giovane ragazzo e spostarlo nel reparto d’attacco. Ma fino ad allora, Raul è uno dei quattro difensori della Leonessa Under 15. Continuando a parlare del suo ruolo, racconta: «Le qualità su cui punto sono velocità e forza fisica. Devo migliorare sicuramente tecnicamente». Velocità e forza, quindi, questi sono gli ingredienti del giovane difensore Raul. Ma oltre ad essere uno dei difensori della squadra, Raul è anche il capitano del suo team. Parlando di questa decisione, il tecnico Bonetti aveva spiegato: «Di solito il capitano dovrebbe essere quello più equilibrato che sia d’esempio per i compagni, e anche quello con più personalità e carattere». Queste, quindi, le motivazioni che l’hanno portato a scegliere Raul. Contento e sorpreso della scelta, il ragazzo racconta: «Sono orgoglioso di essere il capitano, mi dà forza e sicurezza, in più tutti i miei compagni mi ascoltano e collaboriamo benissimo insieme. Le mie responsabilità sono mantenere le regole del gioco e avere sempre rispetto verso l’avversario, far sì che i miei compagni diano il massimo e stimolar loro sempre al meglio». Grande tifoso e appassionato di calcio, il ragazzo ha dei modelli in particolare da cui cerca di trarre ispirazione. «Sono tifoso – ha infatti proseguito Giannelli – la mia squadra del cuore è sicuramente il Brescia, ma tifo anche il Milan, il mio modello è il giocatore Petagna, ammiro molto il suo modo di giocare ma anche Acerbi ha il suo perché!». La Leonessa Under 15, alla prima giornata di campionato, ha fatto sentire tutti il suo ruggito, con una vittoria totale sulla Chiesanuova del tecnico Bianco (clicca qui per leggere la sua intervista), segnando 15 gol e portandosi a casa i primi tre punti. Capolista del girone G, insieme a Voluntas, Montirone, Botticino, Oratorio Urago Mella e Volta, la squadra ha dimostrato un’ottima grinta e prestazione. A siglare le reti sono stati diversi ragazzi, quali: i 4 gol di Gianluca Pojero ed Atef Bilal, la tripletta di Salif Jamal Koite, la doppietta di Hammza Dabre, Henry Kessie Boateng e Alex Pleskun. Ripensando a questa felice partenza, Raul racconta: «Penso di aver dato tutto me stesso come sempre e la squadra stava sicuramente dando il massimo, la voglia era indescrivibile». Ottimo inizio, quindi, per la giovane squadra che, a tutti gli effetti, si è dimostrata una leonessa.

Leonessa under 15
Il giovane Raul della Leonessa under 15 durante la prima di campionato

Tuttavia, la partita che Raul ricorda con più felicità è un’altra: «La partita che ho nel cuore è quella contro Lumezzane – ha infatti proseguito il giocatore – perché ho espresso al meglio me stesso e la squadra era molto affiatata, abbiamo lavorato bene e dato il massimo, più del solito». I ricordi aiutano ad accettare forse un po’ di più il presente, senza buttarsi troppo giù. La Leonessa Under 15 ha dovuto bloccare il suo fortissimo ruggito e fermarsi, così come hanno fatto tutte le altre squadre. Proprio commentando questa situazione, il difensore si racconta: «Sto vivendo sicuramente un brutto periodo… Mi manca molto giocare una partita, la squadra unita e quella adrenalina che si prova sul campo. Adesso stiamo ricominciando piano piano con qualche allenamento, ma naturalmente distanziati». Con un occhio di riguardo e speranzoso verso l’avvenire, capitan Raul conclude: «Per il futuro mi auguro di ricominciare, ma veramente, che questa pandemia venga sconfitta e finalmente poter tornare a vivere normalmente».

LEONESSA UNDER 15

LO STAFF

Leonessa Under 15
L’allenatore Claudio Bonetti della Leonessa Under 15

CLAUDIO BONETTI, ALLENATORE

TRILLI, COLLABORATORE

MAFFEI, COLLABORATORE

IN PORTA

Leonessa Under 15
I tre portieri Leonessa Under 15

ENIS SHAHINI, 2006

MOUADH GARRAOUI, 2007

GIUSEPPE MAGONI, 2006

IN DIFESA

YOUSSEF SEDIK BOUKIR, 2006

SALIF JAMAL KOITE, 2007

RAUL GIANNELLI, 2006, CAPITANO

OMAR GASMI, 2006

A CENTROCAMPO

HAMMZA DABRE, 2006

BILAL ATEF, 2006

HENRY KESSE BOATENG, 2006

CHRISTIAN BUNDUCHI, 2006

YOUNES OUABI, 2006

ALEX PLESKUN, 2007

IN ATTACCO

GIANLUCA POJERO, 2006

LEONARDO FRIALDI, 2006

ZAKARIA MESSAOUDI, 2006


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli