25 Giugno 2021

Odolo Under 15, l’allenatore Gaetano Livieri alla guida di una formazione giovanissima

Le più lette

Ciliverghe Eccellenza: si separano le strade tra il tecnico Cogliandro e la società dopo due anni

Dopo due stagioni complicate più dai fattori esterni che dai risultati in sé le strade di Vincenzo Cogliandro e...

Vis Nova-Alcione Under 16: Di Munno, Notarianni, Vecchi e Gorla calano il poker per Brunetti

Si chiude sul risultato di 0-4 l'incontro tra i classe 2005 di Vis Nova e Alcione, che già si...

Renate-Pergolettese Under 17: la fotogallery della vittoria delle Panterine di Giancarlo Robbiati

Una vittoria sudatissima e centrata all'ultimo respiro con tanta, tantissima, forza di volontà. Il Renate Under 17 domenica ha...

Da ormai 20 anni, Gaetano Livieri milita sui campi come allenatore. Di questi 20 anni, tuttavia, solo 5 li ha passati all’Odolo, iniziando con gli Esordienti, passando per gli Juniores e arrivando, oggi, all’Under 15. Ripensando le sue esperienze pregresse, l’allenatore ha raccontato: «Ho allenato prima in oratorio di Vestone, dal 2006 il settore giovanile della Nuova Valsabbia e la scuola calcio. Successivamente ho preso il patentino come istruttore. Nel 2012 mi sono spostato alla Villanovese nella categoria Esordienti. Dal 2015 mi trovo in casa Odolo». Ex attaccante, il modulo che preferisce Gaetano è il 4-3-3; nonostante ciò, l’allenatore si appresta a sottolineare: «Bisogna sempre vedere le risorse che si ha, negli Esordienti usavo il 3-3-2, con la Juniores 4-2-3-1, dipende sempre dalle risorse e se queste si possono attuare». Accanto ai moduli e alla tecnica, importanti sono anche i valori che un allenatore deve cercare di trasmettere ai suoi. Proprio parlando di questi, Livieri spiega: «Come allenatore spero sempre d’insegnare la lealtà e il rispetto per l’avversario, poi speri sempre che qualcuno riesca ad andare in qualche squadra professionistica, cosa che nelle piccole società magari è un po’ difficile». L’Odolo Under 15, nella sua rosa, vede per la maggior parte ragazzi classe 2007-2008; del 2006, infatti, Livieri ne ha solo tre: il portiere Luca Cerqui, il difensore Thomas Freddi e il centrocampista Davide Facchini. Concentrandosi di più sulla squadra, a guidare l’Odolo Under 15 è il capitano e difensore centrale Chinkun Hasakornburi. Parlando proprio di questo giocatore, l’allenatore racconta: «Uno che si fa ascoltare, è bravo ad impostare gioco, ha già fatto qualche prova con una società semiprofessionista, può avere un futuro». A difendere la squadra, invece, sono due portieri: Luca Cerqui e Davide Cirelli. Riferendosi ad essi: «Sono abbastanza soddisfatto, devono essere più cattivi in area di rigore – ha raccontato l’allenatore – fanno ancora fatica quando devono farsi sentire gridare, piano piano riusciremo insieme al preparatore». L’Odolo Under 15 ha iniziato questa stagione con buoni propositi, tuttavia, la situazione non ha potuto agevolare la squadra. «Questa stagione è un po’ frustrante – ha raccontato Livieri – perché dopo un mese di preparazione e solo un’amichevole causa restrizioni delle società che chiedevamo, non possiamo fare tanto e prepararci per affrontare un campionato nuovo per i ragazzi, con gli stessi obbiettivi quali allenarsi e migliorare in tutto». Durante la prima giornata di questo campionato, l’Odolo Under 15 ha subito una sconfitta fuori casa contro l’Oratorio Nuvolento, terminando l’incontro con un 3-1. Ripensando a quell’unica partita, l’allenatore spiega: «Sia io che il mio secondo, a fine partita eravamo soddisfatti sapendo che bisogna lavorare tanto, far capire ai ragazzi la differenza tra campionato a 9 e il campionato a 11, calcolando devono capire che è più grande il campo». Da questa prima giornata e dai tanti allenamenti, Gaetano ha ben capito quali siano i primi passi da fare: «Il punto di forza è sicuramente il centrocampo, bisogna lavorare sulla difesa visto che la passata stagione il fuorigioco era negli ultimi 15 metri e adesso è dalla metà campo, bisogna fargli capire questo, come gli attaccanti devo fare movimenti diversi, trovarsi gli spazi liberi, non aspettare che arrivi la palla, sono cose che come minimo ci vuole una mezza stagione però». E, ad oggi, è proprio il tempo che manca a questi giovani ragazzi appassionati di calcio. Proprio commentando questa situazione, Gaetano conclude: «Con il blocco degli allenamenti ai ragazzi abbiamo chiesto di tenersi allenati, incontri via web è un po’ difficile causa lavoro. Per i provvedimenti calcistici, secondo il mio parere era meglio non iniziare e aspettare febbraio o marzo, vedendo come si evolve la situazione, io mi auguro di cuore di riuscire ad iniziare la nuova stagione, perché non so quanti ragazzi inizieranno a settembre, tante società faranno fatica per i tesseramenti».

ODOLO UNDER 15

LO STAFF

GAETANO LIVIERI, ALLENATORE

DAVID ALBERTI, COLLABORATORE

TRA I PALI

LUCA CERQUI, 2006

DAVIDE CIRELLI, 2007

IN DIFESA

ANDREA BARUCCO, 2007, VICE-CAPITANO

ILIAS EL FADLI, 2007

CHINKUN HASAKORNBURI, 2007, CAPITANO

THOMAS FREDDI, 2006

MATTEO COLBRELLI, 2007

A CENTROCAMPO

FRANCESCO GALEAZZI, 2008

AMINE KANIS, 2007

ADAM BOUTARFA, 2008

DAVIDE FACCHINI, 2006

ANDREA SONCINA, 2008

ELIA OGNIBENI, 2008

IN ATTACCO

PIETRO POZZI, 2008

JAVIER DE PRETIS, 2007

GIACOMO GARZONI, 2007

CARLO CASSETTI, 2007


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli