I difensori Moretti e Malzanni D migliori in campo

Il big match del girone A tra Capriolo e San Pancrazio si conclude con un pareggio a reti bianche. Il San Pancrazio ha dominato per larghi tratti della gara, andando però a sbattere più volte sull’attenta difesa del Capriolo. I primi minuti della partita sono occupati dalla tradizionale fase di studio, con entrambe le squadre un po’ contratte, forse per la consapevolezza della ghiotta posta in palio. Dopo soli tre minuti è la squadra di casa a concludere verso il portiere con Urracci. Il San pancrazio ci mette poco a prendere in mano le redini del gioco e del possesso palla. Il Capriolo dal canto suo appare un po’ intimorita dal pressing imposto dai padroni di casa, che fa si che siano molti i palloni parsi dai granata. Al 10′ però il Capriolo dimostra di poter essere pericoloso coi contropiedi: in questa occasione Claretti non arriva per un pelo all’appuntamento col pallone. È il San Pancrazio a rendersi più pericoloso, grazie al movimento perpetuo dei suoi uomini offensivi e degli inserimenti alle spalle, che riescono sempre a creare qualche apprensione agli ospiti. Di occasioni clamorose però non se ne segnalano grazie anche alla difesa capriolese, che è brava a reggere le folate degli avversari, ma appare un pò imprecisa quando c’è da impostare o far ripartire l’azione. Le occasioni cominciano a essere tante quando al 29′ Malzanni N non riesce a tenere basso il pallone calciato in controbalzo. Intorno al 30′ la partita vive una fase di stanca, in cui sono i contrasti e la fisicità in mezzo al campo a dominare la gara, che rimane molto vibrante. Il primo tempo si chiude senza ulteriori sussulti col San pancrazio padrone del campo ma non del risultato. Al rientro dagli spogliatoi il Capriolo entra più aggressivo facendo si che la partita diventi più equilibrata. In questa seconda frazione le occasioni latitano e per i primi venti minuti buoni non si ravvedono tiri verso la porta. Al 15′ Rondi entra in area ma viene stoppato al momento del tiro, l’intervento di Moretti sembra al limite ma l’arbitro giudica sul pallone il tackle. La calma piatta che aveva caratterizzato il secondo tempo viene interrotta bruscamente quando i cambi di Mister Simoni danno nuova energia e maggiore verve all’attacco dei gialloneri. Il Capriolo continua a reggere e coi nuovi entrati rilancia a propria volta. Al 31′ infatti gli ospiti hanno l’occasione più ghiotta del match: Modina manda con un pallone telecomandato Claretti davanti il portiere, il numero 9 guarda Vianelli che in uscita riesce a disturbare il tiro di Claretti che finisce largo. Dopo essere rimasti in uno in meno i ragazzi del San Pancrazio non si perdono d’animo e cercano allo strenuo il gol vittoria. L’ultima speranza è affidata a capitan Urracci, che non sfrutta a dovere un’invitante punizione dal limite col pallone che va a sbattere sulla barriera.

IL TABELLINO DI SAN PANCRAZIO-CAPRIOLO

SAN PANCRAZIO-CAPRIOLO 0-0

SAN PANCRAZIO (4-2-3-1): Vianelli 6.5, Lancini F. 6.5 (dal 23′ st Gittini s.v.), Perletti 7, Malzanni D. 7.5, Turra 6.5, Lancini A 6.5 (dal 31′ st Giofrè s.v.), Asin 6.5 (dal 17′ st De Matteis 6), Ghio 6.5, Rondi 6.5, Urracci 7, Malzanni N. 6. A disp. Manbrito, De Matteis, Capelli, Gozzini, Gittini, Giofrè, Angoli. All. Simoni 7. Dir. Piantoni.

CAPRIOLO (4-3-3): Massetti 6.5, Assoni 6.5, Santinelli 7, Gatti 6.5, Moretti 7.5, Suardi 6.5 (dal 21′ st Terzi s.v.), Patricelli 6.5, Gaciu 6.5 (dal 11′ st Modina 6.5), Claretti 6.5, Giordani 6.5, Beltrami 6.5 (dal 11′ st Brescianini 6.5). A disp. Baruti, Fracchiolla, Saleri, Terzi, Marini, Mateescu, Plebani, Modina, Brescianini. All. Moraschi 6.5. Dir. Santinelli.

ARBITRO: Andolfi di Chiari 6 Nel secondo tempo cerca di tenere a bada la partita con tanti cartellini.

AMMONITI: 19′ st De Matteis (Sp), 28′ st Giordani (C), 30′ st Claretti (C).

ESPULSI: 28′ st Malzanni N. (Sp).

PAGELLE SAN PANCRAZIO

Vianelli 6.5 Bene coi piedi e soprattutto un uscita. Bravo su Claretti alla fine.

Lancini F. 6.5 Si limita ad una partita di contenimento. Positivo. Dal 23′ st Gittini s.v.

Perletti 7 Nel primo tempo fa su e giù dalla fascia decine di volte. Motorino.

Malzanni D. 7.5 Amministra la difesa dei suoi con personalità. Bravo anche palla al piede.

Turra 6.5 Nel primo tempo detta bene i tempi poi cala un pò.

Lancini A 6.5 Partner perfetto di Malzanni si occupa di difendere la profondità. Dal 31′ st Giofrè s.v.

Asin 6.5 Va vicino al gol in un paio di occasioni. Gli manca la zampata. Dal 17′ st De Matteis 6 Entra in partita e dopo due minuti viene ammonito.

Ghio 6.5 Metronomo dai piedi buoni si fa strada nel centrocampo avversario.

Rondi 6.5 Come Asin è bravo in costruzione ma non cinico al massimo.

Urracci 7 Meriterebbe il gol per tutto ciò che crea nei settanta minuti complessivi. Immarcabile.

Malzanni N. 6 Macchia la sua partita con un brutto gesto, che forse non meritava il rosso.

All. Simoni 7 Mette in campo una squadra tecnica e brava nello stretto. Va vicino a vincere in dieci.

L’organico del San Pancrazio lotterà fino alla fine per la vittoria del campionato.

PAGELLE CAPRIOLO

Massetti 6.5 Sbaglia poco. Sempre attento sui palloni alti e tra i pali.

Assoni 6.5 Gioca una partita attenta e sempre sul pezzo.

Santinelli 7 Ingaggia un entusiasmante duello pugilistico con Urracci. Scala spesso anche al centro chiudendo tutto.

Gatti 6.5 Fa fatica a tenere a livello fisico contro Rondi ma se la cava con la tecnica.

Moretti 7.5 Totem della difesa. Stoppa, ferma e chiude anche buchi di altri.

Suardi 6.5 Mastino davanti alla difesa si limita ad una partita di contenimento. Dal 21′ st Terzi s.v.

Patricelli 6.5 Cresce con l’andamento della squadra e gioca un buon secondo tempo.

Gaciu 6.5 A centocampo ci sono pochi spazi ma prova a farsi strada. Dal 11′ st Modina 6.5 Il suo lancio per Claretti è tanta roba.

Claretti 6.5 Oggi spara a salve ma le qualità tecniche e fisiche sono fuori discussione.

Giordani 6.5 Fa fatica a trovare la giusta posizione per incidere.

Beltrami 6.5 Qualche folata la fa vedere ma troppo poco per impensierire la difesa di casa. Dal 11′ st Brescianini 6.5 Partecipa all’assalto finale di suoi.

All. Moraschi 6.5 Coglie un punto molto prezioso in vista del prosieguo del campionato.

I ragazzi di Moraschi colgono un punto importante dopo un bel secondo tempo.

LE PAROLE DEL DOPOGARA: SIMONI

LE PAROLE DEL DOPOGARA: MORASCHI


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.