Alghisi, Verolese
Alghisi, Verolese

Basta un super Bozzoni a trascinare la Verolese e affondare lo Sporting Desenzano. Una doppietta del centrocampista permette ai padroni di casa di mantenere vivo l’obiettivo stagionale di accedere alla fase regionale restando a punteggio pieno la Verolese nel girone all’italiana delle finali. Gli ospiti, invece per il momento, non sono riusciti ad avere il salto di qualità sperato e dopo due sconfitte la possibilità per arrivare nelle prime tre posizioni si riduce sensibilmente. La squadra di Alghisi ha meritato ampiamente la vittoria, giocando un calcio più propositivo e non lasciando grandi ripartenze ai contropiedisti ospiti. Al pronti via la Verolese prova subito ad intimidire gli avversari costringendoli ad avere un baricentro molto basso che non consente alla squadra di Rota ad uscire dalla propria metà campo. La prima vera chance arriva grazie a Ferro in fuga che viene abbattuto da Oneta: per l’arbitro non ci sono dubbi, viene assegnato il calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Bozzoni, che prima finge la conclusione e poi incrocia molto bene realizzando il vantaggio dei padroni di casa. La prima frazione non si gioca ad altissimi ritmi, con poche da goal limitate e poche emozioni. Nel finale di tempo è Maffei ad accendersi: rientra sul sinistro ma il tiro sul secondo palo è troppo prevedibile per Bonanomi, che si distende parando il tiro. Dopo l’intervallo il canovaccio tattico non varia e i padroni di casa aumentano l’intensità del giro palla cercando di sorprendere la buona difesa dello Sporting Desenzano sfiorando subito il raddoppio. Da cross sul secondo palo di Ferro, Oneta interviene goffamente scavalcando il portiere ma sulla linea Giovannozzi salva tutto. Ad archiviare la pratica tocca di nuovo a Bozzoni che dal limite dell’area fa partire un bolide che si infila all’angolino dove l’estremo difensore non può arrivare. Negli ultimi minuti la Verolese sfiora anche il tris ma l’acrobazia volante di Cossetti colpisce il palo. Alghisi, Verolese: «Penso che abbiamo meritato la vittoria anche se eravamo un po’ stanchi della partita di mercoledì». Rota, Sporting Desenzano: «Stiamo affrontando società nettamente più abituate a giocare questo tipo di partite»

PAGELLE VEROLESE
Rumi 6 Non viene mai impegnato seriamente.
Pini 6.5 Sa giocare ovunque (33’ st Loda sv).
Prestini 6.5 Parte come mezz’ala poi all’occorrenza si abbassa a terzino. Versatile, vero capitano.
Carassino 6.5 Meglio in difesa (8’ st Manessi 6).
Krasniqi 7 Un muro. Non si lascia mai scappare l’uomo sugli scudi.
Cossetti 6.5 Sfiora il goal colpendo il palo. Perde una palla dietro pericolosa.
Plodari 6 Non lascia particolarmente il segno. Si muove silenziosamente.
Bozzoni 7.5 Doppietta che trascina la squadra, fondamentale per la vittoria. Prima freddo dal dischetto per il rigore, poi una meraviglia dal limite (23’ st Zorza M. sv).
Ferro 6.5 Conquista il rigore. Instancabile, cerca e ricerca il goal (35’ st Tusi sv).
Maffei 6.5 Indispensabile, ogni azione passa dai suoi piedi. Ricama tra le linee.
Saleri 6 Colpisce una traversa dal limite, ma è un po’ molle (16’ st Kumar 6).
All. Alghisi 6.5 La squadra domina dal primo all’ultimo minuto. Punteggio pieno.

PAGELLE SPORTING DESENZANO
Bonanomi 6.5 Riesce ad evitare la goleada.
Oneta 6 Procura il rigore che apre la partita e sfiora l’autogol. Non è giornata (28’ st Susio sv).
Gardoni 6 Qualche intervento non si discute ma mette poca carne al fuoco. Può fare di meglio.
Giovannozzi 6.5 salva il goal sulla linea e ce la mette tutta anche se a volte rischia.
Vece 6.5 È poco impegnato, non soffre particolarmente (14’ st Bresciani T. 6).
Donati 6 Tocca pochi palloni. Dovrebbe avere più iniziativa (28’ st Corbari 6).
Altina 6 Buona la sua fuga sulla fascia, poi poche azioni. Cala nel rendimento.
Cavagni 6 Inizia con la giusta grinta ma poi si spegne (10’ st Acampa 6).
Malgarise 6.5 Puntero fisico e vecchio stile. Fa la lotta con tutti, vero fuoriclasse.
Abou 6 Una giocata nel secondo tempo. Non cambia mai passo (31’ st Fondacaro sv).
Capone 6 Prova a muoversi negli spazi creati da Malgarise, ma combina poco.
All. Rota 6.5 L’avversario era temibile, ma serviva più coraggio nelle scelte.

LE INTERVISTE: ASCOLTA ALGHISI

LE INTERVISTE: ASCOLTA ROTA


Questa partita la trovi integralmente sul giornale in edicola, oppure se sei un abbonato sull’edicola digitale, insieme alle pagelle. Ricordati di scaricare la nostra Applicazione che trovi sia per i dispositivi Android che iOS. Potrai così aggiornare il risultato della tua partita Live. La redazione avrà poi il compito di reperire i risultati mancanti, di verificare che quelli inseriti dagli utenti siano definitivi, e inviare tramite push l’aggiornamento non appena il girone sarà completato. Per convenzione abbiamo scelto di colorare in rosso i risultati degli utenti e di trasformare in verde quelli verificati dalla redazione.