Ghedi campione
Ghedi campione

In campo non c’è storia, il Ghedi è matematicamente campione con una giornata d’anticipo. Al penultimo appuntamento, i granata tenevano particolarmente a chiudere il discorso davanti al proprio pubblico. E così, quale migliore occasione per festeggiare un trionfo tanto agognato quanto meritato. Senza patemi, la capolista colma l’ultimo tratto che la separava dalla gloria. A farne le spese sono i malcapitati ragazzi del Navecortine, i quali, invero, non avevano intenzione di rovinare la festa. Avrebbero senz’altro passato un pomeriggio alternativo, ma l’adempimento li relega al cerimoniale granata in veste di agnello sacrificale. «Non c’è mai stata partita, loro troppo superiori» commenta a ragione Boffelli, sforzandosi di trovare le parole per questa gara senza senso, se non per le statistiche. «Siamo una squadra abbastanza giovane ma, a parte qualche partita in cui potevamo fare meglio, è stato un campionato tutto sommato dignitoso» conclude il tecnico navese. Serata davvero memorabile, invece, per ciascuno degli atleti con il falco cucito sul petto. «Quello che mi preme, è lasciare qualcosa ai ragazzi» dice Veneri e, difatti, in questa stagione, i suoi hanno tanto da portare via. I campionati non si vincono tutti i giorni, ma raramente, talvolta mai; se poi conquistati con una sola sconfitta, diventano vere e proprie imprese. Il Ghedi ha fatto l’impresa, tutti i suoi giocatori hanno contribuito all’impresa. E sull’8-0, quando gli ultimi minuti scorrono dolcemente con i fumogeni già alti nel cielo, non c’è più tempo per i losers, “cause you are the champions”. Mentre impazza la festa, con le consuete foto ricordo negli spogliatoi, tra selfie e baffi tagliati, Veneri nell’euforia generale: «Sono contento perché vincere un campionato significa lavorare bene, con costanza, impegno e sacrifici. Ho visto dei miglioramenti evidenti da parte di tutti. Complimenti, è stato un bel campionato fino alla fine». Ora l’ultima passerella a Mompiano, poi il triangolare playoff: ma quella è un’altra storia, la notte dei sogni è adesso!

GHEDI-NAVECORTINE 8-0
RETI: 3′ Grandi (G), 13′ Guarisco (G), 15′ Guarisco (G), 40′ Sara (G), 4′ st Guarisco (G), 7′ st Sara (G), 26′ st Arici (G), 40′ st Lesioli (G).
ARBITRO: El Khedar di Brescia 8. Gara senza insidie, amministrata con lucidità e disinvoltura.

PAGELLE GHEDI
All. Veneri 10 Stagione trionfale, campionato meritato.
Barbieri 10 Spettatore, assiste alla una festa. (21’ st Lattanzi 10).
Treccani 10 Gioca soprattutto divertendosi. (17’ st Shtylla 10).
Cigolini 10 Ricama fraseggi d’alta sartoria, fa assist. (17’ st Rosini 10).
Lesioli 10 Mette anche lui il sigillo.
Bontempi 10 Un allenamento sarebbe stato più allenante per uno come lui. (12’ st Speranza 10).
Azzini A. 10 Scudo a casa, gioca di fioretto. (12’ st Zanoletti 10).
Sara 10 Doppietta e spumante per tutti. (12’ st Arici 10).
Colosio 10 Solo mezzora, basta e avanza. (31’ Boselli 10).
Grandi 10 Are le danze.
Guarisco 10 Tre perle memorabili.
Azzini M. 10 Offre leccornie alla platea, giocoliere straordinario.
A disp.: Prestini, Bouardi.
Dirigenti: Azzini, Grandi, Sara.

PAGELLE NAVECORTINE
All. Boffelli 6 Più che una trasferta, una gita scolastica.
Ardesi 6 Meglio dimenticare una giornata del genere.
Corvaglia 6 Non pervenuto.
Corbani 6 Dalle sue parti sono voragini, mentalmente già in vacanza.
Tavelli 6 Quasi svogliato, rischia un retropassaggio suicida.
Tameni 6 Gli avversari arrivano da tutte le parti. Non tappa le falle.
Ziliani 6 Troppo statico.
Porta 6.5 L’unico tiro del Nave è il suo ad inizio ripresa.
Senestrali 6 Lancia il “mayday”, ma nessuno risponde.
Vespa 6 Spostato da sinistra a destra. (25’ st Roncali sv).
Tomaselli 6 Predicatore nel deserto, non una palla giocabile.
Rossi 6 Out per infortunio in avvio di gara. (15’ Mozzoni 6).
A disp.: Guerra.
Dirigente: Rodella.


Questa partita la trovi integralmente sul giornale in edicola, oppure se sei un abbonato sull’edicola digitale, insieme alle pagelle. Ricordati di scaricare la nostra Applicazione che trovi sia per i dispositivi Android che iOS. Potrai così aggiornare il risultato della tua partita Live. La redazione avrà poi il compito di reperire i risultati mancanti, di verificare che quelli inseriti dagli utenti siano definitivi, e inviare tramite push l’aggiornamento non appena il girone sarà completato. Per convenzione abbiamo scelto di colorare in rosso i risultati degli utenti e di trasformare in verde quelli verificati dalla redazione.